GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 22 gennaio 2012

PRONTI PER IL DEFINITIVO SALTO DI QUALITA'?

Dopo la bella vittoria nel derby e il superamento del turno agli ottavi di Coppa Italia, l’Inter è attesa dall’esame definitivo per dimostrare di essere tornata finalmente grande. E l’occasione è data dalla sfida con la Lazio che ci precede in classifica di un solo punto e che viene a San Siro con l’intenzione di rilanciare le proprie ambizioni e soprattutto per frenare la rincorsa nerazzurra.
Fonte: INTER:IT

Ranieri dovrà fare a meno dello squalificato Thiago Motta. L’Italo-brasiliano è un tassello fondamentale nello scacchiere nerazzurro. Non a caso una volta recuperato lui, abbiamo risalito la china. La formazione che scenderà in campo stasera sarà comunque la stessa che ha vinto il derby con l’unica novità di Faraoni al posto di Thiago Motta e il conseguente spostamento di Zanetti in mezzo al campo. Cambiasso e Alvarez completano il quartetto di centrocampo, mentre in difesa davanti a Julio Cesar ci saranno ancora una volta Lucio e Samuel in mezzo e Maicon e Nagatomo sugli esterni. In attacco Pazzini dovrebbe affiancare Milito. L’unico dubbio riguarda proprio il Pazzo che potrebbe lasciare spazio a Sneijder .

Di fronte troveremo una Lazio molto temibile che ha in Klose un terminale offensivo molto pericoloso. I biancocelesti hanno finora disputato un buon campionato e per batterli ci sarà bisogno di un’altra grande prestazione. Se è vero che i biancocelesti hanno perso malamente nell’ultima trasferta (0-4 a Siena) e anche vero che finora fuori casa hanno avuto un ruolino di marcia niente male (cinque vittorie su otto gare).
La brutta partenza non ci permette di fare passi falsi e soprattutto non possiamo permetterci di fare cilecca e rimanere indietro in classifica. Una vittoria sarebbe di vitale importanza per l’Inter. Ci permetterebbe di scavalcare proprio gli aquilotti in classifica e di lanciarci sempre più verso quel terzo posto che vuol dire Champions League.
L’Inter vista nelle ultime gare mi fa ben sperare, anche se dopo un derby vinto insperatamente non vorrei che ci fosse inconsciamente un rilassamento. Dobbiamo portare a casa il risultato, non importa come. Mi va bene anche un autorete per un rimpallo fortuito al 91esimo dopo un’intera partita di sofferenza. Sì, siamo disposti ad un'altra partita da cardiopalma in cambio dei tre punti.
La vittoria del derby ci ha rilanciato alla grande, speriamo che stasera contro la Lazio non arrivi un brusco affossamento. FORZA INTER !!!



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Nicola ha detto...

Un derby si può anche vincere, ma ora tocca dimostrare di essere definitivamente rinati. Servirà una super-Inter.

Winnie ha detto...

Juventus, Milan e Udinese hanno vinto. E' fondamentale non perdere terreno rispetto al gruppo di testa.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails