ARTICOLI RECENTI

giovedì 15 marzo 2018

LEIVA-DE VRIJ: LA LAZIO CONQUISTA KIEV. LONDRA, CAPOLINEA MILAN

Europa League 2017-2018 – Ritorno degli Ottavi di Finale
DINAMO KIEV-LAZIO 0-2
23’ Lucas Leiva – 83’ De Vrij

Nel ritorno degli ottavi d'Europa League, la Lazio supera la Dinamo Kiev e si qualifica per i quarti di finale. In Ucraina è un dominio biancoceleste per 90 minuti: Lucas Leiva sblocca il match dopo 23 minuti con un colpo di testa che anticipa il portiere, poi nella ripresa è De Vrij a chiudere i conti all'83esimo con una zampata sotto porta.

Non era semplice, a Kiev. Non era semplice tecnicamente, contro una squadra che in casa quest'anno non aveva mai perso e non era semplice mentalmente, visto che che il gruppo di Simone Inzaghi era reduce da quattro gare non facili da digerire: l'eliminazione (ai rigori) dalla Coppa Italia contro il Milan, il ko (al 93') contro la Juve, il pari casalingo con gli ucraini e il 2-2 (con annesse polemiche) di Cagliari. E poi non era semplice perché i biancocelesti erano obbligati a vincere in trasferta e in queste condizioni, a livello strategico, i vantaggi per chi può attendere sono tantissimi.
Invece la Lazio è protagonista di una match pressoché perfetto e dominato dall'inizio alla fine, senza mai un calo e anzi con un punteggio finale che non rende merito all'enorme mole di gioco sviluppata prima di tutto con determinazione e ferocia.

La qualificazione sorride alla Lazio riapparsa a grandi livelli dopo le incertezze delle gare precedenti. La Lazio è tra le migliori otto d'Europa League e ha tutte le carte in regola per giocarsela fino alla fine.

Europa League 2017-2018 – Ritorno degli Ottavi di Finale
ARSENAL-MILAN 3-1
35’ Calhanoglu – 39’ Welbeck (rig.) – 71’ Xhaka – 86’ Welbeck

Niente impresa per il Milan nel ritorno degli ottavi di Europa League. In casa dell'Arsenal i rossoneri offrono una buona prestazione, ma escono sconfitti 3-1 in rimonta dopo essere passati in vantaggio al 35esimo con un destro di Calhanoglu dalla distanza. Il pari dei Gunners arriva quattro minuti dopo con un rigore (molto dubbio) siglato da Welbeck. Nella ripresa la papera di Donnarumma su tiro di Xhaka al 71' e ancora Welbeck chiudono i conti.
La corsa del Milan in Europa League dopo quattro anni di assenza termina agli ottavi di finale e in casa dell'Arsenal. Dopo la sconfitta interna dell'andata, per un'ora abbondante all'Emirates si è vista una squadra in grado di giocarsela con i Gunners. Il 3-1 e la qualificazione premia gli inglesi, più completi e pronti dei rossoneri, ma la prestazione offerta su un palcoscenico importante lascia la giusta dose di rammarico per quanto fatto a Milano. I rossoneri sono stati bravi a restare in partita e rispondere colpo su colpo alle offensive inglesi fino alla papera di Donnarumma su Xhaka.
I rossoneri avevano illuso i propri tifosi dopo 35 minuti con un destro da trenta metri a uscire firmato Çalhanoglu che sorprende Ospina rianimando speranze assopite.
Tutto cancellato nel giro di tre minuti da un abbaglio della squadra arbitrale che fischia un rigore contro Rodriguez per un "contatto" con Welbeck più che discutibile. La pioggia di ammonizioni per proteste non ha evitato il pareggio trasformato dallo stesso centravanti inglese dal dischetto. Ma è da qui in poi che Gattuso ha potuto raccogliere segnali positivi pur nella sconfitta. Per i primi venti minuti della ripresa i rossoneri hanno saputo tenere il baricentro alto sfiorando il raddoppio in più di un'occasione. A far calare il sipario, però, ci ha pensato una conclusione da fuori area di Xhaka che ha trovato al 71esimo la papera di Donnarumma che in pratica se l'è buttata in porta da solo chiudendo ogni discorso di qualificazione. Nel finale il 3-1 di Welbeck aumenta il passivo sul campo e nel computo totale della doppia sfida. Il Milan ha dimostrato di non essere ancora pronto per tornare a competere ad altissimi livelli in Europa.

Se ti è piaciuto l’articolo ISCRIVITI AI FEED per rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti !!!

4 commenti:

Michele ha detto...

Senza quel rigore assolutamente inventato ed inesistente forse ce la saremmo giocata fino alla fine. Vabbè, pazienza.

Stefano ha detto...

La qualificazione il Milan l'ha persa all'andata. Purtroppo.

Nicola ha detto...

Tutti a commentare il rigore, ma vogliamo parlare dell'incredibile papera di Donnarumma?

Theseus ha detto...

Innanzitutto direi di tributare il giusto merito alla Lazio che ha centrato una qualificazione tutt'altro che scontata, soprattutto dopo il pareggio casalingo dell'andata.
Il Milan è stato eliminato meritatamente. Ok, l'episodio del rigore, ma tra errori dell'andata e papere di Donnarumma, non mi pare che i rossoneri abbiano fatto molto per battere l'Arsenal.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!