GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 5 aprile 2012

CHAMPIONS LEAGUE, UN AFFARE TRA LE QUATTRO BIG EUROPEE

Barcellona, Real Madrid, Bayern Monaco e Chelsea. C’è il top europeo in semifinale di Champions League. Forse manca il Manchester United, degnamente sostituito dal Chelsea. L’urna di Nyon che ha deciso i quarti ha fatto sì che a giocarsi il massimo trofeo continentale saranno le migliori del continente.
A iniziare dal Barcellona che nei quarti, come noto, ha eliminato il Milan. I blaugrana ancora una volta hanno dato lezioni di calcio e aldilà del rigore della discordia hanno surclassato gli avversari sotto tutti i punti di vista. I catalani, alla quinta semifinale di fila, restano anche per questa stagione i favoriti numero uno. Quella vista contro il Milan, però, è apparsa una squadra più vicina ai comuni mortali che agli extra-terrestri, ma pur sempre di un altro pianeta. Messi e compagni rimangono i favoriti in assoluto e batterli non sarà per niente facile.
Ci proverà il Real Madrid che nei quarti si è sbarazzato facilmente della sorpresa Apoel Nicosia con un complessino 8-2 (3-0 in terra cipriota, 5-2 in casa). Per i ciprioti è stato un grosso risultato essere arrivati fino ai quarti e non hanno potuto fare altro che inchinarsi allo strapotere madrileno. Fermare Cristiano Ronaldo e soci non era per niente facile. Ed essere usciti contro un avversario così forte deve essere motivo d’orgoglio.

Tra il Real Madrid e la finale c’è il Bayern Monaco. I bavaresi nei quarti hanno fatto fuori il Marsiglia castiga-Inter con un doppio 2-0 (i francesi erano davvero poco roba e lo hanno confermato anche nella doppia sfida dei quarti) e si candidano ad un ruolo da protagonista.
In effetti i teutonici potrebbero essere l’outsider perfetto e stravolgere i pronostici di chi prevede una finale tutta spagnola. Inoltre la prospettiva di potersi giocare la coppa dalle grandi orecchie in casa fa parecchio gola agli uomini di Heynches.
Infine c’è il Chelsea. Vittima designata del Barcellona. I Blues, che ai quarti hanno fatto fatica a superare il Benfica (1-0 in Portogallo, 1-1 a Londra), vogliono vendicarsi della semifinale del 2009 quando l’arbitraggio molto discutibile di Ovrebo permise ai catalani di approdare in finale. Di Matteo, l’unico pezzo d’Italia rimasto in questa manifestazione, proverà col suo Chelsea a fare la famigerata gara perfetta e conquistare una finale che sulla carta appare davvero molto molto lontano.
Il 17-18 aprile le gare di andata, una settimana dopo quelle di ritorno. Con all’orizzonte l’ennesimo SuperClasico di Spagna e Bayern Monaco e Chelsea che proveranno a fare da guastafeste. Saranno due doppie sfide intense, da seguire con passione. Peccato che ancora una volta noi resteremo a guardare…

CHAMPIONS LEAGUE – Semifinali
Bayern Monaco-Real Madrid (and. 17/04 – rit. 25/04)
Chelsea-Barcellona (and. 18/04 – rit. 24/04)

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Mattia ha detto...

In effetti l'urna è stata più clemente che mai. Avremmo potuto avere dei quarti di finale Apoel-Benfica o Barcellona-Real Madrid.
Invece ci ha regalato dei bei quarti e delle semifinali tutte da seguire.
Il Clasico in finale è tutt'altro che scontato.

Simone ha detto...

Il top europeo in semifinale. Ecco perché non sono presenti club italiani.

Rudy ha detto...

Per la serie "non succede ma se succede", se la finale é Chelsea-Bayern vado in Germania a piedi !!!

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Tre delle quattro semifinaliste le avevo previste mesi fa ( non che ci volesse molto a dire il vero...), non mi aspettavo il Chelsea...
La semifinale Bayern-Real è tutt'altro che scontata, i tedeschi hanno il grande stimolo di giocarsi un'eventuale storica finale in casa...Ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails