GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 22 gennaio 2012

MILITO E PAZZINI FIRMANO IL SORPASSO NERAZZURRO

Serie A 2011-2012 – 19 Giornata
INTER - LAZIO 2 - 1
30' Rocchi - 44' MILITO - 63’ PAZZINI

INTER (4-4-2): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Chivu (1' st Obi); Alvarez (1' st Sneijder), Zanetti, Cambiasso, Nagatomo; Milito (24' st Faraoni), Pazzini.
A disposizione: Castellazzi, Ranocchia, Poli, Zarate.
All.: Ranieri
LAZIO (4-3-1-2): Marchetti; Zauri (27' st Cisse), Biava, Dias, Radu; Gonzalez (21' st Konko), Ledesma, Lulic; Hernanes (1' st Matuzalem); Klose, Rocchi.
A disposizione: Bizzarri, Scaloni, Diakite, Del Nero.
All.: Reja
Arbitro: Rizzoli di Bologna

L’Inter infila la settima vittoria consecutiva e supera l’esame di maturità. Il distacco dalla vetta rimane consistente ma chiudere il girone d’andata al quarto posto dopo un inizio pessimo è già un buon risultato.
Ranieri schiera Chivu esterno sinistro con Nagatomo spostato sulla linea dei centrocampisti. In attacco confermata la coppia Milito-Pazzini.
I nerazzurri sembrano appagati dalla vittoria nel derby e giocano con sufficienza facendo parecchi errori. Su uno di questi al 13esimo l’Inter rischia di andare in svantaggio. Per fortuna Lucio rimedia al suo errore mettendoci il piede sul tiro di Rocchi che finisce così sul palo.

Ma al 30esimo il capitano laziale non perdona ed è bravo ad anticipare Lucio e battere Julio Cesar. L’Inter in svantaggio meritatamente e cerca di reagire ma la squadra è disordinata e priva di idee in mezzo al campo, dove si sente l’assenza di Thiago Motta.
Ma prima dell’intervallo i nerazzurri trovano il guizzo vincente con Milito che dà ad Alvarez, il trequartista argentino chiude il triangolo e Il Principe non perdona infilando Marchetti. Si va al riposo sul risultato di parità.
Ad inizio ripresa Sneijder e Obi sostituiscono Alvarez e Chivu. L’Inter passa ad un 4-3-1-2 con l’olandese che dovrebbe illuminare il gioco nerazzurro.
L’Inter prova ad affondare e al 62esimo trova il gol del vantaggio. Lancio di Lucio dalla trequarti, Milito sfiora appena, palla a Pazzini che con un pallonetto d’esterno infila Marchetti in uscita. E’ il gol del vantaggio che regala all’Inter i tre punti. La reazione della Lazio è abbastanza sterile (bravo Julio Cesar a sventare l’unica occasione che capita sui piedi di Klose) mentre l’Inter si rende pericolosa in un paio di occasioni con Sneijder che appare molto in palla.
L’Inter porta a casa i tre punti. Come dicevano all’inizio settima vittoria consecutiva (ottava considerando anche la Coppa Italia) e girone d’andata chiuso in modo dignitoso. Un’Inter che rispetto alle ultime gare è apparsa un po’ opaca. Molto incerta in difesa (Lucio disastroso) e con poche idee a centrocampo. L’importante erano i tre punti e l’obiettivo è stato pienamente raggiunto.
Ma se vogliamo puntare al podio servirà qualcosina in più. Qualcosina che potrebbe arrivare dal mercato. Non pretendiamo il nome di prestigio, ci basterebbero i due rinforzi (un centrale di centrocampo e un esterno mancino) che Ranieri ha chiesto. Ci sono 9 giorni di tempo per accontentarlo con due giocatori (due “giocatori”, non due “nomi”, né tantomeno due “riempi-rosa”). E speriamo che Moratti lo accontenti. Dopo tutto quello che ha fatto, sarebbe il minimo.



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

5 commenti:

Brother ha detto...

Gara bruttina e vittoria abbastanza fortunata (Pazzini forse era in fuorigioco) ma l'importante è aver portato a casa i tre punti.

Anonimo ha detto...

Ladri, ladri, ladri. Sapete solo rubare. Il gol di Pazzini era da annullare perchè l'attaccante era in fuorigioco nettissimo e c'era un rigore grande come una casa per tocco di mano di Lucio.
La ladra Inter è tornata. Ora non fate più i piagnoni???

Nicola ha detto...

Ladra Inter? Ma non fatemi ridere. Il fuorigioco era millimetrico e il tocco di mano è arrivato dopo il fischio dell'arbitrop per fallo di Klose.
Non fatevi influenzare dalle solite prostitute intellettuali...

Nerazzurro ha detto...

Da Interisti.org:
I laziali lamentano un offside del tallone di Pazzini sul gol vittoria. Ininfluente: il tallone non ha partecipato all’azione, a segnare è stato l’alluce.

Se invece di Pazzini ci fosse stato Muntari, in fuorigioco ci sarebbe stato ben altro.

Tra l’altro, per vederlo non sarebbe servito lo zoom alla moviola.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Vittoria un pò fortunosa, il pareggio avrebbe meglio rispecchiato l'andamento della gara...ciao!
P.S: nessun riferimento al gol di Pazzini, a parti invertite non oso immaginare gli strali lanciati all'arbitro e al sistema...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails