GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

lunedì 10 maggio 2010

ANCORA 90 MINUTI PRIMA DI FESTEGGIARE


Ci tocca aspettare un’altra settimana. In fondo l’avevamo previsto. Io ho sempre pensato che per spuntarla avremmo dovuto attendere l’ultima giornata. Ieri pomeriggio per un po’ avevamo creduto di dover anticipare i festeggiamenti di una settimana ma alla fine abbiamo dovuto rinviare il discorso.
In tutta sincerità credevo poco nel fatto che il Cagliari potesse uscire dall’Olimpico senza una sconfitta. E l’andamento della partita ha confermato le mie sensazioni. Il Cagliari dopo lo 0-1 si è seduto ad aspettare che la Roma ribaltasse il risultato. I sardi non hanno fatto nulla per difendere la vittoria e pur avendo di fronte una Roma alla frutta sono riusciti a farsi rimontare.
Al contrario del Chievo che pur soccombendo sotto i colpi di un’Inter in forma non ha mai mollato e anche quando il passivo era diventato pesante, hanno continuato a giocare e ad impensierire la difesa nerazzurra riducendo lo svantaggio. Mi auguro che fra sette giorni i ragazzi
di Di Carlo ripetano la stessa partita di ieri pomeriggio.
Anche se comunque noi siamo nella comoda posizione di essere padroni del nostro destino. Che la Roma vinca, pareggia o perda a noi interessa poco. L’Importante è portare a casa i tre punti.
Vincerlo ieri sarebbe stato fantastico. Vincerlo in casa con quella cornice di pubblico era l’ideale ma non è andata così. Pazienza, poco importa se dovremo aspettare un’altra settimana purché alla fine quel triangolino tricolore rimanga saldamente appiccicato sulle nostre maglie.
Anche ieri ho visto un’Inter in splendida forma. Spesso si arriva a maggio col fiatone, incapaci di reggere 90 minuti. Invece noi stiamo benone. I ragazzi ieri hanno giocato alla grande, padroni del campo per un’ora e, dopo aver preso i due gol, hanno ripreso a macinare gioco e a creare occasioni da rete (almeno due parate di Sorrentino oltre ad un palo).
Insomma in vista delle ultime due sfide della stagione il mio ottimismo è buono. Difficile che questa Inter possa farsi impensierire dal Siena. E in quel di Madrid tutto può succedere.
Siamo al gran finale. 180 minuti per entrare nella storia e nella leggenda. La Grande Inter sta per rivivere. E noi siamo qui pronti a goderci questo bellissimo ed indimenticabile finale.
FORZA INTER

VOTA QUESTO POST CLICCANDO QUI E QUI OK NOTIZIE

***************************************************************************
Se ti è piaciuto l'articolo
,
iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!
***************************************************************************

2 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Difficile, davvero difficile che questo scudetto ci sfugga. Se non riusciamo a vincere a Siena...

Winnie ha detto...

La diversità di atteggiamento tra Cagliari e Chievo è stata fin troppo palese. Strano che nessuno lo abbia sottolineato. Che fine hanno fatto quelli che una settimana fa gridavano tutto il loro sdegno dopo Lazio-Inter?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails