GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

martedì 15 dicembre 2015

EUROPA LEAGUE, OCCHIO ALLE INSIDIE (ma è un buon sorteggio...)

Il fascino della Champions League è tutta un’altra cosa. Ma anche questa Europa League tutto sommato rimane una manifestazione col suo fascino e il suo interesse. E col sorteggio sei sedicesimi oggi a Nyon si inizia a fare sul serio. Dopo il sorteggio durissimo della Champions League c’era attesa per scoprire le avversarie delle italiane di Europa League. E in fin dei conti non è andata male per le nostre rappresentanti, considerando che poteva anche andare peggio. L’urna ha decretato che la Fiorentina di Sousa sfiderà il Tottenham, alla Lazio è toccato il Galatasaray mentre il Napoli se la vedrà col Villarreal.

Accontentato dunque Paulo Sousa. Il tecnico della Fiorentina dopo il passaggio del turno conquistato col Belenenses si era augurato una trasferta in Inghilterra. Detto, fatto. I viola se la vedranno con il Tottenham come nella passata stagione quando eliminarono proprio gli Spurs dalla competizione con un 1-1 a Londra e un 2-0 a Firenze. Non un avversario semplice, certo, ma una bella sfida di tecnica e qualità.

Trasferta in un ambiente bollente invece per la Lazio che a Istanbul troverà una vecchia conoscenza del calcio italiano come Sneijder e un attaccante prolifico come Podolski. Il ritorno in casa sarà un vantaggio per gli uomini di Pioli, così come per il Napoli di Sarri che incontra nuovamente il Villarreal a pochi anni di distanza. Allora si trattava di Champions e c'era Mazzarri in panchina. Il "sottomarino giallo" è un avversario da prendere con le pinze, come tutte le spagnole, ma con il quale gli azzurri possono approcciarsi alla pari (non dimentichiamoci che i partenopei sono l’unica formazione delle due competizioni europee che ha vinto sei gare su sei). Nell'ultima partita a El Madrigal è caduto il Real Madrid di Benitez, a dimostrazione delle qualità dei giocatori a disposizione di Marcelino Garcia Toral.


Stellare sfida tra Borussia Dortmund e Porto, di solito una partita da quarti di Champions, mentre la sorpresa Rapid Vienna affronterà il Valencia retrocesso dalla Champions League. Impronosticabili sfide, ampiamente equilibrate, saranno Fenerbahce-Lokomotiv Mosca e Anderlecht-Olympiacos.
Il Midtjylland, a sorpresa qualificata nel gruppo del Napoli, giocherà contro un Manchester United a caccia della propria identità. Da capire anche le potenzialità del Liverpool di Klopp, che nei sedicesimi di finale sfiderà la tedesca Augsburg.
Sparta Praga-Krasnodar e Sion-Braga appaiono le gare tra le squadre più abbordabili. Big match invece quello tra Shakhtar e Schalke, anch'esse abituate a giocare la fase ad eliminazione diretta della Champions. Dura scegliere una favorita tra Marsiglia e Athletic Bilbao, in rapida risalita nelle rispettive leghe.
Il Siviglia doppiamente Campione in carica giocherà con la rivelazione Molde, allenata da un Solskjær in ascesa. Infine a febbraio si giocheranno Sporting Lisbona-Bayer Leverkusen e Basilea-Saint Etienne.
Insomma anche qui le emozioni e le sorprese non mancheranno di certo.

 EUROPA LEAGUE 2015-16 - SEDICESIMI DI FINALE 
VALENCIA-RAPID VIENNA
FIORENTINA-TOTTENHAM
BORUSSIA DORTMUND-PORTO
FENERBAHCE-LOKOMOTIV MOSCA
ANDERLECHT-OLYMPIACOS
MIDTJYLLAND-MANCHESTER UNITED
AUGSBURG-LIVERPOOL
SPARTA PRAGA-KRASNODAR
GALATASARAY-LAZIO
SION-BRAGA
SHAKTHAR DONETSK-SCHALKE 04
OLYMPIQUE MARSIGLIA-ATHLETIC CLUB
SIVIGLIA-MOLDE
SPORTING CLUB DE PORTUGAL-BAYER LEVERKUSEN
VILLARREAL-NAPOLI
ST ETIENNE-BASILEA


1 commento:

Theseus ha detto...

Considerato il sorteggio di Champions, direi che in Europa League non è andata così male. Sono tre avversari tosti ma non impossibili.
Anche se da qui a due mesi potrebbero cambiare tante cose.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails