ARTICOLI RECENTI

mercoledì 27 febbraio 2019

TRA FIORENTINA E ATALANTA E’ FESTIVAL DEL GOL

COPPA ITALIA 2018-2019 – Semifinale d’Andata
FIORENTINA-ATALANTA 3-3
16' Gomez - 19' Pasalic - 33' Chiesa - 36' Benassi – 58’ De Roon – 79’ Muriel

FIORENTINA (3-4-1-2): Lafont; Ceccherini (35' st Laurini), Milenkovic, Vitor Hugo; Dabo (31' st Simeone), Veretout, Benassi, Biraghi; Gerson (7' st Fernandes); Chiesa, Muriel.
A disp.: Terracciano, Brancolini, Pezzella, Hancko, Norgaard, Pjaca, Graiciar, Vlahovic, Montiel.
All.: Pioli.
ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Palomino, Mancini; Hateboer, De Roon, Pasalic, Castagne; Gomez (42' st Barrow); Zapata (39' st Reca), Ilicic.
A disp.: Gollini, Rossi, Masiello, Ibanez, Pessina, Kulusevski, Piccoli.
All.: Gasperini.
Arbitro: Doveri

Se tra Lazio e Milan era uscito un noioso 0-0, tra Fiorentina e Atalanta la noia è qualcosa di cui si ignora l’esistenza. Gol, emozioni e spettacolo l’hanno fatta da padrona e alla fine è uscito un bellissimo 3-3 che lascia apertissimo il discorso qualificazione per entrambe le squadre che si rivedranno fra due mesi per decidere chi si giocherà la finale in programma il prossimo 15 maggio.
L'Atalanta soffre ma poi, trascinata dall'ex Ilicic, pian piano prende coraggio e al 16esimo Ilicic prende palla a metà campo, si fa 40 metri di campo palla al piede prima di servire nello spazio Gomez, bravo ad anticipare Lafont in uscita. Il vantaggio dell'Atalanta aumenta due minuti dopo: ancora Ilicic (pazzesco il suo primo tempo) dalla destra serve un pallone d'oro a Pasalic che sotto misura infila il tap-in vincente per un 2-0 da urlo.

L'uno-due degli orobici stordisce la Fiorentina che ci mette un po' a riorganizzarsi. Ma un clamoroso errore di Palomino al 33esimo riaccende il match. Il centrale bergamasco perde una palla velenosa a centrocampo, Chiesa ringrazia e infila Berisha dopo 40 metri di corsa solitaria. Passano tre minuti e i padroni di casa trovano il pari: Chiesa serve Muriel che dalla destra mette in area un pallone sporco sul quale Benassi si avventa in girata. La palla trova una traiettoria angolatissima e si infila alle spalle di Berisha. E' l'incredibile 2-2 con il quale si chiude un primo tempo entusiasmante.
Nella ripresa i ritmi restano alti e nonostante la fatica inizi ad affiorare il festival dei gol prosegue. Al 58esimo un bolide di De Roon di destro dal limite sugli sviluppi di un calcio d'angolo incenerisce Lafont e riporta avanti l'Atalanta. Pioli si gioca le carte Simeone, Fernandes e Laurini nel tentativo di centrare quanto meno il pareggio che lascerebbe più speranze di qualificazione in vista del ritorno, in programma a fine aprile. Il forcing viola viene premiato al 79esimo quando Muriel finalizza sotto misura un cross perfetto di Chiesa dalla destra. E' il 3-3 con il quale, nonostante una clamorosa traversa colpita da Hateboer in pieno recupero, si chiuderà la partita del Franchi. Un pareggio spettacolare che lascia ancora aperto il discorso qualificazione.
La Dea partirà con un leggero vantaggio e le basterà non perdere, ma se c'è una squadra che deve mangiarsi le mani e proprio quella di Gasperini. Gomez e compagni alternano calcio-spettacolo a clamorose amnesie difensive e alla fine si sono fatti rimontare due volte da una Viola che ha avuto il merito di non mollare mai e di crederci sempre.
Tra due mesi il ritorno, ma domenica c’è un’altra sfida, a Bergamo e in campionato. Riuscirà a essere più divertente di questa? Difficile ma non impossibile. Da queste due squadre possiamo aspettarci di tutto.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti?
Inserisci il tuo indirizzo mail:


Servizio offerto da FeedBurner

1 commento:

Mattia ha detto...

Partita divertente e piacevole. Degna di una semifinale di Coppa Italia.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails