GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

martedì 23 giugno 2015

INTER, IL COLPO KONDOGBIA E LA VOGLIA DI TORNARE PROTAGONISTI

Il calciomercato è un po’ così. Un giorno sei ad un passo dal grande colpo e il giorno dopo hai preso un grosso abbaglio. Geoffrey Kondogbia fino a venerdì era ad un passo dal Milan, anzi fino a sabato, direi.
Poi il colpo di scena. L’Inter, che aveva trattato il giocatore fino a qualche settimana fa, ha superato al fotofinish i cugini rossoneri e si è assicurata le prestazioni del 22enne centrocampista francese del Monaco (con buona pace dei cari cugini rossoneri rimasti con un pugno dimosche in mano).
Le cifre sono di quelle importanti. 30 milioni secchi più 6 milioni di bonus facilmente raggiungibili. Al giocatore, invece, spetterà un contratto di cinque anni a 4.5 milioni di euro a stagione. Non proprio bruscolini.

Del resto, se vuoi un campione devi anche essere disposto a pagarlo. E per quanto 36 milioni sembrino una cifra abbastanza pesante (anzi, sono una cifra pesante), c’è da dire che stiamo parlando di un centrocampista di soli 22 anni, che ha già dimostrato ampiamente tutto il suo valore, che può ancora crescere tanto.

Non siamo di fronte al campione capace di spostare gli equilibri di una squadra (anche se, vista la giovane età, non è escluso che un giorno possa diventarlo) ma sicuramente è uno di quelli che può renderla più forte. Tanto più che stiamo parlando di un centrocampista che può giocare in tutti i ruoli, da mediano, da interno di centrocampo, da trequartista. Forse, volendo proprio trovargli una lacuna, non è molto incisivo in chiave realizzativa. Ma questa è comunque una lacuna che potrà colmare col tempo.
L’acquisto di Kondogbia, che segue di pochi giorni quello altrettanto importante di Miranda, lascia chiaramente intendere che l’Inter non ha nessuna intenzione di restare a guardare in questa finestra di mercato e dopo aver incassato i rifiuti da parte di Dybala e Yaya Touré, si è rimboccata le maniche e ha iniziato a mettere a segno i colpi decisivi per rinforzare questa squadra e dare a Roberto Mancini una rosa che possa competere con le rivali della Serie A.
Certo, siamo ancora all’inizio. Servono sicuramente ancora alcuni innesti e sarà inevitabile qualche cessione dolorosa (ahimé, è sempre più probabile che faccia le valigie Mateo Kovacic), ma intanto questi due nuovi arrivi ridanno fiducia e speranza al popolo nerazzurro. Abbiamo bisogno di questi nomi, di questi giocatori per tornare a sognare, per tornare ad essere competitivi, per tornare a giocarcela alla pari con Juventus, Roma, Napoli, Lazio e via discorrendo.
Con l’arrivo di Kondogbia l’Inter ha confermato la sua volontà di voler tornare ad essere protagonista e di non essere solo una comparsa nel film della stagione. Noi tifosi nerazzurri non potevamo chiedere di più. Come recita lo slogan della nostra campagna abbonamenti “niente è come esserci”. E noi nel ristretto club delle protagoniste del prossimo campionato vogliamo esserci.


4 commenti:

Winnie ha detto...

Un grande acquisto.
E poi vuoi mettere la soddisfazione di aver beffato il Milan...

Ciaskito ha detto...

Spendere 36 milioni per un centrocampista è un'affarone??? Neanche fosse Xavi...
Vabbè che se Pogba è stato valutato 100, ci può stare che Kondogbia ne valga 36...

Brother ha detto...

In effetti non l'abbiamo pagato pochissimo. Ma comunque è un giocatore di valore. Poi è chiaro che nel momento in cui finisci in un'asta il prezzo lievita.
Ma viste le cifre che circolano, 36 milioni di euro sono tanti (forse tantissimi) ma non sono un'esagerazione.

Nerazzurro ha detto...

E' incredibile come in pochi giorni Kondogbia sia passato da gioiellino a grande flop. A tal proposito vi consiglio di andare a leggere un'illuminante articolo della sempre brava Sabine Bertagna sull'argomento (non ho il link ma lo trovate facilmente su Fc Inter 1908).

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails