ARTICOLI RECENTI

sabato 8 maggio 2010

ULTIMA DIREZIONE DI GARA, ESCE TRA GLI APPLAUSI


In una settimana (e più) avvelenata da polemiche varie, vorrei iniziare il weekend con questo video "suggerito" da Federico Casotti su Facebook.
In Olanda, l’arbitro Luinge, alla sua ultima direzione di gara, esce a pochi minuti dalla fine per raccogliere l’applauso e il giusto tributo dopo una gloriosa carriera (741 gare dirette, ha iniziato nel lontano 1983). Un fatto insolito che testimonia come il calcio in altri paesi sia considerato semplicemente uno sport.
Un gesto di sportività così in Italia lo sogniamo. Nel nostro paese l’arbitro è visto quasi come un nemico e spesso è odiato più dell’avversario. Invece i tutti (giocatori in primis) dovremmo cambiare atteggiamento nei confronti dei direttori di gara, accettare le decisioni e non insinuare sempre il tarlo della malafede in ogni decisione dubbia.
Perché se sbaglia l’attaccante o il portiere pensiamo ad un errore e se sbaglia l’arbitro, diciamo subito che è in malafede?


VOTA QUESTO POST CLICCANDO QUI
E QUI OK NOTIZIE


***************************************************************************

Se ti è piaciuto l'articolo
,
iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!
***************************************************************************

1 commento:

Kris ha detto...

Anche gli arbitri italiani dovrebbero essere applauditi a fine carriera. Perchè finalmente vanno fuori dalle palle!!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!