GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

martedì 15 settembre 2015

CHAMPIONS LEAGUE AL VIA: OBIETTIVO MILANO!!!

Ci siamo. Ancora poche ore e poi la musichetta risuonerà nell’aria e darà il via alla 61esima edizione della Coppa Campioni/Champions League, lo spettacolo che ammalia i calciofili di tutto il mondo in un percorso che si chiuderà il 28 maggio a Milano.
Il grande favorito è il Barcellona campione in carica, sulla sua scia il Real Madrid di Benitez e Cristiano Ronaldo, il Manchester City di Pellegrini, il Bayern Monaco di Guardiola e il Psg di Ibrahimovic, in attesa di valutare il Chelsea di Mourinho, protagonista di un inizio stagione non proprio positivo.
E le italiane? La Juventus riparte dalla finale persa lo scorso anno. Arrivare nuovamente all'atto conclusivo (per giunta in casa delle rivali milanesi) sarebbe un sogno, ma come tale difficilmente realizzabile. La Roma punta a fare più strada possibile, ma salvo concatenazione di eventi e a lei favorevoli difficilmente arriverà tra le prime quattro.

Sono otto gironi caratterizzati dall’incontro tra vecchie conoscenze, giocatori o allenatori che ritroveranno squadre che in qualche modo hanno fatto parte della loro vita reale o calcistica.
Ibrahimovic tornerà per la prima volta nella città dove è nato e dove ha mosso i primi passi verso la gloria, José Mourinho affronterà di nuovo la squadra che lo ha consacrato al grande calcio, con cui ha vinto una pazzesca edizione della Champions, e che ora lo vorrebbe battere a tutti i costi, Luis Enrique avrà modo di mostrare i trofei del triplete ai vecchi tifosi che l’hanno scaricato troppo velocemente, Di Maria vorrà dimostrare al suo ex presidente che la cessione di due anni fa è stata un errore, mentre Llorente e Depay rivedranno subito i vecchi amici, lasciati questa estate dopo il loro trasferimento a Siviglia e Manchester.
Alcune curiosità. Esordio assoluto per l’Astana (Kazakistan). Mircea Lucescu (Shakthar Donetsk) è l’allenatore più vecchio (70 anni), mentre Andres Villas Boas (Zenit) il più giovane con i suoi 37 anni.
Le squadre al via che hanno già vinto la competizione sono 9: Real Madrid (10 vittorie su 13 finali disputate), Bayer Monaco (5 vittorie e altrettante sconfitte in finale), Barcellona, campione in carica, (5 vittorie e 3 finali perse) Manchester United (3 trofei vinti e 2 finali perse), Juventus (2 vittorie e primatista di finali perse: ben 6), Benfica (2 trionfi e ben 5 finali perse), Porto (2 trofei vinti), Chelsea (1 finale vinta e 1 persa) e Psv Eindhoven (un trionfo),
A queste si aggiungono: Atletico Madrid (due volte), Valencia (due volte), Borussia Monchengladbach, Bayer Leverkusen, Roma, Arsenal e Malmoe che hanno disputato la finale senza però riuscire a vincere.
Sono 5 gli allenatori che la coppa l’hanno già sollevata. Uno, addirittura, anche da giocatore: Pep Guardiola col Barcellona. Ora col Bayern Monaco sfida gli altri 4 vincenti: Mourinho (che prova a trionfare col terzo club diverso dopo averlo fatto con Porto e Inter) e il Chelsea, Van Gaal e il Manchester United, Benitez e il Real Madrid, e Luis Enrique campione in carica con i blaugrana, che prova a vincere per due stagioni di seguito, sfatando la maledizione Champions (nessuno c’è riuscito finora).
E ora… allacciate le cinture:si parte!!!
 Theseus 

Inserisci il tuo indirizzo mail 
per rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti:


Servizio offerto da FeedBurner

1 commento:

BlackWhite ha detto...

La Juventus c'è e lo ha dimostrato ieri sera. Tu dici che non potrà competere con le altre big europee? Era così anche lo scorso anno e poi...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails