GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 23 marzo 2014

BONAVENTURA GELA L'INTER (altro che terza vittoria consecutiva)

Serie A 2013-2014 – 29^ Giornata
INTER - ATALANTA 1 - 2
35’ Bonaventura – 36’ ICARDI – 90’ Bonaventura

INTER (3-5-2): Handanovic; Campagnaro (dal 36' s.t. Kovacic), Ranocchia, Rolando; Jonathan, Guarin, Cambiasso (dal 15' s.t. Alvarez), Hernanes, D'Ambrosio (dal 26' s.t. Nagatomo); Palacio, Icardi.
Panchina: Castellazzi, Carrizo, Zanetti, Samuel, Kuzmanovic, Taider, Botta, Milito.
All. Mazzarri
ATALANTA (4-4-2): Consigli; Nica (dal 29' s.t. Raimondi), Yepes, Stendardo, Del Grosso; Estigarribia, Carmona, Cigarini (dal 39' s.t. Baselli), Bonaventura; Moralez (dal 38' p.t. Brienza), Denis.
Panchina: Sportiello, Lucchini, Giorgi, Bellini, Migliaccio, Kone, Livaja, De Luca, Betancourt.
All. Colantuono
ARBITRO Giacomelli

Come un anno fa. L’Atalanta esce da San Siro con i tre punti. L’Inter che sperava finalmente di portare a casa la terza vittoria consecutiva deve fare i conti invece con una sconfitta cocente per come è andata (nel secondo tempo si è praticamente giocato ad una porta).
Pronti-via e c'è un doppio tiro da fuori di Guarin, ma poi è l’Atalanta a farsi più pericolosa. Handanovic fa una paratona su botta di Stendardo, poi su conclusione di Cigarini e intanto Bonaventura (schierato esterno sinistro) fa impazzire Jonathan, mattatore nell'ultima gara vinta a Verona.

L'Inter fatica a uscire dal guscio, spesso dà l’impressione di improvvisare, l’Atalanta gioca con maggiore serenità e scioltezza. E al 34esimo i bergamaschi passano in vantaggio. Disimpegno corto di Campagnaro nell'area avversaria, palla recuperata da Moralez che innesca il contropiede, palla a Bonaventura che rientra e infila Handanovic per lo 0-1.

Il tempo di lanciare un’imprecazione dal divano e l’Inter pareggia i conti. Palla in profondità di Guarin, Icardi gira attorno a Yepes, botta sul primo palo, 1-1 ed esultanza con dedica per l’amata Wanda.
Si va al riposo sul risultato di parità anche se, ad essere onesti, l’Atalanta forse avrebbe meritato qualcosina in più.
Tutt’altra Inter nella ripresa. Sono i nostri ragazzi a fare la partita, a stazionare stabilmente nella metà campo avversaria e a cercare il gol del vantaggio. Consigli mette in angolo una botta di Jonathan, Guarin, dopo un errore inspiegabile e una sassata deviata da Palacio, prende la traversa da trenta metri, Palacio di testa colpisce il palo su deviazione con la punta delle dita di Consigli. L'Atalanta esce dalla sua metà campo a fatica. Mazzarri butta dentro Alvarez per Cambiasso e Nagatomo per un D'Ambrosio non in giornata. Jonathan (che poi colpirà la traversa) salva sulla linea un tiro di Brienza destinato al gol. Mazzarri butta dentro anche Kovacic e l'Inter spinge: Raimondi salva sulla linea e in angolo una botta sicura di Icardi che sbatte pure sul palo.
Tanta tantissima Inter, ma, come facevo notare al mio compagno di sventura pomeridiano, quando crei così tanto o la butti dentro o rischi che ti beffano. E ad un minuto dalla fine arriva la beffa. Brienza scavalca tutti, dall'altra parte Bonaventura inzucca una palla che va sotto le gambe di Handanovic e regala la doppietta personale al centrocampista bergamasco e tre punti insperati all’Atalanta.
Finisce 2-1 per gli orobici, l'Inter dopo 6 gare utili vede crollare il fortino (i nerazzurri non subivano gol da tre gare).
Un’Inter che ha spinto tanto creando tantissime occasioni da rete (alla fine si conteranno 23 conclusioni verso la porta avversaria), un’Inter sicuramente sfortunata (due pali e due traverse), che però ha il demerito di non aver concretizzato l’enorme mole di gioco creato.
E non è stata certo colpa solo della sfortuna. Preferisco non addossare colpe a questo piuttosto che a quel giocatore, né imputare eventuali colpe a Mazzarri. Di sicuro abbiamo fatto un bel passo indietro. Questa partita poteva e doveva darci un ulteriore slancio verso altri obiettivi (il quarto posto, per esempio) e invece dobbiamo registrare nuovamente uno stop. E bisogna nuovamente ripartire da capo. FORZA INTER !!!


4 commenti:

Winnie ha detto...

Però che sfiga!!! Nel secondo tempo abbiamo dominato in lungo e in largo. Meritavamo ampiamente di vincere.

Entius ha detto...

Appunto perché hai dominato in lungo e in largo la sfortuna è un fattore relativo. Non è mica colpa della sfiga se non riesci a buttarla dentro avendo 10mila occasioni.

Matrix ha detto...

Ma come Entius? Nessun processo a Mazzarri? O te lo stai conservando per l'articolo di domani?

Entius ha detto...

No, mi dispiace. Purtroppo non ho nulla da imputare a Mazzarri (almeno stasera, domani si vedrà).

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails