GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 15 dicembre 2013

LA SOLITA INTER AFFONDATA DAL SOLITO TAGLIAVENTO

Tagliavento e Higuain festeggiano il gol del Pipita
Serie A 2013-2014 – 16^ Giornata
NAPOLI - INTER 4 - 2
9’ Higuain – 35’ CAMBIASSO – 39’ Mertens – 42’ Dzemaili – 46’pt NAGATOMO – 81’ Callejon

NAPOLI (4-2-3-1) Rafael; Maggio, Fernandez, Albiol, Reveillere (dal 45’ s.t. Pandev) ; Mertens (dal 40’ s.t. Armero), Callejon, Insigne; Higuain (dal 32’ s.t. Behrami).
PANCHINA Reina, Colombo, Uvini, Britos, Cannavaro, Bariti, Radosevic, Pandev Duvan.
ALLENATORE Benitez
INTER (3-5-1-1) Handanovic; Campagnaro (dal 37’ s.t. Icardi), Ranocchia, Rolando; Jonathan, Taider (dal 15’ s.t. Kovacic), Cambiasso, Alvarez, Nagatomo; Guarin; Palacio.
PANCHINA Carrizo, Castellazzi, Wallace, Pereira, Zanetti, Juan Jesus, Andreolli, Mudingayi, Kuzmanovic, Belfodil.
ALLENATORE: Mazzarri
ARBITRO Tagliavento

La solita Inter che va a sprazzi in avanti e che fa acqua da tutte le parti in difesa soccombe sotto i colpi del Napoli, letale nell’approfittare degli errori nerazzurri, e di Tagliavento che non manca mai di mettere la sua personale firma nelle sfide che vedono coinvolta l’Inter.
Mazzarri dà un turno di riposo a Juan Jesus schierando Rolando e Ranocchia in difesa, a centrocampo ancora una volta Taider preferito a Kovacic.
Si parte con l'Inter all'attacco. Al 6esimo bravo Rafael ad anticipare Palacio. Un minuto dopo sempre il Trenza viene fermato per fuorigioco solo davanti al numero uno brasiliano. Ma al primo affondo il Napoli colpisce. Nagatomo sbaglia il rinvio, Higuain trova un gran sinistro al volo che fulmina Handanovic. Dopo 9 minuti il Napoli è in vantaggio.

L’Inter accusa il colpo ma poi si rimette in carreggiata. Al 15esimo Nagatomo scalda le mani di Rafael. Al 22esimo ci prova Guarin con un destro dal limite, che non trova la porta.
Ma il Napoli quando si affaccia in avanti è sempre pericoloso. Al 26esimo Insigne colpisce il palo. La partita è viva, l'Inter sfiora il pari con un destro alto di Palacio. Pareggio che arriva al 35esimo con Cambiasso che su invito di Guarin trafigge Rafael. Passano tre minuti e Mertens trova il destro a giro dal limite che vale il 2-1. L'Inter non reagisce e al 41esimo subisce il terzo gol con Dzemaili, che raccoglie una corta respinta di Handanovic su tiro di Mertens. Prima dell’intervallo Nagatomo trova il 2-3 spingendo in porta una parata di Rafael su un destro di Guarin. Si va al’intervallo col Napoli in vantaggio ma l’Inter che non ha demeritato più di tanto.

In apertura di ripresa miracolo di Rolando che ferma Higuain ad un passo dalla porta. Poi ci prova Insigne a cui risponde Nagatomo impegna Rafael. Al 66esimo super Rafael nega il gol a Guarin. La partita è equilibrata e allora ci pensa Tagliavento a metterla sui binari “giusti”. Al 72esimo Alvarez, già ammonito, tocca il pallone in modo involotario con la mano. Per l’arbitro è tocco volontario e non esita a togliere il secondo giallo ed espellere l’argentino. Con l’Inter in inferiorità la partita è segnata. All'81esimo Insigne va via sulla corsia di sinistra, il cross basso trova Callejon pronto a spingere in porta il 4-2.
Subito dopo Mazzarri butta nella mischia Icardi ma ormai è inutile. Nel finale Pandev si conquista un rigore (dubbio, ma non ha più importanza). Dal dischetto il macedone ma si lascia ipnotizzare da Handanovic che para il suo primo rigore in maglia nerazzurra, lui che aveva fama di portiere pararigori.
Il Napoli porta a casa i tre punti, mentre l’Inter deve ancora una volta fare i conti con le sue lacune e col fatto di avere tradizioni negative con alcuni arbitri (a memoria non ricordo una partita diretta da Tagliavento in cui non abbiamo avuto problemi). Sarebbe riduttivo ed ingiusto addossare le colpe della sconfitta alle decisioni arbitrali, ma la mia sensazione è che senza quell’espulsione avremmo potuto raccontare un’altra partita. E invece portiamo a casa una sconfitta. E la sensazione che la strada è ancora lunga. E tutta in salita.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

7 commenti:

Tifosi_si_nasce ha detto...

Fin quando gli arbitraggi sono questi....

Anonimo ha detto...

Hai dimenticato il rigore su Palacio nel primo tempo trasformato in fallo di Palacio... con Tagliavento davvero non ce ne va bene una, sembra una maledizione... per quanto riguarda la partita, credo che il Napoli abbia fatto la gara che invece ci si aspettava da noi, in ripartenza... non abbiamo giocato male, ma purtroppo, come tante altre volte, i troppi errori individuali dei difensori (ormai non ho più parole su di loro) hanno causato il patatrac... aggiungiamoci il fatto che gli attaccanti del Napoli sono stati spietati oggi, punendoci ad ogni errore, il quadro è completo... bisognerebbe intervenire pesantemente sul mercato a gennaio, ma ho seri dubbi al riguardo...
Sempre forza Inter!!!
Juan

Nerazzurro ha detto...

Troppo facile coprirsi dietro un banale "io l'avevo detto" ma a conti fatti avevo ragione. Abbia fatto cagare questo é vero ma Cutwind ci ha dato la spallata decisiva con un'espulsione eccessiva e insensata.

Anonimo ha detto...

certo,quando arbitrava Guido Rossi era un'altra cosa

Winnie ha detto...

Espulsione studiata alla perfezione. Non solo ha rotto l'equilibrio ieri sera ma ci priva di un giocatore fondamentale in vista del derby.

Nerazzurro ha detto...

X anonimo. Facile tirare in ballo Guido Rossi per fare dell'ironia. La verità é che la classe arbitrale indirizza alla grande l'andamento di una stagione.

Anonimo ha detto...

Anonimo che dici?!!? Sei il solito antinterista, vergognati!!! Lo sanno tutti che G. Rossi non arbitrava, lui assegnava direttamente scudetti a tavolino! Altro che "indirizzare" l'andamento di una stagione, lui la "consegnava" direttamente a fine stagione...

IO

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails