GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 22 settembre 2011

AL VIA LA GESTIONE RANIERI, PERMETTETEMI ALCUNE RIFLESSIONI

“Claudio Ranieri è ufficialmente il nuovo allenatore dell’Inter. Il tecnico ha firmato il contratto che lo legherà alla Società fino al 30 giugno 2013. Tutta F.C. Internazionale ha il piacere di dare il benvenuto e il ‘buon lavoro’ a Claudio Ranieri e al suo staff. Oggi pomeriggio, al centro sportivo “Angelo Moratti”, Ranieri guiderà l’allenamento della squadra, con inizio alle ore 17″ (Inter.it)
Da oggi pomeriggio inizia la gestione Ranieri. Gestione che si spera possa durare più delle ultime gestioni. Sula scelta di Ranieri mi sono già espresso ieri sera in termini favorevoli. L’uomo giusto al posto giusto. Ma permettetemi di fare alcune considerazioni.
- Ranieri è stato per due anni l'anti-Mourinho. Col tecnico portoghese se ne sono dette tante. Spero che questa scelta spezzi finalmente le catene che ci legavano a Mourinho. Nonostante non fosse l’allenatore dell’Inter, non è un mistero che Moratti si rivolgesse a lui per chiedere consigli e pareri. Niente di più sbagliato. Come faceva notare Nerazzurro qualche giorno fa il portoghese faceva i suoi interessi e non quelli dell’Inter.
- Ranieri ha trascorsi bianconeri e giallorossi. Ma il passato è passato. Gasperini era un ex juventino, Leonardo un ex milanista e andando indietro nel tempo anche Trapattoni era un ex juventino. Non importa cosa hanno fatto prima, l’importante è che facciano vincere l’Inter.
- Il tecnico romano non è un personaggio carismatico, né uno di quelli che dà spettacolo in conferenza stampa ma ho la sensazione che sappia farsi rispettare all’interno dello spogliatoio e che non si farà certo mettere i piedi in testa dai Cambiasso o dai Zanetti.
- A Parma prese una squadra impantanata in zona retrocessione e la portò alla salvezza, a Torino sotto la sua gestione la Juventus disputò il miglior campionato del post Calciopoli, a Roma prese una squadra alla frutta e a zero punti dopo due giornate e la portò quasi a vincere lo scudetto. Forse non sarà un allenatore vincente ma di sicuro non è un pirla qualsiasi.
- Molti tifosi nerazzurri avrebbero voluto Walter Zenga. Anche a me sarebbe piaciuto tantissimo che l’ex portiere nerazzurro tornasse all’ovile. Ma sarebbe stato l’uomo sbagliato al posto sbagliato nel momento sbagliato. In questo momento serviva un allenatore d’esperienza. Per Zenga ci sarà sicuramente un’altra occasione.
- Per concludere due domande che tutti i tifosi nerazzurri vorrebbero fare ai dirigenti nerazzurri. Ranieri era l’uomo ideale anche a giugno perché non è stato preso allora? Perché è stato preso Gasperini se non si aveva intenzione di assecondare il suo credo? Sarebbe bello che qualcuno ci desse delle risposte. Soprattutto per capire se e dove abbiamo torto.




VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Matrix ha detto...

Nello spogliatoio dovrà entrare in punta di piedi prima di potersi imporre. Se parte col piede sbagliato come fece Benitez non ci metteranno molto a farlo fuori.

AnonimoRomanista ha detto...

Secondo me l'Inter è una squadra bollita. Il ciclo nerazzurro è ormai finito da un anno e mezzo e Ranieri non avrà vita semplice.
Può arrivare nei primi 5-6 ma tenete da parte le speranze di poter lottare per lo scudetto.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails