ARTICOLI RECENTI

lunedì 2 settembre 2019

MARTINEZ-LUKAKU: L'INTER SBANCA CAGLIARI

Serie A 2019-2020 – 2^ Giornata
CAGLIARI - INTER 1 - 2
27’ LAUTARO MARTINEZ – 50’ Joao Pedro – 72’ LUKAKU (rig.)

CAGLIARI (3-5-2): Olsen; Pisacane (29' st Castro), Ceppitelli, Klavan; Nandez, Rog, Nainggolan (40' st Cigarini), Ionita, Pellegrini; Joao Pedro, Cerri (1' st Simeone).
A disposizione: Rafael, Aresti, Pinna, Mattiello, Birsa, Oliva, Lykogiannis, Ragatzu, Romagna.
Allenatore: Rolando Maran
INTER (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Skriniar; Candreva (34' st Godin), Vecino (24' st Barella), Brozovic, Sensi, Asamoah; Lautaro Martinez (33' st Politano), Lukaku.
A disposizione: Padelli, Berni, Gagliardini, Sanchez, Lazaro, Borja Valero, Dimarco, Esposito, Bastoni.
Allenatore: Antonio Conte
Arbitro: Fabio Maresca

Non senza qualche affanno l’Inter supera il Cagliari per 2-1. Decisivi i gol della nuova coppia d’attacco nerazzurra con Lautaro Martinez che sblocca il match a metà primo tempo e Lukaku che realizza il rigore decisivo nella ripresa dopo che Joao Pedro ad inizio secondo tempo aveva riportato il match in parità.
Rispetto a Lecce Conte non cambia nulla. D’Ambrosio e Ranocchia sostituiscono gli acciaccati De Vrij e Godin (che comunque esordisce nel secondo tempo) in difesa, Vecino è preferito al grande ex Barella in mezzo al campo e l’ultimo arrivo Sanchez si accomoda in panchina.

È l’Inter a fare la gara mentre i padroni di casa aspettano per ripartire. Al 27esimo si sblocca il match, è bravo Lautaro Martinez a vincere di forza il duello aereo con Cerri e a schiacciare in rete (secondo gol in altrettante gare al Sardegna Arena per il Toro che non segnava dal derby di marzo). Il controllo del Var certifica la validità dell'1-0.
Il pareggio arriva ad inizio ripresa, dopo appena 5 minuti. Fantastico spunto di Nandez sulla fascia destra e cross calibrato per la testa di Joao Pedro che lascia di sasso Handanovic e fa esplodere il pubblico di casa. Dieci minuti più tardi Sensi su punizione scheggia la traversa.
Al 72esimo è però di nuovo l’Inter a riportarsi davanti. Sensi in area fa una splendida veronica e viene atterrato in area da Pisacane. Dal dischetto Lukaku supera Olsen per il 2-1 definitivo.
Politano e Godin sostituiscono Martinez e Candreva (in precedenza era entrato Barella per Vecino). L’Inter sfiora il terzo gol, ma il risultato non cambia. Finisce 2-1 per l’Inter che porta a casa la seconda vittoria consecutiva ed è momentaneamente in testa con Juventus e Torino.
Non è stata l’Inter spettacolare di una settimana fa contro il Lecce, ma è stata concreta ed efficace. Del resto il Cagliari si è dimostrato un avversario ben messo in campo e molte squadre avranno vita dura al Sardegna Arena. Sicuramente abbiamo visto una crescita a livello mentale. Spettacolare la rpestazione di Sensi, in asosluto il migliore in campo per i nerazzurri. L’ex Sassuolo si conferma un pilastro del centrocampo e nel momento in cui recupereremo anche Barella avremo finalmente un reparto centrale decente che potrà giocarsela con tutti. Non brillantissimo Lukaku, ma considerando che siamo al 2 settembre è anche normale. Poi comunque ha segnato per la seconda partita consecutiva (è il quarto giocatore dal 1994/95 ad aver segnato nelle prime due gare con i nerazzurri in Serie A: gli altri Stevan Jovetic, Giampaolo Pazzini e Roberto Carlos) e per il momento va bene così.
Unica nota stonata della serata. I cori e i buu razzisti all’indirizzo di Lukaku. Come dice qualcuno “la mamma dei cretini è sempre incinta”. Purtroppo. FORZA INTER !!!

Inserisci il tuo indirizzo mail e non perderti i nuovi contenuti nerazzurri:


Servizio offerto da FeedBurner

3 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Rispetto alla sfida col Lecce abbiamo fatto un passo indietro, ma ho visto comunque un'Inter convincente che non ha mollato facilmente. E siamo ancora ad agosto...

Winnie ha detto...

Il discorso è sempre lo stesso. Sarebbe bello, ma è impensabile che il 1 settembre siamo già perfetti. Per ora va bene aver vinto. Poi si vedrà...

Matrix ha detto...

Mamma mia che giocatore Sensi. Abbiamo fatto un bel colpo e secondo me può essere lui il centrocampista che farà la differenza.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails