GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

martedì 5 aprile 2011

CHE UMILIAZIONE!!! UNA NOTTE DA INCUBO CHE NON CI ASPETTAVAMO

Champions League 2010-2011 – Andata dei Quarti di Finale
INTER - SCHALKE04 2 - 5

1’ STANKOVIC – 17’ Matip – 34’ MILITO - 40’ Edu - 53’ Raul – 57’ Ranocchia (aut.) - 75’ Edu

INTER: Julio Cesar; Maicon, Ranocchia, Chivu, Zanetti; Stankovic (dal 24’ p.t. Kharja (dal 18’s.t. Cordoba)), Thiago Motta (dal 31’ s.t. Nagatomo), Cambiasso; Sneijder; Eto’o, Milito
A Disposizione: Castellazzi, Materazzi, Mariga, Pandev.
All. Leonardo.
SCHALKE 04: Neuer; Uchida, Howedes, Matip, Sarpei; Farfan, Papadopoulos, Jurado (dal 38’ s.t. Draxler), Bamjohann (dal 31’ s.t. Schmitz); Raul (dal 42’ s.t. Karimi), Edu
A Disposizione: Schober, Plestan, Hao, Karimi, Escudero.
All. Rangnick.
ARBITRO: Atkinson (Ing).

Cosa c’è da dire dopo aver preso cinque gol in casa dallo Schalke 04? Sinceramente io fatico a trovare le parole. Questa Inter ci ha abituato bene in questi anni. E anche se sei sempre pronto a commentare un derby perso sciaguratamente o una sconfitta bruciante, un 2-5 subito in casa da una squadra molto modesta, proprio non te l’aspetti. Pensare che la partita era iniziata come meglio non potevamo sperare. Dopo 26 secondi, Neuer di testa aveva anticipato Milito uscendo dall’area e Stankovic da centrocampo aveva inventato un gol bellissimo, da antologia. Poi la solita disattenzione difensiva aveva permesso ai tedeschi di pareggiare. Poco male perché noi avevamo ripreso ad attaccare e avevamo trovato il gol del nuovo vantaggio col rientrante Milito. Ma ancora una volta la difesa era andata in bambola permettendo allo Schalke 04 di trovare il nuovo pareggio e di andare al riposo sul risultato di 2-2. La ripresa era iniziata a mille con Milito ed Eto’o che avevano sfiorato il gol nel giro di tre minuti. Poteva essere il preludio al gol del vantaggio e invece è arrivato il tracollo. Raul, poi l’autogol di Ranocchia, l’espulsione di Chivu e infine il quinto gol. Finisce come non ce l’aspettavamo.
Finisce con i campioni d’Europa umiliati, derisi, seppelliti sotto terra da un avversario tutt’altro che forte. E’ vero nel calcio nulla è scontato e qualche volta avvengono anche i miracoli. Ma non è il nostro caso. Non alimentiamo false illusioni, fra una settimana a Gelsenkirchen non riusciremo a ribaltare il risultato. Anche perché con la difesa che ci ritroviamo è impensabile di riuscire a segnare 4 gol più degli avversari.
Nel giro di tre giorni abbiamo mandato a puttane scudetto e Champions League. Tre giorni fa eravamo una squadra lanciatissima e in corsa su tutti i fronti, stasera siamo una squadra che raccoglie i cocci di una stagione da dimenticare.
Non è il momento di fare analisi e critiche. Le faremo domani, a mente fredda e dopo aver sbollito la rabbia e la delusione. Ma che ci piaccia o no, la nostra stagione finisce qui. Ci rimane un terzo posto da difendere e una finale di Coppa Italia da provare a conquistare. Tutto il resto è andato. Mestamente, malinconicamente, e nel peggiore dei modi.
E dopo anni di gioia è dura riscoprire come è difficile essere tifosi dell’Inter.
FORZA INTER (ma andassero tutti a fanculo…)

VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

6 commenti:

Brother ha detto...

Una serata da incubo. Ad un certo punto speravo solo che finisse il prima possibile.
In ogni caso se dobbiamo uscire di scena tanto vale farlo col botto come stasera...

LeNny ha detto...

Che schifo, disfatta totale... Ba...

Ciao Entius. :)

Entius ha detto...

Se dobbiamo uscire col botto preferisco predere 10 gol dal Manchester o dal Barcellona e non 5gol da una squadretta qualsiasi...

Vincenzo ha detto...

Fan culo a tutti veramente! In particolare Leonardo! Voglio un ALLENATORE in panchina!

Antonio ha detto...

Io dopo due prestazioni del genere mi sento tradito. E come scrivo nel mio blog, non esiste nel modo più assoluto perdere così due gare del genere: avrei accettato due sconfitte, due tonfi, ma non due SCEMPI del genere.

Sono un insulto a chi pur non giocando dà il sangue per questa squadra, seguendola ovunque.

Da parte mia tanta riconoscenza, amore, malinconia pensando allo scorso maggio. Ma applausi non ne avranno dopo un 5-2 contro dei modesti tedeschi, inferiori sotto tutti i punti di vista ma capaci di coprirci di ridicolo di fronte all'Europa intera.

No, io mi sento tradito da 8 gol in 3 giorni. Non si campa di rendita nella vita.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Ehhh...come siete abituati bene...dopo uno storico triplete siete già col fucile in mano pronti all'esecuzione per una stagione magari non esaltante ma che deve comunque ancora terminare...mah...vai a capire i tifosi delle grandi squadre...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails