GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 15 gennaio 2011

ANDIAMO DRITTI VERSO L'OBIETTIVO VITTORIA

Siamo al giro di boa. Da oggi parte il girone di ritorno e l’Inter è chiamata stasera a continuare nella scia positiva delle ultime partite per riuscire a dare un’impronta positiva e determinante alla sua stagione.
Dopo la doppia vittoria con Napoli e Catania e gli ottavi di finale di Cop
pa Italia superati contro il Genoa, stasera sul nostro cammino c’è il Bologna. La squadra rossoblu sta vivendo un momento travagliato dal punto di vista societario e proprio in settimana ha ricevuto altri due punti di penalità che si aggiungono all’altro punto di penalità inflitto loro un mese fa.
Leonardo schiererà la stessa formazione che ha battuto il Catania. Maicon, Lucio, Cordoba e Chivu in difesa, Cambiasso, Thiago Motta e Zanetti a centrocampo e Stankovic dietro le due punte Eto’o e Milito. Dunque ancora panchina per Ranocchia. Muntari invece non è stato nemmeno convocato. Il ghanese, come ricorderete, mercoledì scorso si è reso di un brutto gesto al momento della sostituzione spingendo abbastanza sgarbatamente Beppe Baresi. La non convocazione suona come una punizione in attesa che si chiarisca le idee sul suo futuro (resta o va via?).
Sarà una partita speciale per capitan Zanetti che disputerà la partita numero 519 in serie A con la maglia nerazzurra raggiungendo un altro mostro sacro come Giuseppe Bergomi.
Ormai i record raggiunti dal nostro immenso capitano nemmeno si contano più e come diceva lo stesso Leonardo ieri “La costanza, il modo in cui gioca le partite Zanetti, è incredibile. È un caso da studiare...”.
Ma torniamo al match di stasera. Come già sottolineato settimana scorsa Bologna stasera e Cesena mercoledì prossimo rappresentano un buon esame per le nostre reali possibilità di rimonta scudetto. Un conto è il sogno dei tifosi (e rimontare sui cugini rossoneri guidati da un ex rossonero sarebbe stupendo), un conto la realtà del campo. Queste due partite vanno vinte assolutamente. Sono due sfide casalinghe alla nostra portata e se vogliamo sperare ancora di dire la nostra nella corsa scudetto i sei punti sono indispensabili.
Fermo restando, e non mi stancherò mai di ripeterlo, che se vogliamo davvero competere con i cugini rossoneri servono un paio di innesti nella rosa, a partire da un’attaccante che possa fare la differenza (un’attaccante per fare numero non serve).
Ma non facciamoci distrarre dal mercato e concentriamoci sul Bologna. Niente errori, né cali di tensione. Non possiamo permettercelo, non ora. Dritti sull’obiettivo vittoria e portiamo a casa i tre punti.

FORZA INTER !!!


VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

1 commento:

Winnie ha detto...

In questi quattro giorni si decide molto della nostra stagione. I sei punti ci lancerebbero verso la rimonta ma, secondo me, sarebbero anche un'incentivo per Moratti a sborsare soldi per acquistare almeno un'attaccante (Sanchez)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails