GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 7 novembre 2010

IMPOTENTI DIFRONTE UNA CRISI (o qualcosa che somiglia ad una crisi)

Partiamo dal fatto che mia sorella ieri sera ha avuto la felice idea di invitare a cena le sue amiche. Tutte abbastanza antipatiche e tutte juventine. Quando in settimana mi ha detto dell’invito, ho pensato ”Vabbè giochiamo col Brescia. Che problema c’è?
E invece a metà primo tempo, con l’Inter in svantaggio, me le sono trovate tutte in salotto che per poco non stappavano una bottiglia di spumante. Ce ne era una in particolare che si agitava più di tutte. Allora l’ho fulminata con lo sguardo e gli ho chiesto “Ma tu vuoi restare a cena o hai deciso di andare via?”. Dopo 10 secondi era già nell’altra stanza.
L’unico maschio della comitiva era un romanista. Che ovviamente mai e poi mai tiferebbe Inter.
A metà ripresa arriva spavaldo in salotto per vedere la partita e chiede “Ha pareggiato Eto’o?”. Dopo pochi minuti arriva il rigore ed Eto’o pareggia. Mi giro verso di lui e dico “Avevi ragione, ha pareggiato Eto’o”. Con la coda tra le gambe se ne torna nell’altra stanza dicendo “Vado di là che qui porto sfiga”.
Sono partito raccontando questi due episodi perché onestamente non sapevo da dove cominciare per commentare la partita di ieri sera.
Ad un certo punto ho capito che non l’avremo vinta nemmeno se giocavamo altre due ore in 11 contro 9. Perch
é certe serate partono storte e non puoi farci nulla. Mentre vedevo i ragazzi annaspare in mezzo al campo sono stato assalito da un senso di vuoto, quasi di impotenza. Ti arrabbi, ti incazzi, urli ma poi ti rendi conto che non puoi farci nulla. Con chi te la prendi? Con l’infermeria piena? Con Benitez che si sta arrangiando con quello che gli hanno dato? Con certi giocatori che non li svegli nemmeno se gli metti mezzo chilo di peperoncino nel fondoschiena? Col Presidente che dopo quindici anni ha deciso di chiudere i cordoni della borsa?
Siamo in un periodo nero, come dicevo già ieri sera se non è crisi poco ci manca. E in questi momenti bisognerebbe togliere fuori la grinta. Dice bene Settoreci vorrebbero dei coglioni grandi così e noi in questa stagione non li abbiamo mai sguainati”.
Ecco se proprio devo rimproverare una cosa a Benitez e di non avere personalità. Scusate se cado anch’io nella tentazione del solito paragone ma Mourinho certe partite non le avrebbe pareggiate. Mourinho sarebbe stato capace di ricavare succo da una pietra e sapeva come motivare i ragazzi. Molti dei nostri giocatori potrebbero fare di più, andrebbero caricati, motivati. Ma Benitez non ne è capace come Mourinho e anche in questo caso non possiamo fargliene una colpa. Gli allenatori non sono tutti uguali.
Nel disastro di ieri sera però vorrei sottolineare due note positive. Santon sulla destra ha giocato una buona partita. Mi è piaciuto per come ha spinto, ha cercato il fondo, ha provato a crossare. Il ragazzo è in gamba, la scorsa stagione si è un po’ perso ma le potenzialità ci sono e bisogna dargli fiducia. Con un Santon così potremmo anche pensare di cedere Maicon (per la sua gioia e quella dei suoi procuratori).
Ma il migliore in campo è stato sicuramente Obi. Se da un lato la cosa è molto negativa (tra tanti campioni il migliore è stato un ragazzino cha finora ha giocato poco), dall’altro è la conferma di avere un fiorente settore giovanile e che i campioni li possiamo far crescere da noi senza andarli a comprare a prezzi esorbitanti altrove.
Ecco, in mancanza di altre cose positive consoliamoci con i giovani. Coutinho, Obi, Santon, Biabiany. Hanno tutti un futuro roseo davanti.
Per il resto speriamo di uscire presto da questa crisi e nel frattempo non possiamo fare altro che incitare e sostenere i nostri ragazzi. Le critiche, le accuse, i “se c’era Mourinho…” non servono assolutamente a nulla. Dobbiamo solo uscire dal tunnel. E farlo il prima possibile
.
FORZA INTER !!!


Migliori Siti

VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

6 commenti:

Matrix ha detto...

Assolutamente daccordo con la tua analisi (non ti faccio i complimenti perchè potrebbero suonare come una presa in giro). Non dobbiamo nasconderci siamo in crisi, in crisi profonda.
Allo stesso tempo non possiamo prendercela con nessuno anche se Benitez ogni tanto qualche cazzata la fa, ma chi non ne fa?
Speriamo di uscire presto dalla crisi.
E nel frattempo sosteniamo i ragazzi.

Antonio ha detto...

E' un discorso vecchio. Gente spompata, spremuta come un limone dall'annata e scarica psicologicamente dopo i successi in serie dell'anno scorso.

La realtà è che Benitez non è cretino, fa errori ma non è cretino..semplicemente, si è preso una BRUTTISSIMA gatta da pelare, perchè non rinnovare un gruppo ormai attaccato morbosamente a Mou sta portando a quello che oggi è sotto gli occhi di tutti: la squadra non è in sintonia con lui come lo era con Mou.

E come dicevo da me, secondo voi il portoghese avrebbe accettato passivamente l'immobilismo sul mercato? Se parte Balotelli, almeno Cavani devi prenderlo, non ci sono cazzi.

E tutti gli infortuni poi fanno il resto..possiamo essere alla fine del ciclo ragazzi, mettiamocelo in testa. Staremo a vedere.

http://blognelpallone.blogspot.com

Nicola ha detto...

Entius, ma rimani sempre ottimista? :-)
Secondo me sei eri sul Titanic saresti rimasto ottimista anche mentre la nave affondava.... :-)

Entius ha detto...

Nicola, che domande fai? Certo che sono ottimista.
Come dico nel post il disfattismo e le critiche non servono a nulla. Ora più che mai.

yashal ha detto...

Sbaglio o lo scorso anno questi infortuni non c'erano. L'assenza di Mou e forse del suo staff...

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Io avrei proprio voluto vederlo dio Mou alle prese con questa ecatombe di infortuni, peccato che le controprove nel calcio non esistano...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails