ARTICOLI RECENTI

sabato 19 ottobre 2019

SASSUOLO-INTER: SNODO CRUCIALE ALL'ORA DI PRANZO

Dopo due settimane di pausa (che per me sono sembrati due mesi) si riparte col campionato. Si riparte facendo la conta degli infortunati tra un D’Ambrosio che resterà fuori poche settimane e Sanchez che dopo uno scontro con Cuadrado (scontro casuale?) nell’amichevole tra Cile e Colombia ha rimediato la frattura della caviglia e dovrà operarsi. Se tutto va bene lo rivedremo in campo nel 2020. E poi c’è Sensi che sembrava avesse recuperato dall’infortunio occorso contro la Juventus e invece ha avuto un nuovo risentimento muscolare e sicuramente salterà Sassuolo e Borussia Dortmund.
Ma non possiamo perdere tempo a piangerci addosso: c’è una vetta da riconquistare o comunque c’è da tenere il passo della capolista Juventus. Sulla nostra strada domani all’ora di pranzo ci sarà il Sassuolo, avversario non certo impegnativo, ma che dopo le due goleade nei primi tre confronti, ci ha sempre dato dei fastidi.
Basti pensare che tra casa e trasferta abbiamo vinto solo una gara delle ultime nove (sette sconfitte e un solo pareggio). Insomma la sfida col Sassuolo è una di quelle partite che sulla carta non dovrebbe dare problemi e che invece sul campo poi si rivela sempre particolarmente ostica. Ed è impossibile non dare ragione a chi, forse provocatoriamente o forse giustamente, sostiene di essere più preoccupati di affrontare il Sassuolo domani in campionato che il Borussia Dortmund mercoledì in Champions League.
Conte, come detto, deve fare a meno degli infortunati Sanchez, Sensi e D’Ambrosio. In difesa, davanti a capitan Handanovic, il terzetto sarà composto da Bastoni (che dovrebbe vincere il ballottaggio con Godin), De Vrij e Skriniar. A centrocampo Candreva e Lazaro si contendono una maglia come esterno destro con Asamoah che giocherà a sinistra. In mezzo Brozovic e Barella saranno affiancati dal vincitore del ballottaggio che vede connvolto Vecino e Gagliardini con il centrocampista italiano leggermente in vantaggio. In avanti Lukaku sicuro titolare che verrà affiancato molto probabilmente dall’ex di turno Politano, favorito su Lautaro Martinez (che invece sarà sicuro titolare mercoledì nell’impegno di Champions League)
Come detto, si giocherà domani all’ora di pranzo. Ormai è diventata un’abitudine farci saltare il pranzo domenicale con la famiglia (o comunque modificarne l’orario) per assistere alla sfida col Sassuolo. Basti pensare che è la sfida più giocata nell’anticipo domenicale di Serie A. Sono cinque i precedenti con tre successi per il Sassuolo e due per l’Inter (entrambi vinti per 7-0).
E domani? E domani vedremo di che pasta siamo fatti. La partenza sprint con sei vittorie consecutive ci ha fatto ben sperare, poi sono arrivati i due stop consecutivi in Champions League col Barcellona e in campionato con la Juventus e qualche certezza è crollata. Come se non bastasse gli infortuni di tre giocatori importanti per questa Inter come D’Ambrosio, Sanchez e Sensi (soprattutto quest’ultimo). Domani sarà uno snodo cruciale per questo momento della stagione. Capiremo se quelle vittorie iniziali erano un fuoco di paglia o se erano poggiate su solide fondamenta. E soprattutto capiremo cosa aspettarsi nelle prossime settimane. Saremo più forti degli infortuni, delle certezze crollate e delle tradizioni sfavorevoli? FORZA INTER !!!

Inserisci il tuo indirizzo mail e non perderti i nuovi contenuti nerazzurri:


Servizio offerto da FeedBurner

2 commenti:

Winnie ha detto...

Tranquilli, la portiamo a casa. Me lo sento.

Nerazzurro ha detto...

Prima o poi dovremo sfatare questo tabù. E allora perché non oggi? Forza Ragazzi!!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails