GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 18 agosto 2011

SUPERCOPPA AL BARCELLONA MA IL REAL ESCE A TESTA ALTA

Dopo il 2-2 dell'andata, il Barcellona piega 3-2 il Real Madrid al Camp Nou e conquista la Supercoppa di Spagna al termine di una doppia sfida emozionante e divertente in cui finalmente le merengues se la sono giocata alla pari con i rivali.
Nel primo tempo il Barcellona si dimostra più pimpante rispetto alla gara d'andata e già dopo un quarto d’ora passa in vantaggio con Iniesta lanciato splendidamente nello spazio da Messi. I madrileni rispondono presente, con pressing ed intensità, ed il pari arriva con una correzione di Cristiano Ronaldo su un pallone spedito velenosamente in area. Il Real sfiora il gol (con Ozil e Cristiano Ronaldo che colpisce la traversa), i catalani lo trovano con Messi, invitato da un pregevole assist di tacco di Piquè, che buca la difesa madrilena per il 2-1 all'intervallo.
Nella ripresa il ritmo cala e le emozioni si diradano, ma basta una zampata di Benzema su un corner procurato dal neo-entrato Kakà a riportare la gara in parità. Quando la partita sembra avviata verso i supplementari arriva un'altra gemma di Messi, al volo, su cross di Adriano e spinge la Supercoppa verso Barcellona.
Finale di gara incandescente con una mega rissa provocata da un fallaccio di Marcelo, espulso, sull'esordiente Fabregas. Cartellino rosso anche per Villa e Ozil, mentre anche Mourinho perde la testa e provoca con un dito nell'occhio il vice di Guardiola.
Pep Guardiola, con questo undicesimo trofeo, è già il tecnico più vincente della storia blaugrana, a soli 3 anni dall'inizio della sua avventura.
Il Real Madrid esce sconfitto ma a testa alta. Nei 180 minuti se la sono giocata alla pari, senza timori reverenziali e dimostrando di poter battere gli avversari. Come sempre la differenza la fanno i campioni e in questo caso la differenza l’ha fatta Messi.
Peccato per la mega rissa finale, provocata da un fallaccio molto cattivo di Marcelo. Nelle ultime sfide è capitato spesso di vedere scene del genere e dispiace che sfide così emozionanti vengano poi macchiate da questi episodi. Purtroppo, a mio avviso, sia da un lato che dall’altro ci sono elementi “predisposti” alla rissa. Pepe, Sergio Ramos, il secondo portiere blaugrana Pinto, non aspettano altro che lo spunto per buttarla in rissa.
Il gesto di Mourinho, infine, si commenta da solo. Un allenatore dovrebbe dare il buon esempio in questi casi non lasciarsi andare ad azioni sciocche che servono solo a buttare benzina sul fuoco.


VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU




Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

1 commento:

Pakos ha detto...

Il signor Mourinho (anche se l'appellativo signore mi sembra esagerato...) ha perso completamente la bussola. Il suo Real viene constantemente umiliato da questo Barcellona e il nervosismo cresce sempre più.
Aver giocato meglio di altre volte serve a poco. In alcuni casi conta solo vincere.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails