GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 14 settembre 2013

INTER SE CI SEI BATTI UN COLPO (anzi batti la Vecchia Signora)

Non sarà mai una partita qualsiasi. Inutile sostenere il contrario. Le sfide contro la Juventus non sono e non saranno mai partite come le altre. Sarà per la rivalità che da sempre ci contrappone, sarà per la vicenda di Calciopoli che ha inasprito i rapporti, sarà perché noi siamo l’Inter e loro sono la Juventus (e ho detto tutto…), qualunque sia il motivo le sfide contro la Juventus hanno sempre un sapore particolare.
E la sfida di oggi pomeriggio non fa certo eccezione. In genere quello che il grande Gianni Brera aveva definito “il derby d’Italia” arriva ad ottobre-novembre, con i primi freddi e le prime giornate piovose. Stavolta invece si giocherà a metà settembre in un clima più estivo che autunnale.

Proprio il fatto di giocare così presto dà alla partita un pizzico di incertezza in più. Siamo ancora alle prime battute, entrambe le squadre sono in fase di rodaggio (per ovvi motivi la Juventus è molto più avanti), questa sfida arriva dopo una sosta per le Nazionali. Insomma ci sono tutti gli elementi affinché il pronostico possa essere molto incerto e la partita aperta ad ogni risultato.
Non che giocarla ad ottobre-novembre avrebbe reso il risultato meno imprevedibile (vedi cosa successe lo scorso anno nella sfida d’andata quando l’Inter espugnò lo Juventus Stadium con una partita superba e ribaltando il gol di Asamoah in evidente fuorigioco dopo 18 secondi).

La grande notizia per il popolo nerazzurro è che tra i convocati figura anche Diego Alberto Milito. Difficilmente il Principe farà parte dei titolari ma andrà in panchina e credo possa esserci spazio per giocare uno spezzone di partita. Salvo sorprese la formazione dovrebbe essere quella delle prime due giornate con l’unico dubbio a centrocampo tra Taider, Kovacic e Kuzmanovic.
La Juventus dovrà fare a meno degli infortunati Marchisio, Caceres, Barzagli e Vucinic (anche se il montenegrino potrebbe riuscire a recuperare) ma si presenta comunque agguerrita e decisa a portare a casa i tre punti e potrà contare su un Tevez che finora ha dimostrato di essere in grande forma.
Non partiamo favoriti e appunto per questo non abbiamo nulla da perdere. I campioni d’Italia sono loro, la squadra che vorrebbe dominare in Europa sono loro, i grandi favoriti sono loro. Noi siamo una squadra da “lavori in corso”, reduce da un nono posto che sta cercando di tornare ad essere grande. Ecco perché perdere per noi non sarebbe un dramma, al contrario di loro.
Questo, ovviamente, in condizioni normali. Ma, come già scritto all’inizio, Inter-Juventus non sarà mai una partita normale. E quando affrontiamo la Juventus conta solo vincere. Non importa come, non importa se abbiamo giocato bene o abbiamo giocato male, non importa se abbiamo dominato o sofferto, non importa se l’arbitro ci ha fischiato contro (stavo per scrivere “oppure a favore” ma poi mi sono reso conto che stavo scrivendo una sciocchezza), conta solo buttarla dentro più volte rispetto a loro. E questo vale sempre, anche in una banale amichevole estiva. Figuriamoci in una sfida di campionato. Anche se siamo solo alla terza giornata, anche se al momento non abbiamo grandi ambizioni, anche se siamo una squadra da “lavori in corso” è giunto il momento di dare un segnale. Inter, se ci sei batti un colpo. Anzi, batti la Vecchia Signora. FORZA INTER !!!

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

5 commenti:

Anonimo ha detto...

L'importante è batterla.non importa come...,tanto poi arriva la prescrizione!!!Alfredo ju29ro

Nerazzurro ha detto...

Non sarà facile batterla. Loro sono oggettivamente più forti (come fai notare anche tu...) e noi siamo ancora un cantiere aperto.
Poi dobbiamo considerare anche le disposizioni che Abete ha dato ad Orsato. Gli avrà dato carta bianca o gli ha detto cosa fare?

Brother ha detto...

"...non importa se l’arbitro ci ha fischiato contro (stavo per scrivere “oppure a favore” ma poi mi sono reso conto che stavo scrivendo una sciocchezza..."
Sì, stavi scrivendo una grandissima cazzata...

BlackWhite ha detto...

State già trovando le scuse per un'eventuale sconfitta? Eh già, perché se perderete sarà sicuramente colpa dell'arbitro e del tifoso juventino Abete.

Thomas ha detto...

Buon sabato sera.
Sera, non tardo pomeriggio...
;-)

Un abbraccio, Entius

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails