GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 25 aprile 2013

LE FAREMO UN'OFFERTA CHE NON POTRA' RIFIUTARE...

Trenta milioni di euro. Questa la cifra che avrebbe offerto il Barcellona per Samir Handanovic. I blaugrana sta cercando un nuovo portiere, affidabile e che possa dare sicurezza al reparto arretrato. La scelta è caduta sul portiere nerazzurro, reduce da una stagione comunque molto positiva, nonostante qualche alto e basso e qualche gol di troppo subito.
Non c’è dubbio che Handanovic sia tra i portieri più forti in circolazione. In Italia è secondo solo a Buffon e a livello europeo può tranquillamente esser messo allo stesso livello di altri big del ruolo.
L’offerta del club catalano è sicuramente di quelle importanti e non è un caso che la notizia abbia subito scatenato i tifosi nerazzurri che si sono divisi tra quelli che non venderebbero mai e poi mai il portiere sloveno e chi un pensierino ce lo farebbe.
Contrariamente a molti, io rientro nella seconda categoria. Credo che 30 milioni per un portiere sono pur sempre 30 milioni per un portiere, ovvero un’offerta che non ti capita tutti i giorni. In questo momento di crisi economica generale è quasi impossibile che qualcuno ti offra una simile cifra per un estremo difensore.

Ragion per cui, credo che un pensierino ci andrebbe fatto. A patto che ci siano alcune condizioni. Innanzitutto che siano in effetti 30 milioni di euro. E poi che questi soldi vengano reinvestiti sul mercato in modo adeguato. Se devo incassare 30 milioni dalla cessione di Handanovic per poi andare a prendere i Pereira, i Jonathan, i Silvestre o gli Alvarez della situazione, allora tanto vale non muoversi proprio.
Naturalmente è da escludere anche che metà di quei soldi vengano spesi per trovare un sostituto. Per intenderci, sarebbe errato spendere 10-15 milioni per prendere un altro portiere. In quest’ottica credo che il sostituto ideale sarebbe Bardi, prodotto del vivaio nerazzurro, reduce da due ottime stagioni in serie B. Magari non potrà ancora dare l’affidabilità e la sicurezza di un Handanovic ma senza dubbio è un portiere di sicuro affidamento per il futuro.
In ogni caso non credo che l’Inter si possa permettere di rifiutare a priori una offerta di questo genere. Le finanze del club nerazzurro non sono delle migliori e c’è la necessità di fare cassa. Sarebbe preferibile incassare soldi diversamente, cedendo altri giocatori che hanno mercato e di cui potremmo privarcene in modo quasi indolore (Guarin ma anche Alvarez e Pereira, giusto per fare un paio di nomi di gente che potremmo vendere senza troppe difficoltà) ma in mancanza di altre cessioni in sacrificio di Handanovic potrebbe essere necessario.
Certo sostituire Handanovic non sarebbe facile. Da sempre un buon portiere vale quanto un buon attaccante e privarci del nostro numero uno equivale alla cessione di Eto’o due stagioni fa. Quello dell’estremo difensore è un ruolo delicato. Con un altro portiere tra i pali questa stagione avremmo raccolto molti meno punti e mi viene in mente la super parata di Julio Cesar a Barcellona tre anni fa sul tiro di Messi che da sola è valsa mezza finale.
Ma anche Eto’o è stato indispensabile, eppure l’abbiamo venduto. Inoltre penso sempre al fatto che nell’immediato post-Triplete avremmo potuto incassare un bel gruzzoletto dalle cessione dei vari Maicon, Sneijder e Milito e invece li abbiamo tenuti, cedendoli poi successivamente per quattro spiccioli. Per rifiutare delle offerte importanti bisogna essere nelle condizioni (economiche e sportive) di poterlo fare. E l’Inter attuale non può permetterselo. Purtroppo.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Matrix ha detto...

30 milioni sono una bella cifretta ma già siamo messi male, se poi mandiamo via un super portiere come Samir, siamo proprio rovinati.

Brother ha detto...

Via uno dei migliori portieri a livello europeo per dare spazio ad un giovane di belle speranze come Bardi?
Assolutamente no!!! Il portiere è un ruolo delicato, non possiamo affidarci al caso o alla fortuna.

Winnie ha detto...

Il problema è reinvestire con logica l'incasso. Sacrificare Handanovic per prendere un top player è un contro, per prendere due-tre buoni giocatori è un altro. Fermo restando che non possiamo affidarci ancora a Bardi, troppo giovane e inesperto.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Sono sempre stato dell'idea che, più che il partente, è importante chi arriva a sostituirlo e quasi tutti sono rimpiazzabili tranne qualche rara eccezione...
Handanovic è un portiere fenomenale ma 30 milioni sono tanta roba, rinunciare a tale cifra sarebbe una mezza follia...
Non conosco molto Bardi, ne parlano tutti bene, affidargli la porta dell'Inter potrebbe essere però un pò azzardato a meno che l'anno prossimo il vostro obiettivo non sia così di basso profilo che allora si possa rischiare di scommettere sul ragazzo...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails