GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

martedì 3 aprile 2012

ZERO GIOCO E MILLE SCUSE, MILAN ELIMINATO A TESTA BASSA

Champions League 2011-2012 - Ritorno dei Quarti di Finale
BARCELLONA-MILAN 3-1 11' Messi (rig.) - 32' Nocerino - 41' Messi (rig.) – 53‘ Iniesta
Come volevasi dimostrare. Il Milan gioca da Milan e torna a casa, il Barcellona gioca da Barcellona (anche se nella parte centrale del primo tempo si complica la vita) e vola in semifinale per il quinto anno consecutivo.
Il Barcellona parte forte e dopo 11 minuti è già in vantaggio. Errore di Mexes che si fa rubare palla a metà campo sugli sviluppi dell’azione Antonini atterra in area Messi. Rigore per i blaugrana ed ammonizione per il giocatore rossonero (era chiara azione da gol quindi espulsione).
Forte del vantaggio il Barcellona inizia a giochicchiare, troppi palleggi e poca concretezza. E dopo la mezzora il Milan lo punisce. Ibra serve magnificamente a destra Nocerino che sfrutta l’indecisione di Mascherano e trafigge Valdes con un diagonale chirurgico. E’ il pareggio, oggettivamente meritato, dei rossoneri.
Ma il Barcellona riprende a macinare gioco e al 41esimo trova il secondo rigore per una trattenuta di Nesta su Fabregas. L’assegnazione del penalty sembra generosa ma in effetti la trattenuta c’è. Dal dischetto Messi fa il bis. 2-1.

La partita viene chiusa definitivamente ad inizio ripresa quando Iniesta, ben pescato da Messi infila il 3-1 che chiude il match. La reazione del Milan è infruttuosa e i rossoneri tornano a casa. Meritatamente per quello che hanno fatto vedere nei 180 minuti.
Il Barcellona ha fatto e disfatto la sua partita a piacimento, riaccendendo le speranze rossonere a metà primo tempo e richiudendole subito.
I rossoneri (e con loro la massa di p.i. che li circonda) gridano all’ingiustizia per il secondo rigore concesso apparso generoso. Ma hai poco da recriminare se il tabellino parla di 23 tiri a 3.
Ai cugini vorrei ricordare che due stagioni fa noi qui giocammo 65 minuti in 10. E conquistammo la finale. Noi avevamo Eto’o e Milito, loro hanno Ibrahimovic e Robinho. E quel Barcellona era stellare e fortissimo, questo mi è sembrato in fase calante.
Ok, è colpa dell’arbitro. Ma il Milan cosa ha fatto per meritare la qualificazione? Basta un po’ di catenaccio e qualche fallo a centrocampo per guadagnarsi la semifinale?
La verità è che, arbitro o non arbitro, il Milan torna a casa meritatamente. Per battere il Barcellona devi giocare da grande squadra e disputare 180 minuti eccezionali. Quello che fece l’Inter due anni fa (l’unica a fermare il Barcellona di Guardiola) e quello che non ha fatto il Milan settimana scorsa e stasera. La mia squadra è differente…

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

7 commenti:

Winnie ha detto...

Ma quale testa bassa? Escono a testa altissima. Dopo aver tenuto testa al Milan (e pazienza se i tiri dicono 23 a 3) e solo a causa di un rigore che non c'era. (Nesta abbraccia affettuosamente Fabregas che si divincola e scivola per terra)

Brother ha detto...

"Un rigore dubbio lancia il Barça
Il Milan va fuori a testa alta".
Il titolo di Gazzetta.it riassume perfettamente il concetto di p.i.
Il rigore magari sarà pure dubbio ma ridurre 180 minuti di dominio blaugrana ad un rigore dubbio mi pare troppo.

Ibragol ha detto...

Intertrista perdente devi solo tacere. Noi siamo usciti con una grande squadra, voi col sapone di Marsiglia...
Se l'arbitro non avesse concesso quel rigore avremmo assisitito ad un'altro match, anche col dominio blaugrana.

Brother ha detto...

Stasera tutti parlano della sceneggiata di Busquets contro l'Inter due anni fa e danno ragione a Mourinho che all'epoca si lamentò.

Sbaglio o questa si chiama rivalutazione storica?

Jenni Morelli ha detto...

ma sei davvero convinto di quello che hai scritto o è un post da leggere in chiave ironica?

sei patetico/divertentissimo!! :D :D

Michele ha detto...

Ma quale chiave ironica?? Entius è davvero convinto di ciò che scrive... eheheheheh

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Il Milan è uscito a testa alta, il Barcellona rimane la squadra più forte del mondo ( non sono d'accordo sul discorso che due anni fa fosse stellare e ora no ) e aver tenuto in bilico la qualificazione fino a mezz'ora dalla fine è comunque accettabile...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails