GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

lunedì 28 novembre 2016

INTER A DUE FACCE, MA ALLA FINE ARRIVANO I TRE PUNTI

Serie A 2016-2017 – 14^ Giornata
INTER - FIORENTINA 4 - 2
3’ BROZOVIC – 9’ CANDREVA – 19’ ICARDI – 37’ Kalinic – 62’ Ilicic – 91’ ICARDI

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Ranocchia, Miranda, Ansaldi; Brozovic, Kondogbia (dal 1' s.t. Joao Mario); Candreva (dal 33' s.t. Eder), Banega (dal 23' s.t. Melo), Perisic; Icardi.
A Disposizione: Carrizo, Andreolli, Nagatomo, Miangue, Murillo, Gnoukouri, Biabiany, Jovetic, Gabriel Barbosa.
All. Pioli.
FIORENTINA (4-2-3-1): Tatarusanu; Salcedo, Gonzalo Rodriguez, Astori, Milic (dal 1' s.t. Tomovic); Badelj, Borja Valero; Tello (dal 30' s.t. Perez), Ilicic, Bernardeschi (dal 20' s.t. Chiesa); Kalinic.
A Disposizione: Lezzerini, Dragoswki, De Maio, Sanchez, Cristoforo, Maxi Olivera, Zarate, Babacar.
All. Paulo Sousa.
ARBITRO: Damato di Barletta.

Dopo 20 minuti perfetti in cui l’Inter si porta 3-0, la squadra nerazzurra si complica la vita e nonostante la superiorità numerica nella ripresa (espulso Gonzalo Rodriguez nei minuti finali del primo tempo) rischia di farsi clamorosamente recuperare. Solo in pieno recupero Icardi chiude i conti.
Ranocchia e non Murillo, Banega e non Joao Mario: queste le scelte di Stefano Pioli che ripropone Kondogbia titolare e si affida al tridente composto da Candreva, Icardi e Perisic. Bastano 3 minuti all’Inter per passare in vantaggio: percussione sulla sinistra di Ansaldi, il pallone termina sui piedi di Brozovic che lascia partire un destro di controbalzo che termina la sua corsa sotto l’incrocio dei pali e rompe subito gli equilibri.

La partenza nerazzurra è a mille e al minuto 9 arriva il raddoppio. Cross basso di Perisic, Tatarusanu sbaglia l’intervento e consegna a Candreva il più comodo dei tap-in a porta vuota che vale il 2-0.

La Fiorentina ci prova con Borja Valero ma Icardi al 19 esimo infila il tris. Icardi si destreggia alla grande in mezzo ai difensori viola e batte Tatarusanu con un destro da distanza ravvicinata. La Fiorentina è completamente nel pallone e Perisic da buona posizione si divora il più comodo dei gol che sarebbe valso il 4-0.
Ma col passare dei minuti la Fiorentina ritrova compattezza. Ilicic ci prova su punizione al minuto 33.
Il 3-1 arriva al 37esimo quando Kalinic, lanciato splendidamente da Badelj, vince il duello fisico con D’Ambrosio e batte Handanovic con un perfetto diagonale di sinistro.
Poco prima dell’intervallo l’episodio che potrebbe chiudere il match. Rodriguez atterra Icardi nei pressi dell’area di rigore e l’arbitro opta per il cartellino rosso all’indirizzo del difensore viola (espulsione forse esagerata).
Nonostante l’inferiorità numerica, i viola iniziano meglio la ripresa e Handanovic deve volare a respingere una conclusione di Ilicic. L’Inter è in difficoltà e fatica a trovare il gol che potrebbe chiudere il match. Banega ha la palla buona ma il suo tiro è debole, mentre Perisic colpisce il palo esterno.
E così al minuto 62 la Fiorentina ritorna in corsa. Tiro non irresistibile di Ilicic che sorprende Handanovic, tutt’altro che impeccabile, e firma il 3-2. L’Inter va nel panico e la sensazione che possa arrivare una beffa è sempre più forte. A dieci minuti dal termine clamoroso l’errore di Joao Mario che da pochi passi a porta praticamente vuota spara sopra la traversa.
E così il popolo nerazzurro deve soffrire fino al 91esimo quando Perisic fa tutto da solo, arriva in area e colpisce a colpo sicuro, Tatarusanu respinge, ma Icardi è lesto a buttare dentro il gol del 4-2 che chiude il match.
Tanta sofferenza ma l’Inter riesce a portare a casa tre punti importantissimi. Una vittoria che fa morale e che, si spera, serva a dare tranquillità a questa squadra. Aldilà dei cali fisici nel secondo tempo, a questa formazione manca la tranquillità mentale. Per il resto abbiamo dimostrato di poter dire la nostra e, se riusciamo a ritrovare la retta via, di poter tornare in corsa per l’Europa. Molto bene Brozovic e Banega nel primo tempo, implacabile Icardi sotto porta (il 3-0 se l’è costruito da solo da grande bomber qual è), Candreva e Perisic positivi, mi è piaciuto molto Ranocchia (prestazione più che positiva) che ha lasciato poco spazio a Kalinic, non sono in un periodo positivo Miranda e Handanovic (il secondo gol è tutto sulle sue spalle e in altre 2-3 occasioni ha commesso delle sbavature), qualche perplessità su Kondogbia. Insomma Pioli avrà molto da lavorare. Ma possiamo risalire la china e dire la nostra in questa stagione. A patto di infilare un filotto di vittorie consecutive o risultati positivi. FORZA INTER !!!

5 commenti:

BlackWhite ha detto...

Migliore in campo l'arbitro Damato, tifosissimo dell'Inter. E poi avete il coraggio di parlare della Juventus.

Mark della Nord ha detto...

Credevo di avere le traveggole e invece avevo letto bene: uno juventino che parla di arbitri.
Siamo al delirio.
Se non proprio alla vergogna.

Nerazzurro ha detto...

Mark, facciamo finta di non aver letto perché siamo proprio nel ridicolo. Dovrebbero solo stare zitti.

Gaetano ha detto...

Caro BlackWhite ma come ti sei permesso di far notare una cosa simile?
Ti prego di evitare tali argomenti perché gli arbitri favoriscono solo la Juve e quando non sono loro a favorirla ci pensano gli avversari a scansarsi.
Piuttosto BW pensa semplicemente che stai parlando della squadra i cui Ultras qualche settimana fa hanno esposto lo striscione:"C'E' UN INGLESE, UN CINESE E UN INDONESIANO CHE VOGLIONO FARCI TORNARE AD ESSERE LA BARZELLETTA D'ITALIA"......non penso ci sia altro da aggiungere.....FARCI TORNARE....."siamo proprio nel ridicolo"...........vero Nerazzurro?
Ieri su Italia1 c'era ZELIG e come al solito alcuni comici hanno citato l'Inter per far ridere il pubblico...."siamo proprio nel ridicolo"...........vero Nerazzurro?
Ciaoooooo

Mark della Nord ha detto...

Che gli avversari "si scansano" è un'espressione adoperata dal tuo portiere (e capitano), poi ripresa da un giornale ai cui dipendenti è stato tolto l'accredito allo stadio (dalla tua società) per essersi preso la libertà di pubblicare una cosa simile.
Giusto per ricordarti chi siete e come operate.
Per il resto quello che hai scritto dopo c'entra niente, perché si parlava di arbitri; pertanto è assolutamente strumentale, come il 99% dei tuoi interventi (su quell'1% che vorrebbero esprimere qualcosa in risposta ad altri commenti, ovvero in tema con il topic, mi taccio per pudore).
E siccome di questi ultimi non se ne avverte proprio la necessità, vedi di non fracassarci ulteriormente i marroni e vattene sui blog dedicati ai tuoi colori, che qui non è aria.


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!