GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 19 agosto 2012

OTTO MOTIVI PER COMPRARE GIOVANI DOS SANTOS (e tre per non comprarlo)

OTTO MOTIVI PER COMPRARE GIOVANI DOS SANTOS…
1. E’ giovane. Ha solo 23 anni. Sono già lontani i tempi in cui era una promessa del Barcellona ma è comunque un giocatore giovane (per i standard italiani è ancora un lattante…) che può fare molto e magari esplodere definitivamente.
2. Costa poco. Considerando che rientrerebbe in uno scambio con Julio Cesar arriverebbe a costo zero. Senza contare che all’epoca il portiere brasiliano arrivò a parametro zero dunque per l’Inter sarebbe un guadagno. E in tempi di fair play finanziario…
3. In questa Inter la classe e la fantasia non abbonda di certo. Tolti Sneijder e in parte Alvarez e Coutinho non abbiamo giocatori capaci di fare la differenza con una giocata o un’invenzione. E Giovani è sicuramente uno di quelli che può svoltarti la partita.
4. E’ cresciuto nella cantera del Barcellona è questo è sicuramente un marchio di qualità. E’ vero che è stato liquidato dai blaugrana ma anche altri che hanno subito la stessa sorte hanno comunque dimostrato di avere piedi buoni.

5. Se consideriamo che le alternative si chiamano Gomez, Ramirez e Quagliarella non c’è dubbio che del lotto è sicuramente il migliore ed il più forte.
6. Potremmo ripetere l’affare Sneijder con un giocatore ormai ai margini della propria squadra che arriva all’Inter e si rilancia.
7. Sia due anni fa ai Mondiali che quest’anno all’Olimpiade (dove ha vinto la medaglia do’oro col Messico ai danni del Brasile) ha dimostrato di non soffrire i grandi palcoscenici e di essere pronto anche per le sfide europee.
8. Abbiamo argentini, brasiliani, sloveni, nigeriani, rumeni, croati, senegalesi, portoghesi, giapponesi, serbi, kenioti. Un messicano ci manca.

…E TRE MOTIVI PER NON COMPRARLO
1. Fisicamente è simile a Coutinho. Molto leggero e di conseguenza avrebbe qualche difficoltà col campionato italiano.
2. Poca personalità. Ha un carattere difficile che in parte gli ha impedito di esplodere con la maglia del Barcellona dove era considerato una grande promessa.
3. Troppo rischioso. L’affare Zarate scotta ancora. Tentare di recuperare un giocatore reduce da un periodo difficile potrebbe rivelarsi rischioso e controproducente. Vale la pena correre il rischio?

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Winnie ha detto...

Al del rischio (in fondo ogni acquisto é un rischio) credo che Dos Santos possa essere un grande affare.

Brother ha detto...

Ma quale Dos Santos??? Il nostro grande colpo si chiama Cassano. Un nome, una garanzia. Di fregatura.

Tacchetti di Ferro ha detto...

Sicuramente sarebbe meglio di quell'invalido di Cassano.
Certo, su uno fra Lavezzi-Lucas-Ramirez non ci avrei sputato sopra.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails