GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 10 agosto 2013

40 VOLTE AUGURI PER IL GRANDE CAPITAN ZANETTI

Oggi è una giornata speciale per il popolo nerazzurro. Il nostro grande Capitano Javier Zanetti compie 40 anni. Un traguardo importante che purtroppo lui non potrà festeggiare come meriterebbe visto che è ancora alle prese con l’infortunio occorsogli a fine aprile.
Cosa dire di Zanetti che non sia stato già detto? Arrivato per caso, nell’estate di 18 anni fa quando nella trattativa per l’”avioncito” Rambert fu inserito anche lui. Si presentò con la faccia da ragazzino imberbe e le scarpe in una busta. In poco tempo, dimostrò attaccamento alla maglia e grande professionalità. A fine millennio mise la fascia da capitano intorno al suo braccio. Dopo 14 anni quella sua fascia è ancora al suo braccio e anche se in questo inizio di stagione lui non ci sarà, scalpita per tornare ad indossare gli scarpini e dare il suo contributo alla causa nerazzurra. Causa che non ha mai abbandonato, nemmeno quando tutto filava per il verso sbagliato, nemmeno quando arrivarono offerte importanti da Madrid. Lui aveva scelta l’Inter e non ha mai cambiato idea.

Né si è montato la testa quando è cambiato il vento. Nonostante cinque scudetti consecutivi e una Champions League (oltre a numerosi altri trofei vinti) è rimasto il solito giocatore umile, che svolge il suo lavoro con passione e dedizione e non ama stare sotto i riflettori.
In un calcio dominato dal business e dai soldi, dalle maglie baciate e poi rinnegate in pochi mesi, dei tanti troppi mercenari, Zanetti rappresenta l’eccezione, la bandiera fedele ai colori nerazzurri e soprattutto fedele ai valori dello sport. Bravura, classe, correttezza, fair play, rispetto, lealtà, lui incarna tutti questi valori e si è conquistato sul campo l’amore incondizionato dei propri sostenitori e il rispetto degli avversari, compreso quello degli acerrimi rivali bianconeri e rossoneri.
L’infortunio capitatogli ad aprile avrebbe potuto far calare il sipario sulla sua formidabile carriera. E invece il nostro capitano ha tutta l’intenzione di continuare a giocare e ad inanellare ancora altri record. Già i record. Per dare un’idea ne elenco qualcuno:
Maggior numero di presenze nella storia dell'Inter (ben 845); è’ il nerazzurro che conta il maggior numero di presenze in Champions League (82); nella storia dell’Inter è il giocatore che ha vinto più di tutti, nella sua bacheca allinea 16 titoli: 1 Champions League, 5 scudetti, 4 Coppe Italia, 4 Supercoppe italiane, 1 Coppa Uefa, 1 Coppa del mondo per club Fifa; è lo straniero che vanta il maggior numero di presenze in serie A (603, cui si aggiungono 3 spareggi); con la maglia dell’Argentina detiene il primato assoluto di presenze (145 partite); con l'Argentina è stato finalista della Coppa America 2004 e 2007 e della Confederations Cup 1995 e 2005.
Ma tutti questi numeri non sono sufficienti a descrivere Javier Zanetti, né si riuscirebbe a parole a spiegare la grandezza dell’uomo prima che del calciatore.
Normale, anzi direi quasi ovvio, che un giocatore del genere entri nel cuore dei tifosi nerazzurri. Non c’è sostenitore nerazzurro che non provi amore incondizionato verso il nostro Capitano e quelli un po’ meno giovani lo paragonano ad un altro grande che ha vestito la maglia nerazzurra: quel Giacinto Facchetti rimasto nei cuori nerazzurri per sempre.
Difficile trovare le parole giuste per fare gli auguri al grande Zanetti. Pertanto mi affido alle parole del sito ufficiale nerazzurro “Buon compleanno Capitano. Ti aspettiamo in campo. Come regalo, hai un angolo del nostro cuore tutto per te.
BUON COMPLEANNO CAPITANO !!!

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Winnie ha detto...

Un grande. Sotto tutti i punti di vista. Grande calciatore, grande uomo, grande professionista. Esempio straordinario per tutti i giovani. Auguri grande Capitano. Torna presto, ti aspettiamo !!!

Matrix ha detto...

Una delle ultime bandiere ormai rimaste. Grande uomo e grande calciatore, come tu stesso sottolineavi.

PS: Ma a quarant'anni e dopo 18 anni d'Inter non sarebbe il caso di farsi da parte?

Entius ha detto...

Per oggi celebriamo la grandezza del nostro capitano.
Ci sarà tempo e modo per discutere dell'opportunità di puntare ancora su un giocatore di 40 anni (come ben sai io la penso come te...)

Nicola ha detto...

Lo Zanetti attuale é meglio di tanti giocatori presenti nella rosa nerazzurra. Smettiamola di dire che deve farsi da parte solo perché ha 40 anni.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails