GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 20 agosto 2011

MERCATO ANCORA IN ALTO MARE. FINIRA' COME LO SCORSO ANNO?

Ad una settimana dall’inizio di campionato il mercato dell’Inter è in alto mare. Se vogliono mettere Gasperini in condizione di lavorare dovranno fare tutto in poco tempo.
La tratta
tiva per Eto’o sembrava bloccata ma alla fine si è trovato un accordo per 28 milioni (l’Inter era partita da 40, non capisco perché abbia diminuito la richiesta di quasi la metà). Da lì si dovrebbe sbloccare anche il mercato in entrata con l’arrivo di un valido sostituto che spero sia Tevez o al limite Zarate, non assolutamente Drogba o Forlan, due prime punte di cui non abbiamo bisogno. Dovrebbe arrivare anche uno tra Kucka e Casemiro mentre se dovesse partire Sneijder (Moratti ha dichiarato che intoccabile, i giornali parlano di un interessamento del City. Chi dice la verità?) cambia completamente lo scenario.
La mia sensazione è che in questi 11 giorni faremo un mercato all’acqua di rose. Non arriveranno gli elementi che veramente ci servono, ma soltanto dei riempi-rosa che cercheremo di adattare alle esigenze tattiche come già si sta facendo con Alvarez, Castaignos e Sneijder.
Mi sembra di rivivere la stessa situazione di un anno fa un paio di giovani interessanti fatti passare per rinforzi, cessione di un campione, e l’allenatore che non riceve ciò che aveva richiesto.
Gasperini è nella stessa identica situazione di Benitez. In questi casi credo che bisognerebbe farsi sentire, far notare che la rosa è incompleta e che non si hanno gli strumenti adatti per lavorare come si dovrebbe. Non necessariamente si deve parlare in pubblico (anzi sarebbe preferibile, onde evitare che i soliti sciacalli parlino già di crisi Inter). Il buon Gasperini deve alzare il telefono e chiamare Moratti “Presidente, che vogliamo fare? Questi rinforzi arrivano o si sono persi per strada?”.
Risposte che vorremmo anche noi tifosi. Giusto per capire che stagione dobbiamo aspettarci, giusto per capire se dovremo accontentarci solo di essere lì tra le prime in classifica che andranno in Europa o possiamo sognare altri trionfi in Italia e perché no, in Europa.
Con la stagione ormai alle porte il mio ottimismo langue. Se il buongiorno si vede dal mattino, non dobbiamo aspettarci niente di buono.


Nella foto: Ehi Gasp, hai mica bisogno di un gettone per telefonare il Presidente?


VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

6 commenti:

Winnie ha detto...

Immobilità preoccupante. Spero che di colpo si sblocchi tutto e in poco tempo riusciamo a colmare le lacune di questa rosa.
Ma non sarà facile...

Antonio ha detto...

Un attimo, un attimo..Zarate (quello che non sa cosa significa passare un pallone) sì, Forlan no? Questa non l'ho capita :D

Io se arriva Forlan bacio a terra dove è sporco, è un attaccante eccezionale e soprattutto molto intelligente, può adattarsi a giocare ovunque là davanti..chiaro che Tevez sarebbe il top, ma lì o si chiude per un prestito o difficile che la trattativa decolli.

Su Casemiro, la situazione è complicata: al solito abbiamo tentennato, poi c'è stato il mondiale U20 e la Roma si è inserita prepotentemente. Se scatta l'asta, non so quante speranze abbiamo, di certo a meno di 15 non si prende.

Ormai su Eto'o siamo al paradosso: l'Anzhi punta a far scendere il prezzo, ma non si fa troppi problemi a dare 20 mln l'anno a lui. Si va a chiudere comunque, e se a quel tavolo non ci fossimo mai seduti Samuel sarebbe felicemente (credo) rimasto a Milano.

Entius ha detto...

Io credo che ci serve più una punta esterna come Zarate (che ha buone potenzialità) che non una punta centrale come Forlan (in quel ruolo abbiamo Milito, Pazzini e Castaignos).
L'attaccante uruguaiano è forte ma non ci serve uno con le sue caratteristiche.

Nerazzurro ha detto...

Oggi Gasp ha giocato con la difesa a quattro. Secondo me piano piano si adatterà anche lui al rombo come tutti i suoi predecessori. E' l'unico modulo adottabile con questi giocatori.

Antonio ha detto...

Zarate punta esterna? Zarate è semplicemente un anarchico, che gioca per fatti suoi..io prendo tutta la vita Forlan, che per uno o due anni offre rendimento, sacrificio, tecnica e gol. Nasce centravanti (come Tevez del resto), ma si adatterebbe benissimo secondo me a fare anche un ruolo più defilato..

Antonio ha detto...

Ah, che poi alle cifre di cui si discute per Zarate, prendi Lavezzi che forse di tutti i papabili è quello con le caratteristiche giuste per questo modulo..

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails