ARTICOLI RECENTI

martedì 10 luglio 2018

GUIZZO UMTITI, LA FRANCIA E' IN FINALE

Mondiali di Calcio “Russia 2018” – Semifinali
FRANCIA-BELGIO 1-0
51’ Umtiti

FRANCIA (4-2-3-1): Lloris; Pavard, Varane, Umtiti, Hernandez; Kanté, Pogba; Mbappé, Griezmann, Matuidi (41' st Tolisso); Giroud (40' st NZonzi).
A disp.: Mandanda, Areola, Kimpembe, Rami, Sidibé, Mendy, Lemar, O. Dembélé, Fekir, Thauvin.
All.: Deschamps
BELGIO (3-4-2-1): Courtois; Alderweireld, Kompany, Vertonghen; Chadli (46' st Batshuayi), Witsel, M. Dembélé (15' st Mertens), E. Hazard; De Bruyne, Fellaini (35' st Carrasco); Lukaku.
A disp.: Mignolet, Casteels, Vermaelen, Boyata, Dedoncker, T. Hazard, Tielemans, Januzaj.
All.: Martinez
Arbitro: Cunha (Uruguay)

Nella prima semifinale di Russia 2018, la Francia supera il Belgio di misura e si qualifica per la finale del Mondiale. A San Pietroburgo finisce 1-0 per la nazionale di Deschamps, che passa grazie al colpo di testa di Umtiti al 6' della ripresa. I Diavoli Rossi sono pericolosi soprattutto nel primo tempo, mentre calano vistosamente nella ripresa. I Bleus ora attendono la vincente di Croazia-Inghilterra.

La Francia ha dovuto faticare non poco per avere la meglio su una squadra che una volta di più ha dimostrato di non essere arrivata per caso a giocarsi l’approdo in una finale di un Mondiale. I Bleus, dopo una buona partenza, sono stati costretti a chiudersi in difesa per larga parte del primo tempo. Il Belgio è riuscito a far girare meglio il pallone ed i suoi attacchi sono stati spesso ad un passo dal rivelarsi letali.
I Diavoli Rossi più volte sono riusciti a rendersi pericolosi dalle parti di Lloris con Hazard ispirato, De Bruyne praticissimo e Lukaku poco lucido. Occasioni per Hazard, Alderweireld, ancora Hazard, ma sono stati fermati ora da un pizzico di imprecisione, o dalla sfortuna, ma anche dall’ottima serata dell’estremo difensore transalpino.

Anche l’inizio della ripresa è stato tutto di marca belga ma, nel momento della sofferenza, la Francia è riuscita a trovare con Umtiti quel guizzo che le ha consentito di sbloccare il risultato. In svantaggio, dopo un brevissimo momento di assestamento, il Belgio ha ripreso a macinare gioco pur esponendosi alle ripartenze della Francia. Anche in questo frangente è venuta fuori la capacità della squadra guidata da Deschamps di stringere i denti nei momenti più complicati e anche per questo motivo la vittoria è probabilmente meritata.
Alla fine ad esultare sono i Bleus che attendono ora di sapere quale, tra Inghilterra e Croazia, sarà l’avversaria che domenica affronteranno a Mosca. Il Belgio vede svanire il sogno di laurearsi per la prima volta nella sua storia campione del mondo, ma lo fa sapendo di non avere nulla da rimproverarsi.
La formazione di Martinez paga una disattenzione difensiva gravissima e la scarsa precisione sotto porta. Hazard e De Bruyne sono apparsi molto ispirati, ma i compagni del reparto offensivo non lo erano altrettanto. Lukaku era solo una brutta copia del giocatore apprezzato fin qui, Mertens è non pervenuto e Chadli si è visto poco.
Dall’altro lato una Francia non irresistibile, ma comunque concreta, sorretta da un Umtiti monumentale in difesa e salvata da un Lloris impeccabile. Mbappe è andato a strappi (obiettivamente dopo la prestazione strappapplausi contro l’Argentina, è in netto calo. Che si sia montato troppo la testa?), Giroud e Griezmann non hanno fatto cose eccezionali.
Probabilmente senza quel gol di Umtiti la partita avrebbe potuto prendere una piega diversa. Considerando anche che il Belgio fino a quel momento era padrone assoluto del campo.
Ma purtroppo questo non conta. In finale ci va la Francia. Per la terza volta nella sua storia. Aldilà di tutto meritatamente. E con la seria intenzione di sollevare a distanza di 20 anni il trofeo.

 Se ti è piaciuto l’articolo ISCRIVITI AI FEED per rimanere sempre aggiornato sui nuovi   contenuti !!! 

2 commenti:

Lady Marianne ha detto...

Chi vince ha sempre ragione, ma converrete con me che la Francia sta avendo una discreta fortuna. Anche ieri sera. Senza quel gol di Umtiti avrebbe sicuramente finito per perdere.
Inoltre, cosa che nessuno fa notare, l'arbitro uruguaiano in un paio di occasioni non ha fischiato delle punizioni in posizioni molto favorevoli per il Belgio. In particolare c'era un fallaccio di Giroud su Hazard proprio al limite. E da quella posizione i giocatori che potevano far male non mancavano di certo.

Mattia ha detto...

Aldilà dei singoli episodi, credo che la Francia abbia meritato di arrivare in finale. Sta giocando un buon calcio, ha messo in difficoltà le avversarie e Deschamps è stato bravo a creare un gruppo del genere. Il Belgio ha molti giocatori di qualità, ma è discontinuo. Col Giappone è andato sotto di due gol, col Brasile ha sofferto tutto il secondo tempo, ieri sera ha giocato bene solo a tratti.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!