GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 3 febbraio 2013

SPROFONDO TOTALE, ORA E' CRISI NERA(ZZURRA)

Serie A 2012-2013 – 23^ Giornata
SIENA - INTER 3 - 1
21’ Emeghara – 22’ CASSANO – 25’ Sestu – 55’ Rosina (rig.)

SIENA (3-4-2-1): Pegolo; Belmonte, Paci, Felipe; Angelo, Vergassola, Della Rocca, Rubin; Rosina (24' st Valiani), Sestu (34'st Bolzoni); Emeghara (37'st Bogdani)
A disposizione: Farelli, Teixeira, Uvini, Terlizzi, Verre, Agra, Mannini, Reginaldo.
All. Iachini.
INTER (3-4-1-2): Handanovic; Ranocchia, Chivu, Juan Jesus; Schelotto (1'st Kovacic), Kuzmanovic, Zanetti, Nagatomo; Guarin (40' st Gargano); Palacio, Cassano (28' st Rocchi)
A disposizione: Belec, Di Gennaro, Silvestre, Jonathan, Pereira, Alvarez, Benassi).
All. Stramaccioni.
ARBITRO: Doveri di Roma.

L’Inter torna dalla trasferta di Siena a mani vuote e con tante incertezze dopo un 3-1 che, risultato a parte, ha messo in mostra tutto il peggio che l’Inter potesse dare.

Stramaccioni non toglie nessuna sorpresa dal cilindro, la formazione nerazzurra è quella annunciata con Kuzmanovic preferito a Gargano. Dopo 10 minuti di noia, la partita si accende con un tiro dalla distanza di Guarin e una rovesciata di Juan Jesus su cui Pegolo è bravo ad intervenire. Al 21esimo Schelotto si perde Rubin che arriva sul fondo e mette una palla in mezzo dove lo sconosciuto Emeghara, lasciato solo da Zanetti, infila da pochi passi. Neanche il tempo di imprecare e sul rovesciamento di fronte Cassano mette in mezzo una palla, Nagatomo fa velo ingannando Pegolo e la palla sbatte sul palo infilandosi in rete per il pareggio. Ma il Siena ci mette davvero poco a riportarsi in vantaggio. Al 25esimo infatti Sestu dal limite dell’area fa partire una parabola su cui Handanovic, fuori dai pali, nulla può.

L’Inter attacca ma senza troppa convinzione. Al 34esimo Cassano viene atterrato in area ma per Doveri (ovviamente) non è rigore. Si va all’intervallo con il Siena in vantaggio.
Ad inizio ripresa Stramaccioni butta nella mischia Kovacic al posto di un’inutile Schelotto. Ma dopo 10 minuti la partita di fatto finisce. Chivu si perde Emeghara (ancora lui…) e non trova di meglio che stenderlo con un intervento in scivolata. Rigore ed espulsione per fallo da ultimo uomo. Dal dischetto Rosina fa 3-1. L’Inter si butta a capofitto alla ricerca del gol che riaprirebbe la partita ma è un attacco sterile. E l’ingresso di Rocchi per Cassano è perfettamente inutile.
Finisce 3-1. Un risultato che dice tutto. Come lo scorso anno abbiamo regalato (e sottolineo regalato) sei punti su sei all’ultima in classifica. Ci aspettavamo che l’arrivo di forze fresche sarebbe servito a dare la scossa alla squadra e invece è stato tutto perfettamente inutile. Il terzo posto rimane a tre punti (altra occasione persa, vincendo avremmo potuto agganciare la Lazio, sconfitta a Genova) ma stasera il Milan, che una decina di giornate fa era a -15, vincendo contro l’Udinese potrebbe agganciarci.
Se dovessimo tornare dalla trasferta toscana senza i tre punti in saccoccia vorrà dire che la situazione è più critica di quello che sembra e dobbiamo senza dubbio prepararci al peggio. Se devo essere sincero sono in modalità “ottimista prudente”, sono convinto che possiamo tornare da Siena con la vittoria ma temo brutte sorprese. Vabbé, non ci resta che aspettare.”
Così avevo concluso ieri sera il mio articolo. E la situazione all’orizzonte è davvero nera. All’andata dopo la scoppola subita dal Siena infilammo una serie di vittorie consecutive. Servirebbe anche stavolta ma sinceramente mi risulta difficile immaginare che l’Inter infili 6-7 vittorie consecutive. All’orizzonte vedo nubi nere e lo spettro di un’altra stagione finita alle ortiche. E mi dispiacerebbe molto se a pagare per tutti fosse l’incolpevole Stramaccioni.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

10 commenti:

LeNny ha detto...

Mi hai letto da me... Con Stramaccioni non abbiamo futuro. Via a braccetto con Branca.

Ciao Entius. :)

Anonimo ha detto...

Tutto condivisibile, ma come fai a dire che Stramaccioni sia incolpevole? Ovviamente il pesce puzza dalla testa (vedi alla voce società), non è lui il principale responsabile, ma che diamine, peggioriamo gara dopo gara, organizzazione di gioco e tattica ZERO (chi dovrebbe darla se non l'allenatore?), gestione disastrosa del dopo Juve (proprio quando si doveva mostrare maturità e non ci si doveva cullare)... le partite dell'Inter sono un non-senso tattico, giocatori cambiati di ruolo anche 2-3 volte durante la gara, ed ogni partita finisce nel caos anarchico più totale... mi dispiace perchè il ragazzo è simpatico, e sicuramente è anche bravo, ma sicuramente il non aver fatto alcun tipo di esperienza e di gavetta pesa tremendamente... mi rifiuto di credere che squadre come Napoli e Lazio siano avanti a noi in classifica, a livello di rosa non hanno nulla più di noi (la Lazio sicuramente nulla, il Napoli forse il solo Cavani)... forse la risposta è nel fatto che Lazio e Napoli hanno due allenatori nel vero senso della parola, al contrario nostro... comunque forza Inter sempre!!!!
Juan

Anonimo ha detto...

Pensate se il Milan vi batte nel derby con un gol del Balo...Ma secondo voi ,l'inter ha un gioco??
4°-5° posto assicurato,senza attenuanti.

Entius ha detto...

X LeNny. Secondo me quelli che dovrebbero togliere il disturbo sono Branca e Moratti (si è capito o non che il Presidente non vuolo più cacciare un euro?). Stramaccioni paga l'inesperienza, anche se in effetti non è esente da colpe.

pippo ha detto...

stasera mi permetto di fare 2 considerazioni in modo lucido non essendo tifoso interista ma come ben sai juventino.
1-noi veniamo da 2 settimi posti,quindi posso ben dire di esserci passato.questo è il momento di serrare le fila altro che sbracare e cacciare tutti,il bambino con l'acqua sporca,e soprattutto non stramaccioni(del quale sai che sono estimatore).se avete puntato realmente su di lui l'errore più grande è bruciarlo,bisogna avere la pazienza di aspettarlo perchè ha già dimostrato di valere anche se gli manca ancora esperienza.
2-la seconda considerazione è politica.mi fa specie vedere i tifosi interisti prendersela sempre con la juve(capisco la storia....)ma dopo aver visto il milan stasera e dopo l'elezione di lega e le sue modalità che ha visto dalla stessa parte juve,roma,inter,fiorentina(quella del rinnovamento vero)non avete ancora capito dove sta il vero potere?continuate pure a dare addosso al....lupo cattivo.

LeNny ha detto...

@Entius:

Nel mio messaggio è ben chiaro anche il riferimento a Branca. :)

Vincenzo ha detto...

su branca e moratti sono d'accordissimo, stramaccioni deve restare assolutamente e con lui deve proseguire il progetto giovani.

yashal ha detto...

Capisco il brutto momento ma voi almeno avete un presidente degno della squadra. Noi nemmeno quello e d ogni anno dalla champions si passa alla 5 posizione. http://mondobiancoceleste.blogspot.com

Antonio Capone ha detto...

Quale progetto giovani Vincenzo?

Entius ha detto...

Antonio, considera che siamo in Italia. Qui fino a 35-40 anni sei un ragazzino....

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails