GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 21 giugno 2017

TRIS CECO, BARATRO AZZURRO: SIAMO QUASI FUORI

CAMPIONATI EUROPEI UNDER 21 – GIRONE C
REPUBBLICA CECA-ITALIA 3-1
24’ Travnik – 70’ Berardi – 79’ Havlik – 85’ Lutfneral

REPUBBLICA CECA (4-4-1-1) Zima; Havel, Luftner, Simic, Holzer; Jankto, Hubinek (33' s.t. Chory), Soucek, Hasek (21' s.t. Havlik); Travnik; Schick (38' s.t. Sacek). (Vejmola, Macej, Havlik, Julis, Barak, Chory, Necas, Stronati, Cerny, Sevcik, Kasa).
All. Lavicka.
ITALIA (4-3-3) Donnarumma; Conti, Ferrari, Rugani, Calabria; Pellegrini, Cataldi (38' s.t. Cerri), Grassi (dal 9’ s.t. Chiesa); Berardi, Petagna, Bernardeschi (30' s.t. Gagliardini). (Cragno, Scuffet, Barreca, Biraschi, Caldara, Pezzella, Benassi, Locatelli, Garritano, Cerri).
All. Di Biagio.
ARBITRO Bastien (Fra)

Si complica tremendamente il passaggio alle semifinali degli Europei Under 21 per l'Italia. Gli azzurrini di Di Biagio infatti perdono 3-1 contro la Repubblica Ceca e vengono agganciati in classifica nel gruppo C a 3 punti.
Gli azzurrini di Di Biagio fanno un netto passo indietro rispetto al 2-0 contro la Danimarca e ora saranno costretti a battere la Germania con tanti gol nella terza giornata, un risultato che potrebbe anche non bastare se la Repubblica Ceca supererà i danesi (passa la prima di ognuno dei tre gironi e la miglior seconda).
L’Italia ha la prima palla gol con Bernardeschi dopo 11 minuti, il tiro è però alto e centrale e il portiere respinge di pugno. Al 24esimo arriva a sorpresa il gol della Repubblica Ceca: Rugani scivola e spalanca il corridoio verso la porta a Travnik che, lanciato da una spizzata di Schick, trafigge Donnarumma che non ci arriva, come ci si aspetterebbe dal portiere più richiesto del mondo. 
L'Italia non ci sta e replica: al 25esimo la punizione di Berardi è di poco a lato, al 33esimo Petagna sfonda in area ma mette fuori col diagonale e sei minuti dopo Zima in tuffo dice di no a Bernardeschi.
Nella ripresa Di Biagio manda in campo Chiesa. Dopo una punizione di Berardi che impensierisce il portiere ceco, al 70esimo arriva il meritato 1-1: lancio per Berardi che attacca la profondità, Zima respinge il suo sinistro ma l'esterno del Sassuolo resta lì e insacca di testa. Il gol ridà vita agli azzurri che sfiorano il 2-1: Petagna non arriva sul tiro-cross di Chiesa e due minuti dopo lo stesso bomber dell'Atalanta si divora una rete fatta tirando alto sulla traversa un comodo pallonetto con Zima fuori dai pali.
L'errore è fatale perché al minuto 79 la Repubblica Ceca fa 2-1 con Havlik che penetra in area e realizza. E al 85rdimo Luftner ruba palla e da lontanissimo fa partire un destro a fil di palo che sorprende Donnarumma e manda al tappeto l'Italia. E' un ko pesantissimo per gli azzurrini che rischiano di dover dire addio in anticipo agli Europei Under 21.
La sconfitta non taglia ancora fuori gli azzurrini dall'Europeo di categoria, ma rimanda tutti i discorsi a sabato. Ma non sono discorsi facili: bisognerà battere la Germania (che ha battuto 3-0 la Danimarca), e fare i conti con la differenza reti, che non è certo incoraggiante: lo scarto minimo non basterebbe, a meno che la Repubblica Ceca non sbagli la terza gara (difficile). Resta l'opzione ripescaggio, ma passa una sola seconda nei tre gironi, e il Portogallo, 3 punti e l'ultimo turno contro la Macedonia, sembra avere la strada spianata. Insomma, eravamo arrivati in Polonia pieni di buoni propositi e ora rischiamo seriamente di tornarcene a casa a testa bassa. Peccato…

L'ITALIA PASSA SE...
- Gli Azzurrini devono battere la Germania e sperare che la Repubblica Ceca non vinca contro la Danimarca. Italia qualificata da prima del girone grazie allo scontro diretto a favore con i tedeschi
- Battere la Germania almeno 3-1. Vittoria che garantirebbe il passaggio del turno della nazionale di Di Biagio anche in caso di vittoria dei cechi. La classifica avulsa infatti sarebbe Italia 3 punti (4 gf, 4 gs), Germania 3 (3 gf, 3 gs), Rep. Ceca 3 (3 gf, 3gs). Italia prima per gol segnati nella classifica avulsa, Germania seconda
- Vincere 2-0 contro i tedeschi e sperare di passare come migliore seconda (possono finire seconde con 6 punti Portogallo o Slovacchia, partono da 3 punti e differenza reti 0)

4 commenti:

Mattia ha detto...

Siamo stati poco concreti sotto porta. Un problema che abbiamo avuto anche contro la Danimarca. Bisogna essere più cinici, altrimenti poi ti beffano.

Salvatore ha detto...

Mi viene il sospetto che abbiamo una grande rosa, ma il commissario tecnico non è all'altezza. Qualche errore di valutazione l'ha fatta, e secondo me, rivoluzionare il centrocampo non è stata una mossa intelligente. Anche perché Gagliardini e Benassi avevano fatto una buona partita contro la Danimarca.

Simone ha detto...

Non voglio buttare la croce addosso a nessuno, ma Donnarumma ha preso dei gol assurdi. Il terzo gol era un tiro da lontano che avrebbe preso anche mio nonno in poltrona.

Ciaskito ha detto...

Capita, quando hai la sfortuna di affidarti a gente incompetente come Di Biagio che pretendono di fare i professoroni attuando un turnover scellerato e fuori luogo. Che senso ha togliere Barreca, Benassi e Gagliardini? Domani sera contro la Germania prenderemo un'altra scoppola.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails