GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 12 dicembre 2015

INTER, POKER E TENTATIVO DI FUGA

Serie A 2015-2016 – 16^ Giornata
UDINESE - INTER 0 - 4
23’ ICARDI – 31’ JOVETIC -83’ ICARDI – 87’ BROZOVIC

UDINESE (3-5-2): Karnezis; Wague, Domizzi, Piris; Widmer, Iturra (dal 25' s.t. Perica), Lodi, Fernandes (dall'11' s.t. Marquinho), Edenilson; Thereau, Di Natale (dal 34' s.t. Aguirre).
A Disposizione: Meret, Insua, Guilherme, Pasquale, Camigliano, Kone, Coppolaro, Adnan, Evangelista.
All. Colantuono
INTER (4-2-3-1): Handanovic; Montoya, Miranda, Murillo, Telles; Guarin, Melo; Ljajic (dal 37' s.t. Juan Jesus), Jovetic (dal 16' s.t. Brozovic), Perisic; Icardi (dal 45' s.t. Manaj).
A Disposizione: Carrizo, Berni, Dodò, Kondogbia, Palacio, Biabiany, Medel, Gnoukouri, Nagatomo.
All. Mancini
ARBITRO: Massa di Imperia

L’Inter è molto brava ad ottimizzare e ad ottenere il massimo risultato col minimo sforzo, ovvero vincere 1-0. Ma quando vuole l’Inter sa segnare anche più di un gol. E lo ha dimostrato stasera rifilando un bel poker all’Udinese che le permette di andarsene in fuga almeno fino a domani pomeriggio quando le quattro inseguitrici si sfideranno tra loro.
Mancini ci sorprende ancora una volta e si presenta con un’Inter super offensiva che prevede Perisic, Ljajic, Jovetic e Icardi. Ma la novità più ghiotta arriva in difesa dove il Mancio scarta il cellophane che avvolge Montoya e decide di spedirlo in campo dal primo minuto.

La prima occasione è per l’Inter dopo sette minuti. Ljajic serve Perisic che pesca Jovetic a centro area: destro a botta sicura del montenegrino, ma Karnezis compie un miracolo. Nella prima parte di gara però meglio i friuliani che creano occasioni da rete con Thereau e Di Natale.

Ma al 23esimo l’Udinese fa la frittata (non sarà l’unica della serata). Retropassaggio errato di Fernandes, Icardi come un falco si avventa sul pallone anticipando Domizzi e vola indisturbato verso la porta battendo Karnezis con un destro sul secondo palo. L’Udinese è in bambola e dopo otto minuti compie un altro erroraccio. Stavolta è Domizzi a farsi rubare palla da Jovetic. Il montenegrino si presenta da solo davanti all’estremo difensore bianconero e lo batte con uno scavetto. 2-0 e ritorno al gol di Jo-Jo che non segnava da fine agosto.
L’Inter ha la partita in pugno ma prende qualche brivido in difesa perché i padroni di casa, nonostante il doppio svantaggio, non hanno nessuna intenzione di arrendersi.
Stesso registro nella ripresa con l’Udinese che crea molto e l’Inter che però non prende particolari rischi.
Nel finale i nerazzurri chiudono i conti con Icardi al minuto 83 che con una sassata di destro sul primo palo, batte Karnezis dopo aver sfruttato un altro errore in disimpegno dell’Udinese con Lodi. Dopo quattro minuti Brozovic (entrato al posto di Jovetic) segna un gol stupendo, rientrando sul destro da sinistra e mettendo la palla a giro sul secondo palo.
Finisce 4-0. L’Inter dà segnali forti alla concorrenza. Piaccia o no, tra le serie candidate al titolo c’è anche lei. Ottima la prestazione di Icardi, molto positivo Montoya (personalmente mi è piaciuto molto, chissà perché finora non ha giocato…), bene più o meno tutti, dal muro difensivo Handanovic-Murillo-Miranda all’artiglieria pesante là davanti.
I nerazzurri stanno crescendo di partita in partita limando piano piano tutte le sue lacune. E zittendo tutti i nostri (numerosi) detrattori che ormai sono in piena crisi perché non sanno più dove appigliarsi per denigrarci e sminuire questo nostro primato. Noi facciamo parlare i fatti. Le chiacchiere le lasciamo a loro. E i fatti dicono che siamo primi in classifica, che abbiamo vinto cinque delle ultime sei gare (e la sesta era la sfida del San Paolo), che per l’undicesima volta su sedici incontri non abbiamo preso gol. Bastano o ancora non sono soddisfatti? FORZA INTER !!!

2 commenti:

Nerazzurro ha detto...

E se ne vaaa, la capolista se ne vaaa!!!
Inter vincente e convincente. La stagione è ancora lunga ma fino a questo momento credo prorpio che possiamoessere contenti e soddisfatti dei nostri ragazzi. E di Mancini che sta facendo un ottimo lavoro.

Matrix ha detto...

Bellissima vittoria sia per quanto riguarda il risultato sia, soprattutto, per quanto riguarda la prestazione. Sono d'accordo con te, siamo in crescita. E anche se continuiamo a volare basso e a puntare alla qualificazione in Champions League, credo sia impossibile non fare un pensierino a quel triangolino verde-bianco-rosso.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails