ARTICOLI RECENTI

sabato 19 maggio 2018

ORA O MAI PIU’: SCONTRO FINALE PER LA CHAMPIONS

Candreva, Rafinha, Icardi e Perisic vanno all'assalto della Lazio
E siamo giunti all’ultimo atto, quello conclusivo. Gli ultimi 90 minuti che ci diranno senza se e senza ma se l’anno prossimo torneremo a giocare nell’Europa che conta della Champions League o dovremo accontentarci di una modesta Europa League. Ultimi 90 minuti. Senza appello. Dentro o fuori.
Da un lato la Lazio, dall’altro noi. Non sarà una sfida semplice. Noi dovremo giocare per la vittoria, mentre la Lazio potrà contare su due risultati a sua disposizione. Su di noi graverà il peso del “vincere ad ogni costo” mentre la Lazio potrà giocare con più tranquillità.
Ciò non vuol dire che loro sono più forti, né che loro sono i favoriti. Sarà una sfida dove potrà succedere di tutto (non a caso ieri ho titolato un altro articolo “Lazio-Inter, come una finale”). Né tanto meno, come ha scritto qualcuno, la Lazio meriterebbe la Champions League più di noi. E’ una qualificazione che meritiamo entrambe in egual misura. Una delle due la conquisterà meritatamente, l’altra ne resterà fuori immeritatamente.


Spalletti recupera Gagliardini, che però andrà in panchina. La formazione sarà sempre la stessa. Handanovic in porta, Cancelo e D’Ambrosio esterni difensivi, Miranda e Skriniar in mezzo alla difesa, Vecino e Brozovic a centrocampo e Candreva, Rafinha e Perisic dietro l’unica punta Maurito Icardi.
I precedenti sono a favore della Lazio che ha vinto 26 volte, 20 le vittorie nerazzurre, mentre il segno X (che manca da 10 anni) è uscito ben 28 volte. Già, i precedenti. In questi giorni si è fatto un gran parlare di quel famoso 5 maggio, paragonandolo alla sfida di domani sera. Ovviamente sono i soliti pennivendoli pronti a scrivere stupidaggini pur di vendere di più. Innanzitutto perché sono passati ben 16 anni. L’Inter ha avuto un altro 5 maggio ben più felice e soprattutto da allora Lazio-Inter si è giocata nel mese di maggio altre 5 volte e nelle ultime tre stagioni la sfida è andata in scena proprio nel mese di maggio. Visto che ai giornalisti piace tanto citare le ricorrenze, perché non ricordano il 2 maggio del 2010 quando l’Inter vinse 2-0? O magari l’ultima sfida andata in scena esattamente un anno fa (21 maggio 2017) conclusasi con la vittoria nerazzurra per 3-1?
Vogliono far passare questo 5 maggio come un nostro incubo, mentre in realtà è solo una loro ossessione (peraltro anche abbastanza stupida).
Vabbè, chiusa parentesi. Torniamo alla sfida di domani sera. A dirigere la gara è stato chiamato Gianluca Rocchi. Già, proprio lui. Quello che ci fece chiudere il derby in 9 e che in un Inter-Napoli ne combinò di tutti i colori, giusto per citare due delle tante malefatte che questo fischietto ha fatto quando ha arbitrato sfide dell’Inter. Per carità, in alcune occasioni (vedi la sfida con la Lazio dell’andata) ha arbitrato anche in modo impeccabile, ma avere lui come direttore di gara in una sfida così delicata non mi fa dormire stare tranquilli (non che il Tagliavento o l’Orsato di turno mi facciano stare più tranquillo...).
Ma non importa. Vinceremo anche contro l'arbitro. Perché domani sera mi aspetto la migliore Inter della stagione. Mi aspetto 11 guerrieri che affrontino la partita come fosse una battaglia, mi aspetto 11 leoni famelici che azzannino la palla, gli avversari, la partita. Perché vogliamo e dobbiamo dimostrare che questa qualificazione in Champions League noi non la meritiamo, la STRA-meritiamo. Perché siamo l'Inter e dobbiamo dimostrare quanto ci teniamo a questa maglia e dobbiamo fare di tutto per onorarla al meglio. Forza Ragazzi. FORZA INTER !!!

7 commenti:

Brother ha detto...

Siamo pronti alla battaglia. Saranno 90 minuti di fuoco e noi non ci tireremo indietro.

Winnie ha detto...

Mannaggia a te, Entius. Metti ste immagini io inizio a gasarmi già da adesso e poi stanotte non dormo per l'adrenalina. :-)
Dai, ragazzi, dai. Domani sera niente scherzi: vogliamo la Champions.

Entius ha detto...

La mia intenzione era proprio di dare la scossa a tutti i nerazzurri. Chissà che non la vedono anche i nostri giocatori e si carichino a mille anche loro...

Nerazzurro ha detto...

Anche io mi aspetto una grande prestazione. E speriamo di portare a casa sta qualificazione. Anche per zittire tutti questi gufi.

Winnie ha detto...

Non tocchiamo il tasto dei gufi. Stanno facendo di tutto per tirarcela. La Gazzetta dello Sport addirittura ieri ha tirato in ballo Gresko e il famoso 5 maggio...

Entius ha detto...

Il problema non è l'intervista a Gresko, quanto lui che si presta.
"Ciao, vorremmo intervistarti perché in passato hai fatto una figura di merda colossale".
"Ok".
Anche dopo tanti anni, dice tutto della lucidità del ragazzo. (cit. Fabrizio Biasin)

Matrix ha detto...

Tensione al massimo. Speriamo bene...
Temo tutto, temo che i nostri ragazzi facciano una partita di merda, temo che prendiamo una scoppola assurda, temo che l'arbitro Rocchi ne combini una delle sue, temo che Icardi sia in serata no, temo che la Champions League anche quest'anno rimarrà un'illusione.
Dai ragazzi, non traditeci proprio stasera. FORZA INTER !!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!