GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 19 ottobre 2011

UNA VITTORIA MOLTO SOFFERTA CHE CI RESTITUISCE FIDUCIA

E’ una vittoria importante quella conquistata ieri sera al Metropole di Lille. Una vittoria che fa morale e che restituisce fiducia e ottimismo all’ambiente nerazzurro. Tre punti che fanno bene alla classifica ma che non cancellano completamente i problemi di questo inizio di stagione.
A partire dai secondi tempi. Anche ieri sera nei secondi 45 minuti abbiamo sofferto più del dovuto e ad un certo punto avevo quasi la sensazione che il gol sarebbe arrivato da un momento all’altro. E senza un Julio Cesar in versione extraterrestre probabilmente saremmo qui a commentare un altro risultato. Anche se ieri sera tutti hanno dato il 100% per portare a casa il risultato. Tutti hanno dato una mano in fase difensiva, arginando gli attacchi francesi e cercando di ripartire per far rifiatare la squadra.
La squadra continua a sembrare in affanno ma se nelle prossime gare riusciremo a difendere come ieri sera magari potremo risalire la classifica. Come scrivevo già ieri sera a caldo, c’è ancora parecchio da lavorare ma è sempre meglio partire da una vittoria che da una sconfitta. Anche perché questa vittoria qualche elemento positivo ce l’ha dato. A partire dal ritorno di Sneijder, con le valigie in mano per tutta l’estate e ora elemento imprescindibile di questa squadra. La sua presenza ieri sera si è sentita. Come credo si sia vista anche la sua discreta intesa con Zarate e Pazzini. L’argentino ha giocato una bella partita e probabilmente insieme a Wesley è l‘unico dotato di fantasia ed imprevedibilità, l’unico che può cambiare la partita con una giocata.
A mio avviso si è sentito molto anche il ritorno di Thiago Motta. La manovra ne ha guadagnato parecchio. Peccato che la sua integrità fisica non sia tale da garantire di giocare con frequenza. Lo scrivevo già qualche tempo fa, serve un Thiago Motta lì in mezzo. E poiché l’originale va utilizzato col contagocce, dovremmo trovare un valido sostituto. Come prima o poi (più prima che poi, anzi dovrebbe già essere stato fatto) dovremo trovare dei sostituti a Cambiasso e Zanetti. Tanto il capitano quanto il Cuchu ieri sera sono stati quasi perfetti ma non sono più giovanissimi e la loro autonomia diventa sempre più inferiore ai 90 minuti. Ranieri dovrebbe cominciare a pensare di far entrare nelle rotazioni e nel turn over le giovani leve. Magari l’Europa è più per giocatori esperti ma in campionato si potrebbe dare più spazio a qualche giovane promessa. Per esempio Obi, Crisetig e Poli (quando rientrerà)
potrebbero far rifiatare Zanetti, Cambiasso e Stankovic (o Thiago Motta), Caldirola (che è stato inspiegabilmente messo da parte) rappresenta una valida alternativa a Lucio o Samuel, Castaignos potrebbe essere un’opzione per sostituire Pazzini e Milito, Alvarez e Coutinho potrebbero alternarsi nel ruolo di vice-Sneijder. Insomma le alternative non mancano. L’importante, a mio avviso, è puntare su questi ragazzi e dargli fiducia senza metterli in croce al primo errore che, per inesperienza, sicuramente arriverà.
Ma comunque per queste cose abbiamo un allenatore. Spetta a lui fare determinate scelte nell’interesse della squadra.
Noi non possiamo far altro che gioire per questa vittoria e concentrarci per il prossimo impegno. Una rondine non fa primavera e una vittoria non risolve tutti i problemi. C’è una partita di campionato da affrontare e una classifica deficitaria da risollevare. Partiamo dal Lille per dare una nuova impronta a questa stagione fin qui tribolata.


VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/



Se ti è piaciuto l'articolo, ISCRIVITI AL FEED per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Lo puntiamo il ditino anche su un arbitraggio che definirei impeccabile. Finalmente qualcuno che fischia i falli subiti da Pazzini e arbitra in modo equo.
In campionato un arbitraggio così non lo abbiamo da un bel pò e ce lo possiamo dimenticare per i prossimi 7-8 mesi almeno.

Entius ha detto...

Certo. In realtà nel post volevo sottolineare anche questo aspetto ma poi scrivendo sono finito verso altri lidi dimenticandomi di "puntare il ditino" su un arbitraggio più che soddisfacente.

veleno ha detto...

Ciao, Entius.
Grazie di farti vivo, ogni tanto.
Cercherò di farlo anch'io.

veleno ha detto...

Spero anch'io, come te, che ci sia tempo e voglia di provare degli innesti su telaio della squadra vista a Lille; e che, soprattutto, chi sarà chiamato a scendere in campo, sappia valutare l'importanza della chance che gli viene offerta. Alvarez, ad esempio, non mi pare uno che abbia afferrato il concetto.
Ma sono giovani, e non vanno bruciati, per cui attendo paziente e fiducioso.
Sono l'unica risorsa che abbiamo.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails