GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 10 settembre 2011

IL TNAS E' COMPETENTE (???). ORA PUO’ SUCCEDERE DI TUTTO

Mi chiedo se e quando tutta questa vicenda vedrà una fine. Non c’è niente da fare, non si vogliono rassegnare al fatto che quello scudetto del 2006 è stato assegnato all’Inter.
Il mio timore è che a furia di fare ricorsi su ricorsi troveranno qualcuno che gli darà ragione.
Già il fatto che il Tnas si sia dichiarato competente suona come un campanello d’allarme. Sinceramente capisco poco di diritto pertanto non so quali sono i possibili scenari che si potrebbero presentare e che probabilità ci sono che a questo punto venga data ragione ai bianc
oneri.
Purtroppo siamo in Italia, paese dove la legge è uguale per tutti ma non necessariamente deve essere applicata. Fossimo stati in un altro paese l’azione legale della società juventina sarebbe stata stroncata sul nascere ma non qui da noi. Già il fatto che continuino a dichiarare che per loro “sonosempre29” e la Figc subisca passivamente questo atteggiamento la dice tutta sull’aria di accondiscenza nei confronti dei bianconeri che si respira.
Per anni hanno pilotato i campionati italiani grazie ad una fitta organizzazione degna di un’associazione criminale. Sono stati scoperti. Meritavano la Serie C (C2 più che C1), se la sono cavata con la B e una pesante penalizzazione poi dimezzata.
E ora addirittura pretendono di avere ragione. Pretendono di avere voce in capitolo su una questione che non gli compete assolutamente. Anzi dovrebbero tacere su un argomento che ogni volta ricorda i loro malaffari di quegli anni.
Probabilmente se quell’anno fosse arrivata terza la Lazio, la Roma o il Chievo tutto questo non sarebbe successo. Ma quell’anno per sfortuna (loro, si intende) siamo arrivati terzi noi e quello scudetto ci è stato assegnato.
E’ questo che gli brucia. E il fatto che non riescano più a venire a capo della loro situazione sportiva (a distanza di cinque anni vagano ancora in una mediocrità a cui non erano abituati) non fa altro che aumentare il loro rosicamento. E non potendo ambire a contendere lo scudetto alle milanesi si accontentano di cercare di far revocare quelli già vinti.
Quello che fatico a capire non è il loro atteggiamento (ognuno tira acqua al proprio mulino e quando si è alla frutta si cercano mille modi per “sopravvivere”) ma l’atteggiamento di Moratti e degli organi giudicanti.
E’ vero, finora l’atteggiamento passivo del nostro presidente ha prodotto i suoi frutti ma più si va avanti e più la battaglia diventa aspra. E in guerra chi si comporta in modo civile e signorile non fa molta strada. Il nostro presidente (o chi per lui) dovrebbe far sentire la sua voce, ricordare ai corti di memoria come si è arrivati a questa situazione. Moratti spesso parla a vanvera, cavolo ogni tanto potrebbe anche parlare per una giusta causa.
E veniamo agli organi giudicanti. Già mi aveva lasciato perplesso l’atteggiamento di Palazzi, ma ora anche il Tnas ha operato in modo anomalo. Se ho ben capito non era competente su questa materia e infatti tutti si aspettavano la dichiarazione di non competenza (persino su alcuni siti juventini si aspettavano questa decisione). La dichiarazione di competenza ha colto tutti di sorpresa e apre possibili scenari al limite dell’assurdo. Cosa dobbiamo aspettarci, ora? Di tutto, io personalmente ora mi aspetto di tutto.



VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

10 commenti:

Nicola ha detto...

E' verogognoso come un'organo come la Figc si faccia mettere la testa sotto i piedi.
Il problema italiano (non solo nel calcio) è che le leggi ci sono, la rispettarle è un'optional.

Anonimo ha detto...

Perdonami, io non sono tifoso, mi limito a guardare i dopopartita e a leggere su internet al lunedì mattina.
Ma non credo che la benevolenza italiana sia a favore della Juventus, tutt'altro.
Si parla sempre di "conflitto di interessi" (nei confronti del Primo Ministro in gran parte) e tutti son d'accordo del fatto che sia una cosa da evitare: ma non è forse la stessa cosa se a operare le intercettazioni su Calciopoli è stata una società telefonica di fatto legata a doppio filo con la principale beneficiaria della condanna della Juventus (dato il fatto che soci Inter sono anche soci di maggioranza Telecom) e che il Commissario Straordinario che ha emesso la condanna fosse stato nel Consiglio d'Amministrazione sempre della famosa beneficiaria?
Cavolo... questo sì che è uno di quei fatti che dice essere malauguratamente tipico dell'Italia; sia le prove (che poi prove non sono), per come sono state raccolte, sia il commissario... quelli avrebbero dovuto essere dichiarati incompetenti perché evidentemente non super-partes.
Comunque finisca questa storia... lo schifo è totale, perché alla fine TUTTI indistintamente telefonavano agli arbitri... ma non caschiamo nel vecchio detto che "cencio dice male di straccio"... perché se la Juventus è stata uno sporco straccio, non è che l'Inter fosse un cencio tanto pulito.

luca ha detto...

dici bene, fossimo in un altro paese.......non ci sarebbe stata la vittima, il pm, il giudice e la giuria tutta della stessa famiglia, fossimo in un altro paese...........

Anonimo ha detto...

tu non sai neanche se sei vivo

moratti-auricchio-narducci-guido rossi- abete-palazzi

ASSOCIAZIONE MAFIOSA PRO INTER

STA ARRIVANDO LA FINE ALLE MENZOGNE DI MERDATTI

il barte ha detto...

ahahahhaha il tnas non può giudicare e guido rossi si!
ma siete delle me.rd.e!! ora stiamo arrivando alla resa dei conti finale!! e mi spiace per voi ma vi romperanno il c.u.l..oooooo!!! c'e' aria di smobilitazione alla pinetina e non ve ne siete accorti!!!

Anonimo ha detto...

Innanzi tutto chiudi i commenti ai merdosi rubentini come fanno loro nei loro blog, e poi state tranquilli che le dichiarazioni di checca palazzi sono abuso di ufficio in atti coperti da prescrizione, pertanto sono pienamente illegali e pertanto non possono essere esternate ne tanto meno refertate, ci sono decine di sentenze di consiglio di stato a tal proposito,pertanto il TNAS quando se ne accorgerà o glielo faranno notare, si affretteranno a dire che è tutto regolare o a confermare la loro non competenza, perciò stiamo tranquilli e sereni e pensiamo a rispondere sul campo a questi ebeti rubentini capeggiati da andrea pecorache alza ogni anno un polverone per palese incapacità a costruire una squadra vincente,vedi l'altra sera nemmeno con una squadra di terza serie inglese sono risciti a vincere ed tutto dire. Interista doc

Winnie ha detto...

Interista doc, io non sarei così tranquillo. La famiglia Agnelli e la Fiat hanno il loro peso specifico in Italia. Senza dimenticare che sotto sotto anche Galliani e soci tramano alle nostre spalle.
Non vorrei passare per quello che teme complotti inesistenti ma dalla giustizia italiana c'è da aspettarsi di tutto.

ufelag ha detto...

qst interisti hanno pure il coraggio di parlare,hai ragione che siamo in italia viceversa l'inter a qst punto nn dovrebbe nemmeno fare la cl x illecito sportivo(LEGGI BENE INCOMPETENTE )PRESCRITTO.E come disse il nostro presidente x noi nulla e' prescritto xche' abbiamo vinto sul campo dove voi avete difficolta'.E nn venitemi a dire che il sig:facchetti nn bisogna nominarlo,ma se da vivo faceva quelli che tutti sanno nn vedo xche' nn bisogna dirlo!!!!!!!!!MISTERO

Matrix ha detto...

Tutto questo trambusto serve solo ai dirigenti bianconeri per mascherare la loro incompetenza e gettare fumo negli occhi dei propri tifosi.
Non sono in grado di costruire una squadra che possa competere per lo scudetto e si accontentano di vederne tolto uno all'Inter.
Il popolo bianconero tutto questo non l'ha ancora capito e si fanno abbindolare da Agnelli e compari.

BlachWhite ha detto...

No caro Matrix. Non ci facciamo abbindolare. Semplicemnte pretendiamo giustizia. Noi per Calciopoli abbiamo pagato, è giusto che paghiate anche voi.
Quello scudetto non vi appartiene, dovete restituirlo. E visto che non lo volete restituire con le buone, ve lo faremo restituire con le cattive.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails