GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 11 giugno 2010

MONDIALI DI CALCIO. SU IL SIPARIO, SI PARTE !!!

Ci siamo. Il grande giorno che aspettavamo da quattro anni è finalmente arrivato. Fra poco più di un’ora si alzerà il sipario sui Mondiali di calcio Sudafrica 2010, la coppa iridata del pallone che per la prima volta nella storia sbarca in quest’angolo del pianeta. In campo per la partita inaugurale i padroni di casa affronteranno il Messico. Stasera invece si affronteranno Francia e Uruguay.
Un Mondiale che parte subito con un lutto. La morte in un incidente stradale della nipote di Nelson Mandela, colui che più di tutti sognava e ha voluto questi mondiali nel proprio paese.
Nonostante la tristezza non manca il clima di festa e, ahinoi, l’invasione delle vuvuzela. Le fastidiose trombette sudafricane che abbiamo conosciuto già un anno fa in occasione della Confederations Cup e che di sicuro non mancheranno di romperci i timpani (e qualcos’altro) anche in questo mese.
Come già successe nel 2002, anche in questa edizione saranno presenti tutte le sette nazionali che hanno vinto almeno una volta il titolo iridato (ossia Uruguay, Italia, Germania, Brasile, Inghilterra, Argentina e Francia).
C'è una sola squadra, la Slovacchia al debutto in una fase finale del campionato mondiale.
Le favorite sono sempre le stesse. In prima fila il Brasile, la nazionale sempre più insidiosa, l’Argentina di Maradona guidata dal giocatore più forte della competizione Lionel Messi, la Spagna campione d’Europa e che ha vinto 32 delle ultime 33 partite giocate e l’Inghilterra di Capello che ha ben figurato nelle qualificazioni. Anche se non sottovaluterei l’Olanda, strepitosa nelle qualificazioni con 8 vittorie su 8, e la pur sempre ostica Germania. L’Italia campione del mondo in carica e la Francia finalista quattro anni fa le inseriamo forzatamente nel lotto, anche se dubito che sia gli azzurri che i galletti francesi possano andare avanti. Per entrambe sarebbe già un successo arrivare agli ottavi o ai quarti, visto le ultime prestazioni delle due nazionali. Inoltre entrambe pagano la mancanza di un fuoriclasse. Manca lo Zidane o il Baggio della situazione.
Occhio ovviamente alle sorprese. Il Portogallo di Cristiano Ronaldo, l’Uruguay di Cavani e Forlan, le temibili nazionali africane che soprattutto nella fase a gironi daranno il massimo. Lo stesso Sudafrica potrebbe essere un brutto cliente.
Di sicuro sarà un Mondiale equilibrato dove ci sarà da divertirsi e non mancheranno le sorprese e, speriamo, i gol.
E ora, buio in sala e su il sipario. Lo spettacolo sta per cominciare.
BUON MONDIALE A TUTTI !!!

PS: Come ben sapete ho aperto un blog sui Mondiali. Pertanto non so ancora come gestirò i post su questo blog, né se saranno più o meno frequenti (quasi certamente toglierò i “post consigliati”).
Vi invito comunque a visitare e a leggere l’altro blog e a commentare insieme il Mondiale.




VOTA QUESTO POST CLICCANDO QUI E QUI OK NOTIZIE




***************************************************************************



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! ***************************************************************************

3 commenti:

Michele ha detto...

Io invece penso che l'Italia possa fare molto cammino.
Non siamo in pole position con le quattro da te citate ma siamo subito dietro.
Il tuo giudizio è dettato dalla forte antipatia che hai nei confronti di Lippi.

Winnie ha detto...

Non ho ben capito se il vostro è ottimismo esagerato o non volere guardare in faccia alla realtà.
L'Italia molto cammino? Se torna a piedi dal Sudafrica...

Entius ha detto...

Tranquillo, Winnie. Presto parlerà il campo e darà il suo impietoso responso.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails