ARTICOLI RECENTI

sabato 30 giugno 2018

IL VERO FUORICLASSE E' CAVANI: URUGUAY AI QUARTI, CR7 A CASA

Mondiali di Calcio “Russia 2018” – Ottavi di Finale
URUGUAY-PORTOGALLO 2-1
7’ Cavani - 55’ Pepe - 62’ Cavani

URUGUAY (4-4-2): Muslera; Caceres, Gimenez, Godin, Laxalt; Nandez (80’ Sanchez), Torreira, Vecino, Bentancur (63’ Rodriguez); Cavani (74’ Stuani), Suarez.
A disp.: Martin Silva, Campana, Coates, Varela, Gaston Silva, Maxi Pereira, Sanchez, Urretaviscaya, De Arrascaeta, Maxi Gomez, Stuani. All.: Tabarez
PORTOGALLO (4-4-2): Rui Patricio; Ricardo Pereira, Pepe, Fonte, Guerreiro; Bernardo Silva, William Carvalho, Adrien Silva (65’ Quaresma), Joao Mario (84’ M. Fernandes); Cristiano Ronaldo, Guedes (74’ Andrè Silva).
A disp.: Lopes, Beto, Bruno Alves, Cedric, Dias, Mario Rui, Joao Moutinho, Bruno Fernandes, Gelson Martins. All.: Santos
Arbitro: Ramos (Messico)

Dopo Messi, anche Cristiano Ronaldo saluta il Mondiale russo. L'Uruguay batte il Portogallo per 2-1. Decisivo Edinson Cavani, che con una doppietta (7' e 62') manda i sudamericani al quarto di finale contro la Francia. Lo stesso Matador però si infortuna e rischia di dover dire addio al torneo. In mezzo alle reti di Cavani, inutile il pari momentaneo di Pepe (55').
La squadra di Tabarez parte con la giusta aggressività e grazie alla qualità delle sue due stelle d'attacco trova il vantaggio dopo pochi minuti con El Matador. La situazione di svantaggio sveglia il Portogallo, fino a quel momento totalmente imbrigliato nelle maglie del centrocampo uruguaiano.

Nella ripresa Godin e compagni allentano la pressione e l'attenzione difensiva, subendo il gol del pareggio lusitano con il difensore goleador Pepe. Quando sembra che la bilancia della partita possa pendere dalla parte 'europea' ecco invece nuovamente arrivare la seconda perla della serata firmata dal bomber del PSG, costretto ad uscire qualche minuto dopo a causa di un problema muscolare.

Per cercare il pari e portare il match ai supplementari Fernando Santos inserisce Quaresma ed Andrè Silva, ma a far avvicinare al pareggio il Portogallo è solo un'uscita avventata di Muslera, sulla quale Adrien Silva calcia alto sopra la traversa.
Dopo 7 minuti di recupero finisce 2-1 per la Nazionale di Tabarez che vola ai quarti.
Dopo l’addio a Messi, la Russia saluta anche Cristiano Ronaldo, mai veramente dentro a una partita che l’Uruguay ha non-condotto ma completato e vinto con la spietatezza di Cavani e lo spirito tattico e battagliero di un gruppo di guerrieri che minaccia di arrivare fino in fondo. Il problema (non da poco) per Tabarez, è che Cavani è uscito malconcio prima del trionfo con un problema al polpaccio sinistro: la faccia del Matador era un po’ sconsolata fino al triplice fischio del trionfo, timbrato da due suoi gol strepitosi.
Cristiano Ronaldo se ne torna a casa. Rispetto a Messi ha fatto qualcosa in più, ma al contrario del campione argentino non ha attorno dei giocatori forti (a meno che non consideriamo Quaresma, André Silva e Joao Mario dei giocatori forti).
La Russia saluta in poche ore i vincitori degli ultimi 10 Palloni d’Oro. A sensazione direi che non ne sentiremo la mancanza.


 Se ti è piaciuto l’articolo ISCRIVITI AI FEED per rimanere sempre aggiornato sui nuovi   contenuti !!! 

2 commenti:

Artur ha detto...

Sono molto deluso. Speravo riusciamo ad arrivare fino alla finale. Il problema è che Cristiano Ronaldo è l'unico giocatore forte in questa Nazionale.

Mattia ha detto...

Cavani giocatore straordinario. L'Uruguay è senza ombra di dubbio la Nazionale più "squadra" di tutto il Mondiale e potrebbe anche arrivare nelle prime quattro.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!