GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 26 maggio 2013

COPPA ITALIA, LA REGINA DI ROMA E' LA LAZIO

COPPA ITALIA 2012-2013 - FINALE
ROMA-LAZIO 0-1
72’ Lulic

ROMA (4-2-3-1): Lobont; Marquinhos, Burdisso, Castan, Balzaretti (30' st Osvaldo); De Rossi, Bradley; Lamela, Totti, Marquinho (37' st Dodò); Destro.
A disp.: Goicoechea, Romagnoli, Torosidis, Piris, Taddei, Florenzi, Perrotta, Pjanic, Tachtsidis, Lopez.
All.: Andreazzoli
LAZIO (4-1-4-1): Marchetti; Konko, Biava, Cana, Radu; Ledesma (9' st Mauri); Candreva, Onazi (47' st Ciani), Hernanes (38' st Gonzalez), Lulic; Klose.
A disp.: Bizzarri, Guerrieri, Dias, Stankevicius, Crecco, Ederson, Pereirinha, Kozak, Floccari. All.: Petkovic
Arbitro: Orsato di Schio

E’ la Lazio ad aggiudicarsi il derby che valeva la Coppa Italia, al termine di una gara non spettacolare (per intenderci, niente a che vedere con Bayern Monaco-Borussia Dortmund di ieri sera) e decisa da un gol di Lulic a metà ripresa.
I biancocelesti in un solo colpo vincono il derby, si aggiudicano per la sesta volta il titolo e conquistano l’ultimo biglietto utile per l'Europa League.
Nel primo tempo latitano le emozioni. La paura di perdere blocca le gambe e la testa dei ventidue in campo. E’ la Lazio a creare il primo pericolo col tiro di Lulic smanacciato da Lobont e Klose da due passi non ne approfitta. La risposta giallorossa è targata Bradley, che al 10' calcia in diagonale ma non trova la porta. Nel finale di tempo, Lobont salva sul colpo di testa ravvicinato di Klose, mentre Destro fallisce da ottima posizione a tempo quasi scaduto.
Nella ripresa, le squadre sono ancora più bloccate e di emozioni se ne vedono ben poche.

La gara si accende a 20' dalla fine: prima Mauri angola troppo il tiro al volo in area di rigore, poi arriva il gol che regala la coppa ai biancocelesti. Candreva mette un pallone al centro, Lobont lo allontana ma non abbastanza e Lulic va a segno facendo esplodere di gioia il popolo biancoceleste.

Un minuto dopo la Roma avrebbe l’occasione per pareggiare ma la palla si stampa sulla traversa. La reazione della Roma è tutta qui. Gli uomini di Petkovic non rischiano più e anzi nel recupero avrebbero l’occasione con Mauri per raddoppiare ma il capitano sbaglia la conclusione finale.
Finisce qui una gara tutt’altro che bella decisa nei due minuti che vanno dal 71esimo al 72esimo con il gol di Lulic e la traversa di Totti. I campioni più attesi si sono visti ben poco. Totti è seguito come un'ombra da Ledesma, Hernanes è un fantasma, Klose non riceve quasi mai palloni giocabili. A fare la differenza sono stati Lobont con un errore clamoroso e Lulic bravo a sfruttare il regalo del portiere avversario.
Speravamo di vedere qualcosina in più per quanto riguarda occasioni da rete ed emozioni anche se era prevedibile che la tensione e la paura di perdere avrebbe bloccato entrambe le squadre ed ero quasi sicuro che non sarebbe stata una gara divertente e ricca di emozioni. Normale quando si gioca un derby sentito come quello romano dove c’è in palio un trofeo, sebbene sia solo una Coppa Italia.
La Lazio porta a casa meritatamente il suo sesto trofeo nazionale, di gran lunga il più prezioso e mette il sigillo ad una stagione che l’aveva vista protagonista nei primi mesi.
La Roma, che perde la sua ottava finale e vede sfumare il sogno della decima Coppa, dal canto suo a ben poco da recriminare. E’ stata una stagione da dimenticare. Grandi potenzialità ma sfruttate male prima da Zeman e poi da Andreazzoli (e stendiamo un velo pietoso sulla mancanza di un portiere affidabile). Sarà dura da digerire per la proprietà americana un’altra stagione senza Europa.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Nerazzurro ha detto...

"Sarà la Lazio la squadra a cui la J**e ruberà la Supercoppa Italiana." (cit.)

Anonimo Romanista ha detto...

La Lazio ha avuto la fortuna di trovare un gol grazie al nostro portiere. Noi non abbiamo avuto la stessa fortuna sulla traversa di Totti.
Sono questi due episodi ad aver fatto la differenza in una partita dove nessuna delle due meritava di vincere.

Danilo ha detto...

Ah, romanista rosicone, "Vi abbiamo purgato ancora" !!!
Roma siamo noi, Roma è biancoceleste.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Derby bruttino, com'era prevedibile, deciso da un episodio...
Diciamo che alla Lazio a questo giro non è andata affatto male: qualificazione ottenuta ai rigori contro il Siena dopo aver pareggiato al 95' e Juve eliminata sempre a tempo scaduto, quando si dice che è più importante essere fortunati che bravi...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails