GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 30 giugno 2013

STAVOLTA I RIGORI CI SORRIDONO, ITALIA TERZA !!!

CONFEDERATIONS CUP 2013 – Finale 3°-4° posto
URUGUAY-ITALIA 2-2 (4-5 d.c.r.)
24' Astori - 58' Cavani - 72' Diamanti - 78' Cavani
SEQUENZA RIGORI: Forlan (U) parato, Aquilani (I) gol, Cavani (U) gol, El Shaarawy (I) gol, Suarez (U) gol, De Sciglio (I) parato, Caceres (U) parato, Giaccherini (I) gol, Gargano (U) parato
URUGUAY (4-3-3): Muslera; Maxi Pereira (dal 36' s.t. Alvaro Pereira), Lugano, Godin, Caceres; Gargano, Arevalo Rios (dal 2' s.t.s. Perez), C. Rodriguez (dall'11' s.t. Gonzalez); Suarez, Cavani, Forlan. 
A Disposizione:  Castillo, Silva, Aguirregaray, Coates, Scotti, Eguren, Hernandez, Lodeiro, Ramirez. 
C.t. Tabarez
ITALIA (4-3-3): Buffon; Maggio, Astori (dal 6' p.t.s. Bonucci), Chiellini, De Sciglio; Candreva, De Rossi (dal 25' s.t, Aquilani), Montolivo; Diamanti (dal 38' s.t. Giaccherini), Gilardino, El Shaarawy. 
A Disposizione: Marchetti, Sirigu, Cerci, Giovinco. 
C.t. Prandelli
ARBITRO: Haimoudi (Algeria)
L’Italia batte l’Uruguay 5-4 dopo i calci di rigore e finisce al terzo posto la sua Confederations Cup. Decisivo Buffon che para tre rigori, dopo che i supplementari si erano chiusi sul 2-2. Nazionale azzurra due volte avanti, con Astori prima e l’ottimo Diamanti poi, entrambi al primo, ma Cavani per due volte aveva saputo replicare. L’Italia, in 10 nei supplementari per il “rosso” a Montolivo, resiste al caldo pazzesco e a due supplementari di fila, dopo quello con la Spagna, e stavolta poi riesce ad avere la meglio.
Primi dieci minuti di assoluto equilibrio, l'Uruguay prova a far male con le ripartenze, De Rossi con un tiro da fuori. Al 12esimo ci prova Forlan su punizione, Buffon para. Al quarto d’ora di gioco grande azione dell'Italia: De Sciglio mette un pallone a rimorchio per Candreva, il suo sinistro è parato da Muslera. Al 24esimo Diamanti disegna una punizione che Muslera battezza fuori, dopo il palo la palla finisce sulla schiena dell'ex portiere della Lazio e diventa un assist per Astori che a porta vuota non sbaglia.

La risposta dell'Uruguay arriva con Suarez che impegna Buffon. Poco dopo la mezzora Cavani pareggia di testa, ma è in fuorigioco. El Shaarawy impegna Muslera. Al 37' Maxi Pereira, ben servito da Cavani, costringe Buffon ad un grande intervento. Al 39' El Shaarawy supera Muslera, ma sulla linea salva Godin.

La ripresa si apre con un destro di Rodriguez parato da Buffon. Al 58' errore a centrocampo dell'Italia, la ripartenza dell'Italia è letale con Cavani che batte Buffon, tutt’altro che impeccabile. Il portiere della Juventus si riscatta al 67' con un doppio grande intervento su Forlan. L'Italia soffre ma al 72esimo torna avanti con una magia su punizione di Diamanti. Passano sei minuti e Cavani, sempre su punizione, pareggia, con la complicità di Buffon, ancora una volta apparso incerto.
I tempi regolamentari finiscono in parità e si va ai supplementari. La fatica e il caldo si fanno sentire e i ritmi si abbassano notevolmente. A 10 minuti dal termine Montolivo mette giù Suarez e si becca il secondo giallo e l’espulsione. Italia in inferiorità numerica e Celeste che si butta in avanti alla disperata ricerca del gol vittoria. Che però non arriva e si va così ai rigori.
Buffon, che storicamente non è un portiere pararigori (la sua media prima della gara era del 18% di rigori parati) riesce a neutralizzarne ben tre. Sebbene Forlan lo tiri molto centrale e Caceres tira un rigore molle che avrebbe parato anche mia nonna seduta in poltrona.
L’Italia porta a casa il terzo posto ma rispetto alla sfida con la Spagna c’è stato un notevole passo indietro. Sarà stata la stanchezza, il caldo, le assenze, la voglia di mare, ma l’Italia di oggi era più vicina a quella vista con Messico, Giappone e Brasile che non quella ammirata nella semifinale. L’Uruguay ha giocato meglio, ha creato più occasioni e può recriminare per due rigori negati (mani di Chiellini e atterramento di Suarez ad opera di Chiellini) che a mio avviso potevano starci (buon per l’Italia che l’arbitro non l’abbia assegnati).
L’Italia attuale a fatica può considerarsi competitiva per il Mondiale (non dimentichiamoci che persino nazionali come Messico e Giappone ci hanno messo in difficoltà), ma per fortuna c’è ancora un anno e abbiamo tutte le carte in regola per presentarci al Mondiale nei migliori dei modi. E magari anche con una rosa un po’ più competitiva, almeno sulla carta.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

10 commenti:

Pakos ha detto...

Tutti i titoli stasera sono per Buffon ma a mio avviso la prestazione del portiere juventino è stata tutt'altra che positiva. Due grandissime parate su Forlan nel secondo tempo ma anche qualche colpa sui gol presi (specie sulla punizione di Cavani, parabilissima). E ai rigori si è esaltato grazie agli errori avversari non per meriti suoi.

Anonimo ha detto...

ok allora mandateci qualche interista in nazionale....

elio ha detto...

mamma mia che rosicone.......buffon para 3 rigori asini gli uraguagi.....l'talia prende goal su gioiello di cavani asino buffon.....sei propio un rosicone interista che tifava uraguai per la presenza di pereira ahhaahhaahahahahahha ROSICONE INTERISTA ROSICAAAAAAAAAAAAAAAAA tu da interista nn hai mai visto un bel gioco e critichi l'italia??? erano anni che nn si vedeva giocare cosi' bene l'italia e pensa tu con i vari candreva,giaccherini,diamanti,astori ecc..ecc.. gestisci un blog che parla di calcio ma tu di calcio capisci veramente poco sei molto vicino allo 0 ma ti capisco sei interista e l'unica cosa buona che sai fare è rosicare!!!

Entius ha detto...

Gioiello di Cavani??? Gioiello é stata la punizione di Diamanti, quella di Cavani era parabilissima. I rigori battuti dall'Uruguay non mi sono sembrati perfetti. Poi, per carità, é il modesto parere di uno che di calcio ne capisce poco. Un grandissimo esperto di calcio come te saprà sicuramente illuminarci con le sue perle di saggezza.

Nerazzurro ha detto...

"erano anni che nn si vedeva giocare cosi' bene l'italia" (rigorosamente in minuscolo). Tipica affermazione da esperto di calcio (neanche Dossena sarebbe riuscito a spararla così grossa). Ah scusa, era una battuta. Non l'avevo capito...

pippo ha detto...

@ nerazzurro perchè ITALIA rigorosamente in minuscolo?
mai come in questi uktimi due anni la contrapposizione del tifo ha coinvolto la nazionale.capisco la frustrazione crescente(che crescerà sempre più)per il campionato ma che si riversi in modo così livoroso sulla nazionale(perchè in realtà viene identificata con la juve,e ci credo!).....va beh!come dicevo in altro post,mi sembra più coerente che l'anno prossimo tifiate ARGENTINA(rigorosamente maiuscolo per il rispetto che si deve portare ad una nazionale).
a proposito di capirne di calcio...devo fare ammenda entius,avevo definito il brasile squadra senza palle ma ieri con la spagna in parte mi sono ricreduto,anche se questa squadra non mi convince appieno.avrà tutto dalla sua parte ma...

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Se si ha un minimo di onestà intellettuale non si può non considerare Buffon incolpevole sulla punizione di Cavani e lui stesso mi pare che lo abbia ammesso...
Sulla questione rigori poi come era ingiusto criticarlo per non averne parati contro la Spagna è altrettanto esagerato incensarlo per ieri, quando si neutralizza un penalty è quasi esclusivamente perchè sei stato fortunato ad azzeccare la parte giusta dove buttarsi e pechè il rigorista ha calciato male...ciao!

Nerazzurro ha detto...

@Pippo. Il "rigorosamente minuscolo" era riferito a come l'aveva scritto quel gran sapientone di Elio...
Non si tratta di frustazione, semplicemente credo che alcuni convocati non meritino la maglia azzurra e non sarebbero arrivati fin qui se avessero indossato la maglia di club "sbagliata".
Sono italiano e in quanto tale tifo per l'Italia. Ma ciò non vuol dire non criticare mai...

elio ha detto...

rosicone ho letto molti tuoi articoli durante il campionato ....ti ripeto quello che già sai il tuo sapere sul calcio è pari a 0. X Nerazzurro.... questa Italia(contento??) sotto il profilo del gioco è la migliore Italia degli ultimi 20 anni.....solo quella di Baggio del 1990 si può paragonare a questa . Ma tu cosa ne vuoi sapere di bel gioco.....sei interista nn puoi capire il bel gioco...tu nn hai mai visto un bel gioco.....è mai lo vedrai tu sei un'interista mettiti l'anima in pace.

pippo ha detto...

@nerazzurro,ok ho capito male.hai ragione tifare Italia non vuol dire non criticare,a me però pare che si critichi un pò a senso unico(per intenderci,si criticano solo quelli con la maglia "giusta")proprio l'accanirsi verso giaccherini non lo capisco,per me ha fatto una confederation meglio di .....marchisio.più serenità....saluti.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails