GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 21 marzo 2014

SORTEGGI CHAMPIONS: DERBY SPAGNOLO E RIVINCITA REAL-DORTMUND

CHAMPIONS LEAGUE - Quarti di finale
Barcellona-Atletico Madrid (andata 1 aprile, ritorno 9 aprile)
Real Madrid-Borussia Dortmund (andata 2 aprile, ritorno 8 aprile)
Paris Saint Germain-Chelsea (andata 2 aprile, ritorno 8 aprile)
Manchester United-Bayern Monaco (andata 1 aprile, ritorno 9 aprile)

Decisi i quarti di finale di Champions League. Avevamo previsto sfide ricche di fascino e così è stato nonostante siano stati evitati gli incroci fra le big europee (anche se, come già scritto ieri, a questo punto sono tutte big europee).
Con tre spagnole in gara c’era il rischio del derby spagnolo e derby sarà. Il Barcellona troverà di fronte l’Atletico Madrid di Simeone. La terza della Liga contro la seconda, i campioni di Spagna in carica contro la rivelazione della stagione. In quest'annata, blaugrana e rojiblancos si sono affrontati tre volte, pareggiando sempre: i primi due pareggi, però, sono valsi un trofeo ai blaugrana (la Supercoppa nazionale). In Liga attualmente i colchoneros sono un punto davanti.

L’altra spagnola, il Real Madrid ha pescato il Borussia Dortmund. Di nuovo l’ostacolo giallonero sulla strada delle merengues che porta alla “Decima". Nella scorsa Champions lo scontro avvenne in semifinale (e i tedeschi offrirono spettacolo all’andata con Lewandowski straripante autore di quattro reti), stavolta un turno prima. Non c'è più Mourinho a Madrid, ma il Borussia Dortmund non è più la squadra brillante che la scorsa stagione sfiorò l’impresa di diventare campione d’Europa. Una buona notizia per Ancelotti, Lewandowski sarà assente nella gara d’andata perché squalificato.
L’outsider Psg incrocerà il Chelsea. Di nuovo di fronte Mourinho e Ibrahimovic. Mou conosce bene Ibra per averlo allenato all'Inter, e se l’è ritrovato di fronte in due occasioni, nell’anno del Triplete nerazzurro affrontò lo svedese, che giocava nel Barcellona, in semifinale e due anni dopo durante Milan-Real Madrid. Sarà uno scontro dal gusto particolare anche per Cavani: due anni fa, il Chelsea interruppe la corsa del Napoli verso i quarti di Champions con una gran rimonta a Stamford Bridge. Se lo Special One dovesse spuntarla, per lui sarebbe la quinta semifinale di Champions di fila (nel 2010 con l'Inter, poi tre con il Real).
Chiude il quadro dei quarti Manchester United-Bayern Monaco. Il primo ricordo va subito alla finale del 1999. Da quella serata ne è passata di acqua sotto i ponti. E il Bayern, oggi campione di tutto, si è preso più di una rivincita, compreso lo scalpo dei Red Devils all'Old Trafford (gran gol di Robben) nell'anno del Triplete interista.
I due gol segnati quella sera al Camp Nou, allo scadere, da Sheringham e Solskjaer, restano però tra le più clamorose rimonte in Champions, (insieme all'impresa del Liverpool sul Milan a Istanbul). Guardiola ritrova il Manchester Utd: l'ha battuto in due finali su due (Roma 2009, Wembley 2011).
L’urna ha espresso il suo verdetto. Ora tocca al campo dire la sua. E, potete giurarci, verranno fuori otto sfide imperdibili e dall’esito tutt’altro che scontato. Con le italiane che resteranno a guardare. Purtroppo.

LEGGI ANCHE:
LE FANTASTICHE OTTO (il meglio che il calcio europeo può offrirci)


3 commenti:

Stefano ha detto...

Comunque fosse andato il sorteggio avremmo avuto quattro sfide interessanti.
Credo che saranno quattro partite dall'esito incerto.

Theseus ha detto...

Il Real ha pescato bene. Il Dortmund è in crisi e secondo me le merengues potranno vendicarsi dell'eliminazione dello scorso anno. Molta incertezza nelle altre sfide, anche se battere il Bayern attuale non sarà impresa facile.

Entius ha detto...

Diciamo che al Real poteva andare peggio. Ma che abbia pescato bene è tutto da vedere.
Sul Bayern sono d'accordo. Anche se il calcio non è mai una scienza esatta e tutto può succedere.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails