GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 4 febbraio 2012

ALLA CONQUISTA DELLA CAPITALE (neve permettendo)

Neve permettendo domani pomeriggio l’Inter è attesa a Roma da una sfida abbastanza dura. L’ultima settimana non è stata delle migliori. Eliminati dalla Coppa Italia, sconfitti a Lecce dall’ultima in classifica, rimontati dal Palermo nonostante quattro gol del Principe Milito. Qualcuno l’ha paragonata alla settimana leonardiana di aprile. Non è proprio così. In fondo, rispetto ad aprile, c’è ancora tempo e modo di recuperare il terreno perduto (anche se quei 5 punti persi…). E dobbiamo ripartire proprio dalla sfida di domani pomeriggio contro una Roma, reduce dal pareggio casalingo col Bologna e dalla sconfitta a Cagliari, che vorrà riscattare le ultime opache prestazioni.
Personalmente ho molta stima per Luis Enrique. A mio avviso è un allenatore in gamba, che farà molta strada. Esce dalla scuola Barcellona e, sebbene non sia ancora paragonabile a Guardiola, ha sempre lavorato bene. E’ il tipico tecnico giovane a cui mi piacerebbe affidare una rifondazione nerazzurra. A Roma sta facendo un ottimo lavoro e se lo lasceranno lavorare in pace sono convinto che in un paio di anni la squadra giallorossa lotterà per il titolo.

In questa stagione di assestamento la squadra capitolina sta alternando buone prestazioni a debacle improvvise. E speriamo che la sfida di domani rientri nella seconda categoria.
Ranieri si ritrova senza trequartisti (cosa che non gli dispiace affatto) vista l’indisponibilità di Alvarez e Sneijder pertanto contro la sua ex squadra giocherà col collaudato 4-4-2. Julio Cesar in porta, Maicon e Nagatomo esterni difensivi, Samuel e Lucio la saracinesca centrale, a centrocampo Palombo farà coppia con Cambiasso in mezzo mentre Zanetti e uno tra Obi e Poli saranno gli esterni. Il Principe Milito e Pazzini saranno i due cecchini in area avversaria.
Sembrano ormai lontani (in realtà stiamo parlando di solo due stagioni fa) i tempi in cui i giallorossi contendevano all’Inter lo scudetto e la sfida all’Olimpico era importante per definire gerarchie. Altrettanto lontani sembrano i tempi in cui nerazzurri e giallorossi si contendevano la Coppa Italia, competizione in cui entrambe sono state eliminate. Entrambe devono rifondare e ricostruire. La Roma lo sta già facendo, l’Inter sarà costretta a farlo nell’immediato futuro.
In nome delle vecchie sfide, domani pomeriggio sia i ragazzi di Luis Enrique che quelli di Ranieri vogliono vincere e portare a casa i tre punti. Sarà una bella partita (sperando che la neve non rovini tutto) e le emozioni non dovrebbero mancare. Speriamo che alla fine ad esultare saranno i nostri ragazzi. Dopo le ultime due deludenti prestazioni sono ricominciate le critiche. Vincere a Roma sarà un bel modo di ammutolire i nostri detrattori. FORZA INTER!!!



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Brother ha detto...

La Roma va a fasi alterne ma contro di noi si esalta. Inoltre i giocatori giallorossi sono più giovani e più freschi atleticamente. Vincere domani non sarà per niente facile. Speriamo bene...

Anonimo Romanista ha detto...

Prenderete una bella scoppola: 3-0 e tutti a casa! ahahahahah

Matrix ha detto...

Anonimo Romanista, mi fa piacere che tu sia ottimista ma non canterei vittoria troppo presto.

"Sembrano ormai lontani i tempi in cui i giallorossi contendevano all’Inter lo scudetto".In quei tempi siamo usciti vittoriosi dall'Olimpico, un paio di volte addirittura con un poker. Chissà...

Anonimo ha detto...

alla...ha ha ha ha.......conquista.....ha ha ha ha.........della....hahahahaha capitale.....hahahahahahahahah

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails