GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 23 ottobre 2013

CRISTIANO RONALDO ABBATTE LA JUVE (non sono abituati agli arbitri europei)

Champions League 2013-2014 – Girone B Terza Giornata
REAL MADRID-JUVENTUS 2-1
4' Cristiano Ronaldo - 22' Llorente – 29’ Cristiano Ronaldo (rig.)
Real Madrid (4-2-3-1): Casillas; Arbeloa, Pepe, Sergio Ramos, Marcelo; Illarramendi (26' st Isco), Khedira; Di Maria (33' st Morata), Modric, Cristiano Ronaldo; Benzema (22' st Bale). A disp.: Diego Lopez, Carvajal, Varane, Jesé. All.: Ancelotti.
Juventus (4-3-3): Buffon; Caceres, Barzagli, Chiellini, Ogbonna (23' st Giovinco); Vidal, Pirlo (14' st Asamoah), Pogba; Marchisio, Llorente (5' st Bonucci), Tevez. A disp.: Storari, Peluso, Isla, Padoin. All.: Conte.
Arbitro: Grafe (Germania)

Dopo la clamorosa rimonta subita a Firenze la Juventus era attesa dalla difficile trasferta al Bernabeu contro il Real Madrid. La serata si mette subito male dopo 4 minuti. Di Maria salta Pirlo e s’inventa un taglio perfetto per Ronaldo. Il portoghese aggira Buffon e realizza l’1-0. La Juventus ci prova, ma i tiri di Tevez e Caceres sono imprecisi.
Al 22’ arriva il pari: Caceres trova Pogba sul secondo palo, Casillas respinge d’istinto ma sui piedi di Llorente che da pochi metri lo batte per il secondo gol stagionale. Pari cercato e meritato, che chiude a 517’ la striscia d’imbattibilità di Casillas, record personale.
Al 28' Chiellini in area affossa Sergio Ramos vistosamente. l'arbitro, su segnalazione del giudice di porta, concede il rigore: Cristiano Ronaldo dal dischetto segna: 2-1.
La Juventus però non si abbatte e si getta a capofitto alla ricerca del pari.
Ma ad inizio ripresa arriva il ko per i bianconeri. Chiellini allarga il braccio per fermare Cristiano Ronaldo. L'arbitro espelle il difensore juventino. Anche se la punizione sembra eccessivo. Il braccio è alto ma non c’è cattiveria e soprattutto l’attaccante portoghese accentua la cosa portandosi le mani al volto. La Juventus in 10 ha il merito di non crollare definitivamente e di non subire un passivo pesante.
Finisce 2-1. Una sconfitta decisamente immeritata per i bianconeri. In undici contro undici la Juventus ha giocato alla pari col Real Madrid. Non c'è stata la temuta superiorità né tantomeno l'assalto. Anzi, a creare di più per tutto il primo tempo sono stati i bianconeri.
Ma bisogna anche ammettere che i tre punti ai Merengues li hanno regalati proprio gli uomini di Conte. In Italia i difensori juventini sono abituati ad una certa “libertàd’azione” che in Europa non hanno. Quale arbitro nel campionato italiano fischierebbe mai un rigore contro la Juventus per quella trattenuta in area? Nessuno. In Europa però quel tipo di fallo è sanzionato con il penalty e l’immunità bianconera non vige al di fuori dei confini italici. Discorso simile per il fallo da espulsione. Chiellini e suoi compagni nel nostro campionato sono abituati a passarla liscia per falli ben più cattivi. Pertanto alzare il gomito per loro non è reato. Non sono dello stesso parere gli arbitri europei sebbene, come detto, l’espulsione è sembrata un tantino esagerata.
Sta di fatto che il Real Madrid porta a casa i tre punti e sale a quota nove con la qualificazione quasi in tasca. Mentre la vittoria del Galatasaray complica il cammino bianconero. C’è tutto il tempo per recuperare ma la strada ora è tutta in salita.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

7 commenti:

Tifosi_si_nasce ha detto...

li capisco, dopo anni ed anni adesso è difficile accettare di essere trattati come tutti gli altri...almeno in Europa...

Carlo Sandri ha detto...

Il riassunto della partita è corretto, da juventino ti dico che secondo il mio parere sei andato vicino a scrivere un resoconto obiettivo... ma la conclusione non è proprio all'altezza.

Concordo perfettamente che il rigore sia stato una sciocchezza da parte di Chiellini, e che fosse nettissimo, però:

1) gli arbitri italiani hanno da sempre, in generale, il difetto di ignorare le trattenute in area, non mi venire a dire che è una cosa che riguarda solo la Juve
2) dai un'occhiata al rigore che è stato concesso alla Fiorentina contro la Juventus, e dimmi cosa dovrei pensare dei discorsi sull'immunità bianconera in area di rigore

Nelle ultime settimane ho contato due partite in cui la Juve ha usufruito di errori arbitrali importanti a favore (Chievo, Torino) e due contro (Fiorentina, Real).
Peraltro, a prescindere dal risultato: contro la Fiorentina si meritava comunque di perdere per i 15 minuti di follia (peccato per il resto della partita, molto buono), contro il Toro comunque di vincere.

E' possibile ricevere insulti due settimane per gli errori a favore, e poi, quando arrivano gli errori contro, trovarsi comunque a discutere di immunità, libertà d'azione, sudditanza, eccetera?

pippo ha detto...

si chiama sentimento popolare,loro ne sono i rappresentanti massimi,ma non i soli.
ma allora l'espulsione c'era o no?il rigore su vidal?(secondo mediaset si)e se il rigore di chiellini lo davano contro l'inter?avete avuto il coraggio di contestare quello contro il toro(cito moratti)o anche la semplice punizione finale di bellomo.in italia quel rigore non lo davano contro nessuno semplicemente perchè buffon aveva già preso la palla(giusto o no che fosse).comunque noi SIAMO LA JUVE e accettiamo il verdetto del campo.non siamo mica un'inter qualsiasi che è sempre lì a protestare istericamente.ci proveremo al ritorno.
p.s. a proposito della libertà di azione,come si chiamano i falli di aquilani e savic di domenica...ah,aver avuto un arbitro europeo.magari la fiorentina rimaneva in...9.

pippo ha detto...

@tifosi si nasce ,magari essere trattati come gli altri anche e soprattutto a livello mediatico.domenica nessuno ha parlato dei falli di aquilani e savic....

Salvatore ha detto...

In Italia quel rigore non l'avrebbero mai dato a prescindere, non solo contro la Juve. In Italia avremo pure gli arbitri migliori ma il regolamento non lo applicano, lo interpretano. É chiaro che quando esci dai nostri confini poi sei in difficoltà.

il barte ha detto...

ragazzi l'espulsione non è stata per presunta gomitata peraltro inesistente, ma per fallo da ultimo uomo!!
questa è la follia di quella espulsione!
poi si può essere tifosi quanto si vuole....ma affermare e crederci che quello fosse ultimo uomo è da ricovero!!

il barte ha detto...

pippo poi ha perfettamente ragione su aquilani
se quel fallo l'avesse fatto chiellini apriti cielo!!!!
era da rosso diretto ma nessuno in tv ha detto nulla!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails