GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 16 giugno 2017

ANDATE E TORNATE VINCITORI !!! (al via il campionato europeo Under 21)

La 21ª edizione del campionato europeo Under 21 inizierà questa sera in Polonia, paese scelto come organizzatore del torneo dalla UEFA dopo che le ultime due edizioni si sono tenute in Repubblica Ceca e Israele. Come agli Europei in Francia del 2016, le Nazionali partecipanti a questa edizione dei campionati europei Under 21 sono aumentate: per la prima volta ci saranno dodici squadre nella fase finale, mentre in precedenza erano otto.
Fra le dodici nazionali di questa edizione ce ne sono quattro che sembrano nettamente favorite, e sono Spagna, Germania, Italia e Portogallo.
Gli azzurrini guidati da Di Biagio puntano a vincere il sesto titolo europeo che manca da 13 anni. L’Italia, probabilmente ci arriva con la squadra più forte dal 1996, anno in cui vinse per la terza volta il torneo con una squadra in cui c’erano, tra gli altri, Fabio Cannavaro, Francesco Totti, Alessandro Nesta e Christian Panucci. I vari Donnarumma, Berardi, Bernardeschi, Conti, Gagliardini, Rugani, Caldara, Locatelli, Pellegrini, promettono di ripetere le gesta dei loro predecessori. Gli azzurrini, vincitori del proprio girone di qualificazione, se la vedranno con Danimarca, Repubblica Ceca e Germania.

La Spagna, insieme all’Italia, è la squadra che dispone dei giocatori più esperti e con i più alti valori di mercato: Saúl Ñíguez dell’Atletico Madrid è già considerato uno dei più forti calciatori spagnoli, insieme ai compagni di Nazionale Hector Bellerin, terzino dell’Arsenal, Denis Suarez, centrocampista del Barcellona, e Iñaki Williams, ala dell’Athletic Bilbao.

La Germania è subito dietro, ma in Polonia sarà senza molti dei suoi migliori giocatori, convocati in Nazionale da Joachim Löw per la Confederations Cup in Russia. Ci saranno comunque il nuovo acquisto del Bayern Monaco, l’esterno sinistro Serge Gnabry, il terzino del Wolfsburg Yannick Gerhardt, il difensore centrale del Bayer 04 Jonathan Tah e il promettente centrocampista dello Schalke 04 Max Meyer.
Il Portogallo è l’unica squadra ad avere tra i propri convocati un campione d’Europa: Renato Sanchez, centrocampista del Bayern Monaco di Carlo Ancelotti che l’anno scorso vinse l’Europeo in Francia con la Nazionale maggiore. Tra i più talentuosi della squadra portoghese ci sono poi Joel Pereira, giovane portiere del Manchester United, l’attaccante del Paris Saint-Germain Gonçalo Guedes e il trequartista della Sampdoria Bruno Fernandes.
Ma le competizioni giovanili riservano spesso delle sorprese. Nazionali come Serbia, Repubblica Ceca e Inghilterra pur non essendo tra le favorite hanno dei giovani molto promettenti che potrebbero ottenere risultati sopra le aspettative. Le speranze dell’Inghilterra sono riposte soprattutto in Nathaniel Chalobah del Chelsea, nell’ala del Southampton Nathan Redmond e nel terzino destro dell’Arsenal Calum Chambers.
Nella Repubblica Ceca c’è Patrik Schick, prossimo attaccante della Juventus, che lo ha acquistato dalla Sampdoria per circa 30 milioni di euro, e c’è anche Jakub Jankto, centrocampista dell’Udinese tra le rivelazioni dell’ultima Serie A.
Nei tornei giovanili la Serbia è spesso un’avversaria molto difficile da affrontare, per via della grande qualità tecnica e fisica dei suoi giocatori. Quest’anno i suoi giocatori più importanti sono il trequartista del Benfica Andrija Živković e il centrocampista del Liverpool Marko Grujić: entrambi, insieme ad altri sette convocati, due anni fa formavano la squadra che vinse i Mondiali Under-20 in Nuova Zelanda.
Le altre nazionali partecipanti sono Danimarca, Macedonia, Polonia, Slovacchia e i campioni in carica della Svezia, che però quest’anno non sembrano in grado di ripetere il risultato del 2015, quando vinsero in finale contro il Portogallo.
Alle semifinali accederanno le tre vincitrici di girone e la migliore seconda. Sarà sperimentata la quarta sostituzione nei tempi supplementari.

 I 23 AZZURRINI CONVOCATI 
PORTIERI: Alessio Cragno (Benevento); Gianluigi Donnarumma (Milan); Simone Scuffet (Udinese).
DIFENSORI: Antonio Barreca (Torino); Davide Biraschi (Genoa); Davide Calabria (Milan); Mattia Caldara (Atalanta); Andrea Conti (Atalanta); Alex Ferrari (Verona); Nicola Murru (Cagliari); Daniele Rugani (Juventus).
CENTROCAMPISTI: Marco Benassi (Torino); Danilo Cataldi (Genoa); Roberto Gagliardini (Inter); Alberto Grassi (Atalanta); Manuel Locatelli (Milan); Lorenzo Pellegrini (Sassuolo).
ATTACCANTI: Domenico Berardi (Sassuolo); Federico Bernardeschi (Fiorentina); Alberto Cerri (Pescara); Federico Chiesa (Fiorentina); Luca Garritano (Cesena); Andrea Petagna (Atalanta).
COMMISSARIO TECNICO: Luigi Di Biagio

3 commenti:

Pakos ha detto...

Se non lo vinciamo stavolta non lo vinciamo più. Mai come quest'anno abbiamo una Nazionale di tutto rispetto che può giocarsela alla pari con le avversarie.

Theseus ha detto...

Non è così facile. La Spagna ha sempre un ottima squadra e oltre alle Furie Rosse, alla Germania e al Portogallo non sottovaluterei neanche la Svezia campione in carica.

Mattia ha detto...

Devo dare ragione a Theseus. Non sempre vincono i più forti e la concorrenza è abbastanza agguerrita. Però, rispetto ad altre edizioni, abbiamo la possibilità di giocarcela alla pari fino all'ultimo.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails