ARTICOLI RECENTI

domenica 21 gennaio 2018

BRIVIDO EL SHAARAWY, CI PENSA VECINO (ma l'Inter meritava di più...)

Serie A 2017-2018 – 21^ Giornata
INTER - ROMA 1 - 1 
31’ El Shaarawy - 86’ VECINO

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Joao Cancelo, Skriniar, Miranda, Santon (dal 76’ Dalbert); Vecino, Gagliardini (dal 46’ Brozovic); Candreva (dal 69’ Eder), Borja Valero, Perisic; Icardi. 
A disposizione: Padelli, Berni, Ranocchia, Lisandro Lopez, D'Ambrosio, Nagatomo, Joao Mario, Karamoh, Pinamonti. 
Allenatore: Luciano Spalletti.
ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Pellegrini, Strootman, Gerson (dal 69’ Bruno Peres); Nainggolan, Dzeko (dall’83’ Schick), El Shaarawy (dal 74’ Juan Jesus). 
A disposizione: Skorupski, Lobont, Moreno, Emerson Palmieri, Nura, Cengiz Under, Defrel, Antonucci. 
Allenatore: Eusebio Di Francesco.
Arbitro: Davide Massa (sez. Imperia).

L’Inter esce indenne dalla sfida-Champions contro la Roma (i nerazzurri sono l’unica squadra che finora non ha perso nessun scontro diretto contro le prime della classe) grazie ad un gol di Vecino nel finale, che pareggia il vantaggio giallorosso siglato da El Shaarawy nel primo tempo (grazie anche ad un errore di Santon). Inter che ha giocato un’ottima gara, che ha impensierito più volte Alisson (gol a parte Handanovic quasi inoperoso) e che può recriminare per un rigore netto per fallo su Icardi a metà primo tempo (ovviamente l’arbitro Massa non si è nemmeno preoccupato di andare a verificare sul monitor il contatto).

Spalletti conferma la formazione ipotizzata alla vigilia con Gagliardini preferito a Brozovic, il ritorno di Miranda al centro della difesa e il solito terzetto Candreva-Borja Valero-Perisic dietro bomber Icardi.

Il primo brivido arriva dopo 8 minuti con Handanovic che con un rinvio impreciso offre un assist a Gerson: bravo Miranda a salvare tutto sul filtrante per Dzeko. Il ritmo aumenta, l’Inter sembra aver più fame e le occasioni iniziano ad arrivare. Ci prova Candreva prima e Perisic due volte dopo. Al 22esimo si vede Icardi che si invola in area, ma Manolas, vistosi superato lo spinge. A velocità normale sembra rigore. E anche il replay non lascia dubbi. Ma l’arbitro Massa lascia correre (se di sua iniziativa o con l’ausilio dell’arbitro addetto al Var non è dato sapere).
Ma un’Inter padrona del campo viene punita poco dopo la mezz’ora. Minuto 31. Lancio lungo di Alisson, errore clamoroso di Santon che buca di testa, El Shaarawy ne approfitta, si invola in area e con un tocco morbido porta in vantaggio gli ospiti. All’intervallo si va negli spogliatoi sull’1-0.
Pronti-via e ad inizio ripresa c’è Brozovic al posto di un deludente Gagliardini. L’Inter preme sull’acceleratore e ICardi ha una ghiotta occasione per pareggiare i conti. Cross di Perisic dalla sinistra e Maurito in spaccata coglie il palo. Giallorossi troppo sulla difensiva, Inter invece in pressing che si mangia le mani per l’intervento miracoloso di Alisson ancora su Icardi. I tre punti sembrano prendere la via della Capitale, ma a quattro minuti dal termine Vecino concretizza il gran lavoro di Brozovic bucando di testa il brasiliano.
Finisce 1-1. Un punto a testa che non fa felice nessuno. Non fa felice l’Inter, che ai punti avrebbe meritato la vittoria, e non fa felice la Roma che, dopo aver trovato il vantaggio, ha accarezzato il sogno del colpaccio. Fa festa solo la Lazio che aggancia l’Inter e mercoledì nel recupero potrebbe staccare gli uomini di Spalletti.
Rispetto alle ultime prestazioni si è vista un’Inter positiva. I nerazzurri hanno mostrato carattere, hanno avuto un po’ di sfortuna in qualche occasione (Alllison superlativo, un palo colpito, un rigore negato), ma sembrerebbe un’Inter che si sta ritrovando. Certo, mostra ancora qualche limite. Soprattutto a centrocampo dove la qualità latita, dove Gagliardini non è al top e dove Brozovic va un po’ per fatti suoi (cross decisivo a parte il croato ha inciso molto poco nella gara). A ciò aggiungiamo che Icardi e Perisic hanno un po’ perso la loro vena realizzativa. Ora ci aspetta un mini-ciclo abbastanza alla nostra portata. Se davvero vogliamo rimetterci in carreggiata questo è il momento buono. FORZA INTER !!!

3 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Se Santon non avesse fatto quella cazzata...
Sul rigore negato non mi esprimo. E' ormai ordinaria amministrazione. Già il fatto che non vada neanche a rivedere l'episodio la dice tutta sull'andazzo arbitrale nei nostri confronti.

Anonimo Romanista ha detto...

E del rigore su Florenzi ne vogliamo parlare? E del fallaccio di Santon su El Shaarawy? Siete bravi a vedere solo ciò che volete vedere.
Il pareggio è il risultato più giusto. Se c'era una squadra che meritava di vincere era la Roma.

Nerazzurro ha detto...

Anonimo, ma che partita hai visto? Quante parate ha fatto Handanovic? Una, al massimo due. Alisson ha fatto miracoli su miracoli ed è stato salvato anche dal palo in una occasione. Sul pareggio posso chiudere un occhio, ma il fatto che la Roma meritasse più dell'Inter è una boiata assurda.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!