GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 21 marzo 2014

SORTEGGI EUROPA LEAGUE: JUVE, NIENTE PORTOGHESI, C’E’ IL LIONE

EUROPA LEAGUE - Quarti di finale (andata 3 aprile, ritorno 10 aprile)
Az Alkmaar-Benfica
Lione-JUVENTUS
Basilea-Valencia
Porto-Siviglia 

Dopo un ottavo di finale che ha regalato grandissime emozioni e derby da ricordare, a Nyon si sono tenuti i sorteggi per i quarti di finale della competizione.
A rappresentare l'Italia è rimasta la sola Juventus che ha eliminato la Fiorentina grazie alla vittoria per 1-0 del Franchi firmata da Andrea Pirlo mentre il Napoli è stato eliminato dal Porto dopo il 2-2 del San Paolo.
L'urna è stata sostanzialmente abbastanza benevola con i campioni d'Italia. La Juventus infatti dovrà vedersela con il Lione. L'andata si giocherà in Francia il prossimo 3 aprile, una settimana dopo la sfida di ritorno a Torino.

Lione, la squadra in passato guidata dall'attuale tecnico della Roma Rudi Garcia, incrocia per la prima volta la Juventus. Il club francese ritrova una sfida contro club italiani nelle coppe europee 5 anni dopo il doppio match di Champions League (fase a gironi) contro la Fiorentina di Prandelli. Il Lione ha nel proprio palmares 7 campionati di Francia (vinti consecutivamente tra 2002 e 2008) e 5 coppe nazionali.
Partito, come la Juventus, dalla Champions League, il Lione nelle coppe 2013/14 ha eliminato il Grasshoppers con doppio 1-0 nel preliminare di Champions, dove è uscito ai playoff dopo il doppio 0-2 subito dalla Real Sociedad. Ripescato nei gironi di Europa League, nel raggruppamento il Lione ha fatto 12 punti, vincendo 3 partite (1-0 in casa su Real Betis e Dinamo Zagabria e 2-1 a Guimaraes sul Vitoria) e pareggiandone pure 3 (0-0 a Siviglia, 1-1 in casa contro il Vitoria e 1-1 a Zagabria). Nei sedicesimi ha estromesso gli ucraini del Chernomorets (1-0 in casa, 0-0 ad Odessa), negli ottavi ha eliminato il Viktoria Plzen (4-1 in casa, 1-2 ieri sera in Repubblica Ceca).

Per il terzo anno negli ultimi quattro una sola formazione italiana approda ai quarti di finale delle due coppe europee principali. Nel 2010/11 fu l'Inter in Champions, nel 2011/12 era stato il Milan, sempre nella principale competizione, quest'anno la Juventus, ma in Europa League, dove comunque il ranking Uefa è lo stesso. L'ultima situazione simile a quella odierna risale al 2008/09, con tutte le squadre fuori dalla Champions, Udinese ai quarti, dove venne eliminata dal Werder Brema, in Europa League.
Le altre sfide. Il Porto, dopo aver eliminato il Napoli, affronterà il Siviglia che è reduce da un drammatico derby con il Betis.
Turno sulla carta agevole per un'altra tra le favorite del torneo: il Benfica. La compagine allenata da Jorge Jesus sfiderà infatti l'AZ di Advocaat, una delle sorprese di questa edizione.
Doppio confronto sulla carta equilibrato tra Basilea e Valencia. I campioni di Svizzera si sono qualificati ai quarti dopo aver eliminato un Salisburgo grande protagonista del torneo fino agli ottavi, gli iberici sono invece reduci dal passaggio del turno ai danni di quel Ludogorets che in precedenza era stato in grado di eliminare la Lazio.


7 commenti:

Carlo Sandri ha detto...

Poteva andare ben peggio, anche perché una volta tanto la gara di ritorno è a Torino.
Il Lione è una squadra valida (se no non sarebbe arrivata fin qui), ma la Juve sulla carta è di un livello superiore. Vedremo se il campo dirà lo stesso.

Theseus ha detto...

Non è più il Lione di qualche anno fa. Vedo ben poche squadre al livello della Juventus attuale.

Entius ha detto...

Sono d'accordo Theseus. Secondo me le portoghesi e il Valencia potrebbero insidiare la Juventus. Le altre, almeno sulla carta, sono inferiori.

Theseus ha detto...

Il Benfica è allo stesso livello della Juventus ma Porto e Valencia le vede un gradino sotto.

Anonimo ha detto...

E' già tutto scritto. L'Europa League la faranno vincere alla Juventus perché la finale si giocherà allo Juventus Stadium.
Tutto il resto sono solo chiacchiere.

Gaetano ha detto...

Anonimo come al solito appartieni alla schiera dei gufi, che a furia di gufare e non vedere realizzati i propri sogni (inutile dire quali sono), mette le mani avanti e risolve il tutto con vi faranno vincere. E'chiaro che poi sempre tu sarai uno di quelli che, in caso di eliminazione, ti scaglierai contro la Juve per decretarne la pochezza, l'inconsistenza e visto che ci siamo per sminuire anocar una volta il 3°scudetto di fila.Insomma il solito giochetto da parte di chi non potendo gioire per le gesta della propria squadra, cerca di sminuire, ridicolizzare le gesta vincenti degli avversari. Continua pure. Saluti

Gaetano ha detto...

Ritornando a quanto asserisci ricordo come il Bayern Monaco abbia perso la finale di CL in casa, quindi mi viene da pensare che quello che dici è una scienza esatta, anzi la chiamerei la SCIENZA DEL GUFO

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails