GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 19 gennaio 2014

INTER, SEMPRE PIU’ GIU' (verso la mediocrità)

Serie A 2013-2014 – 20^ Giornata
GENOA - INTER 1 - 0
83’ Antonelli

GENOA (4-4-2): Perin; Antonini, De Maio, Marchese, Antonelli; Vrsaliko, Cofie, Bertolacci, Sturaro (dal 27' s.t. De Ceglie); Gilardino (dal 40' s.t. Calaiò), Feftatzidis (dal 31' s.t. Konate).
Panchina: Bizzarri, Donnarumma, Sampirisi, Pierre, Sokoli, Cabral, Centurion, Stojan, Biondini.
All.. Gasperini.
INTER (3-4-2-1): Handanovic; Campagnaro, Rolando, Juan Jesus (dal 40' s.t. Botta); Jonathan, Kuzmanovic (dal 18' s.t. Guarin), Cambiasso, Nagatomo; Alvarez (dal 21' p.t. Kovacic), Palacio; Milito.
Panchina: Carrizo, Castellazzi, Andreolli, Ranocchia, Samuel, Zanetti, Mudingayi, Taider.
All. Mazzari
ARBITRO: Rizzoli di Bologna.

Altra sconfitta per l’Inter che ha iniziato il 2014 come peggio non poteva fare. Ancora una volta la beffa arriva nel finale. E stavolta non c’è nemmeno un Ranocchia su cui scaricare le colpe.
Mazzarri opta per le due punte mentre e centrocampo Kuzmanovic affianca Alvarez e Cambiasso. L’Inter parte bene, è propositiva e si rende pericolosa, nonostante un campo reso quasi impraticabile dalla pioggia. Al minuto 17 Jonathan tergiversa più del dovuto e permette a Perin di compiere un grande salvataggio, a metà tempo Palacio sciupa una grossissima occasione. In mezzo l’infortunio di Alvarez e l’ingresso di Kovacic. L’Inter c’è ed è vogliosa di portare a casa i tre punti. Almeno nella prima parte del primo tempo perché poi è il Genoa a salire in cattedra e a portare pericoli dalle parti di Handanovic.
Nel finale di tempo è il Genoa a rendersi pericoloso ma comunque si va all’intervallo sul nulla di fatto e con l’Inter che ha creato qualcosina in più rispetto ai padroni di casa.
Nella ripresa meglio il Genoa anche se assistiamo a continui ribaltamenti di fronte. In apertura Palacio spreca un'altra ghiotta occasione. Dall’altro lato Gilardino, complice il campo allagato dalla pioggia, fa la stessa cosa. Handanovic smanaccia su Feftatzidis, Perin salva su Palacio. Dentro anche Guarin per Kuzmanovic.
E si arriva al minuto 83. Calcio d’angolo per il Genoa. Cross di Bertolacci, Handanovic non esce, i difensori si addormentano, Antonelli salta indisturbato e segna il gol partita (da imputare sicuramente a Ranocchia che è rimasto seduto in panchina invece di marcare l’esterno rossoblu).
Nel finale Perin salva su Botta (subentrato a Juan Jesus) e Palacio. Finisce 1-0 per il Genoa. I rossoblu tornano avincere contro i nerazzurri dopo 20 anni mentre Gasperini, alla sua prima vittoria contro l’Inter, si prende una bella rivincita contro la sua ex squadra.
Il bilancio nerazzurro è impietoso. Una vittoria nelle ultime otto gare, tre partite perse su quattro in questo 2014, la vittoria in trasferta manca dal 3 novembre.
Rispetto ad altre gare si è vista un’Inter più viva, più determinata a portare a casa i tre punti. Ma alla fine quello che conta è il risultato finale. E il risultato finale ci dice che ancora una volta torniamo a casa con le pive nel sacco
Non è questa l’Inter che vogliamo, non è questa l’Inter che meritiamo. Domenica dopo domenica assistiamo ad una totale involuzione della nostra squadra. Siamo stati battuti fuori dalla Coppa Italia dall’Udinese che sta prendendo mazzate da tutti, settimana scorsa siamo stati frenati da un modesto Chievo, oggi abbiamo perso contro il Genoa che settimana scorsa ne ha preso 4 dalla Roma e che ha vinto solo una delle ultime 5-6 partite. Siamo tornati in piena era Stramaccioni, come dicevo anche qualche settimana fa. E per favore evitiamo di attaccarci al solito errorino arbitrale. A Genova devi vincere a prescindere, anche senza il rigore dell’arbitro. Siamo tornati ad essere una squadra mediocre, da metà classifica. La triste realtà è semplicemente questa. Punto.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Che l'Inter sia una squadra da 7°-8° posto, l'ho detto in tempi non sospetti, dov'è la novità? A Genova si deve vincere a prescindere? è un discorso logico per l'Inter fino al 3 novembre 2012, da quel giorno in poi l'Inter avrebbe difficoltà a vincere anche sul campo del Recanati. Abbiamo una rosa talmente scadente che bisogna tornare ai tempi dei fratelli Paganin e di Angelo Orlando per trovarne una di tale povertà tecnica (e forse nemmeno ci arriviamo)... senza investimenti il futuro sarà questo, però allo stesso tempo non me la sento nemmeno di criticare Tohir quando afferma di voler creare un club capace di vincere con le sue forze... ci vorrà tanta, ma davvero TANTA pazienza.
Sempre forza Inter!!!
Juan

Anonimo ha detto...

Siete quelli che volevano volare "alto" come disse un mese fa il vs. Vice presidente.... Mi Sto arrivando! Che vi tocca inventare qualche altra farsopoli, con annesso Guido Rossi..... Enzo

Nicola ha detto...

Ok, non possiamo attaccarsi al sesto errore arbitrale in sei partite, ma possiamo obiettare che siamo stati sfortunati? Abbiamo giocato una buona gara, abbiamo creato un bel po' di pericoli e ai punti avremmo vinto noi. Perin migliore in campo.

pippo ha detto...

hai ragione nerazzurro,anzi ti dirò di più.quest'anno(ribadisco quest'anno) gli arbitri vi stanno massacrando e mazzarri sbaglia a voler fare quello che sembra corretto.deve sbattere i pugni sul tavolo e...protestare.ma deve avere una società ....alle spalle e con ....le palle.poi però devi riconoscere che juan ha ragione,a parte ieri,nelle ultime partite avete giocato proprio male e la qualità non è elevata....adesso però non svegliatevi proprio contro di...noi.
p.s. se date via guarin per vucinic allora vi meritate la società che avete.grazie.

Matrix ha detto...

Mi dispiace pippo ma devo contraddirti. Non meritiamo noi tifosi una società così. Non meritiamo gente incapace di fare mercato, dirigenti incapaci di fare il loro mestiere. No, non lo meritiamo.

Gaetano ha detto...

Matrix la realtà è questa ma da molto molto tempo.
Quando leggo da Nicola che l'Inter ha giocato bene allora c'è da preoccuparsi veramente. Su campi come quello di ieri giocano bene solo le piccole squadre, quelle povere tecnicamente. Come pensi giocherebbero, Real o Barca su un tale campo? Quindi fai un po' tu.
Parlare sempre di arbitri quando nelle ultime 9 partite si è vinto solo con Milan e Trapani è davvero molto riduttivo. La palla la devi mettere dentro e se non lo fai non puoi sempre recriminare con l'arbitro.

pippo ha detto...

non ce l'avevo con i tifosi matrix(sicuramente non con tifosi come te o juan o nerazzurro,magari con altri si),la mia "ironia" era diretta ai dirigenti stessi,ma effettivamente non sono stato molto chiaro....

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails