ARTICOLI RECENTI

martedì 26 febbraio 2019

LAZIO IMPRECISA, MILAN NON PERVENUTO: VINCE LA NOIA

COPPA ITALIA 2018-2019 – Semifinale d’Andata
LAZIO-MILAN 0-0

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Acerbi, Patric; Romulo (45' st Marusic), Parolo (28' st Luis Alberto), Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Correa, Immobile (36' st Caicedo).
A disp.: Proto, Guerrieri, Luiz Felipe, Durmisi, Cataldi, Badelj, Neto, Jordao.
All.: Inzaghi.
MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Laxalt; Kessie (28' Calhanoglu), Bakayoko, Paquetà (40' st Biglia); Suso (28' st Castillejo), Piatek, Borini.
A disp.: A. Donnarumma, Reina, Abate, Conti, Strinic, Bertolacci, Calhanoglu, Rodriguez, Mauri, Cutrone.
All.: Gattuso.
Arbitro: Orsato

Come lo scorso anno l’andata della semifinale di Coppa Italia tra Lazio e Milan finisce 0-0. Ai punti avrebbe vinto la Lazio, se non altro perché qualche grattacapo a Donnarumma l'ha creato, ma il verdetto è rimandato alla gara di ritorno a San Siro dove si giocherà tutta un'altra partita. Se non altro perché la sfida si giocherà il 24 aprile, praticamente fra due mesi.
Due squadre che per la prima mezz'ora si sono studiate senza osare molto. L'equilibrio lo ha spostato l’infortunio di Kessie che ha costretto l'ivoriano a lasciare il campo a favore di Calhanoglu. L'ingresso del turco e il nuovo assetto mediano ha squilibrato il Milan che nel quarto d'ora finale del primo tempo ha rischiato in diverse occasioni di capitolare. Prima con un destro dal limite di Immobile fuori di pochissimo, imitato poco dopo da Milinkovic-Savic e infine con una conclusione centrale di Leiva parata da Donnarumma.

Il Milan, poca roba. Concentrato a non prenderle prima ancora che a pensare di costruire qualche azione offensiva, i rossoneri nel secondo tempo hanno rischiato solo in occasione di due ripartenze concesse alla Lazio e sprecate da Immobile e Correa. Le due conclusione di Milinkovic-Savic e Correa a metà ripresa hanno solo sporcato i guanti di Donnarumma, mentre nel finale un colpo di testa di Piatek su assist in rovesciata di Borini ha solo spaventato i tifosi biancocelesti. Finisce a reti bianche. Se ne riparla a fine aprile con due squadre che arriveranno in condizioni decisamente diverse da ora e con il Milan obbligato a vincere per staccare il pass per la finale di Coppa Italia. Ai biancocelesti basterà pareggiare segnando almeno una rete.
Come già detto la Lazio avrebbe meritato qualcosina in più. I biancocelesti hanno sbagliato molto sotto porta e purtroppo certi errori possono pesare nel bilancio di una semifinale di Coppa Italia. Il Milan? Davvero poca cosa. Niente a che vedere con la formazione che in campionato sta risalendo la china e inizia a far sentire il fiato sul collo ai cugini nerazzurri.
Si deciderà tutto fra due mesi quando sarà un’altra Lazio e un altro Milan. E dove, di fatto, si ripartirà da questo 0-0 che vuol dire che potrà succedere tutto e il contrario di tutto.

Inserisci il tuo indirizzo mail:


Servizio offerto da FeedBurner

3 commenti:

Simone ha detto...

Una buona Lazio, gagliarda e motivata per tutta la partita. Piatek neutralizzato e anche questo non era ovvio. I biancocelesti avrebbero meritato molto di più. Il Milan invece mi ha deluso un pò.

Michele ha detto...

Era importante tornare da Roma con un risultato positivo. Ci siamo riusciti. Ora ci giocheremo tutto in casa. Peccato che ci vorranno due mesi.

Stefano ha detto...

Partita alquanto brutta. Milan davvero modesto, mai pericoloso. Se consideriamo che era una semifinale di Coppa Italia direi che abbiamo assistito ad uno spettacolo molto molto deludente.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails