GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 2 febbraio 2013

SEMPRE CARA MI FU SIENA... (speriamo anche stavolta)

Altri tempi... Bei tempi...
Dici Siena e inevitabilmente il pensiero corre là. 22 aprile 2007, il primo scudetto nerazzurro sul campo dopo 18 lunghi anni. Due gol di Materazzi prima della grande gioia.
Dici Siena e inevitabilmente il pensiero corre là. 16 maggio 2010, gol di Milito al 60esimo che ci regala il secondo mattoncino dell’indimenticabile Triplete.
Siena e il Siena ci hanno sempre portato fortuna negli anni in cui vincevamo. Lo score in terra toscana è più che positivo con sei vittorie e due pareggi in otto confronti. Ma l’ultimo confronto è un ricordo tutt’altro che positivo: la sfida dell’andata, quello 0-2 casalingo che, probabilmente, rappresenta il punto più basso di una stagione fin qui da montagne russe.
E dopo una settimana che ha visto la nostra rosa modificare volto con l’arrivo di Schelotto, Kuzmanovic, Kovacic e Carrizo, ci apprestiamo ad andare a Siena con la speranza di conquistare i tre punti e continuare la nostra tradizione positiva in terra senese.

Stramaccioni, che ha convocato tutti i nuovi arrivi, compreso il giovane Kovacic, deve ancora fare a meno di Samuel, Milito e Stankovic (tranquilli, sta bene, è vivo e vegeto e le ultime notizie lo danno in un centro anziani a suonare il gusla) a cui si sono aggiunti Mudingayi, Obi e Cambiasso. Ha recuperato dall’infortunio invece Chivu che sarà al centro della difesa con Juan Jesus e Ranocchia. A centrocampo Schelotto e Nagatomo saranno gli esterni mentre in mezzo Gargano e Kuzmanovic si giocano un posto vicino a capitan Zanetti che giocando domani supera Pagliuca nella classifica di presenze all-time. In avanti scelte obbligate con Guarin dietro Cassano e Palacio (a meno che Stramaccioni non si inventi qualcosa buttando nella mischia Alvarez o Kovacic). Di fronte un Siena che sta facendo un campionato abbastanza deludente (l’unico sussulto è stata la vittoria dell’andata che dicevamo prima) e che non rappresenta certo un avversario ostico (anche se guai a dare per scontato certi risultati).
L’Inter delle ultime gare non ha entusiasmato più di tanto. Ecco perché ora serve un repentino cambio di marcia. E la trasferta di Siena capita proprio a pennello per tornare alla vittoria dopo due pareggi consecutivi e soprattutto per riconquistare dopo tre mesi il bottino pieno fuori dalle mura amiche.
Se dovessimo tornare dalla trasferta toscana senza i tre punti in saccoccia vorrà dire che la situazione è più critica di quello che sembra e dobbiamo senza dubbio prepararci al peggio. Se devo essere sincero sono in modalità “ottimista prudente”, sono convinto che possiamo tornare da Siena con la vittoria ma temo brutte sorprese. Vabbé, non ci resta che aspettare. FORZA INTER !!!

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

8 commenti:

Matrix ha detto...

Siena evoca sempre ricordi piacevoli. Il meglio dei nostri ultimi trionfi è passato da lì.
Per domani spero in una vittoria in scioltezza e spero anche che ci sia spazio per Kovacic. Se ne è parlato così tanto che sono curioso di vederlo all'opera.

Anonimo ha detto...

spero invece che per un volta non siateaiutati dagli arbitri o dalla fortuna e che il vs. viaggio di ritorno a Milano sia pieno di fermate all'autogrill per andareal bagno

Anonimo ha detto...

sempre cara ti fu siena, soprattutto quella volta dei cinque in fuorigioco.......non ne bastava uno solo, ben cinque! Troppo grandi e onesti! Vintage

Winnie ha detto...

Cinque? Io me ne ricordavo diciotto...
Scrivete stronzate talmente grandi che non meritereste nemmeno risposta.

X Matrix. A quanto pare Guarin non sta benissimo quindi c'é la possibilità che Kovacic parta titolare. Ormai siamo tutti curiosi di vederlo all'opera.

Nicola ha detto...

Qualcuno dica all'Anonimo delle 00.54 che oggi c'é Siena-Inter e non Siena-Juventus. Parla di aiuti arbitrali e aiuti dalla fortuna, è evidente che si riferisce ai bianconeri e non a noi.

Anonimo ha detto...

"22 aprile 1997, il primo scudetto nerazzurro sul campo dopo 18 lunghi anni."

????

Entius ha detto...

ehm... ho sbagliato di 10 anni... Corretto l'errore di distrazione.

Anonimo ha detto...

scusate onestoni, forse erano solamente in tre o quattro...... Vintage

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails