GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 18 dicembre 2016

INTER, CANDREVA REGALA I TRE PUNTI “ESTERNI” DOPO TRE MESI

Serie A 2016-2017 – 17^ Giornata
SASSUOLO - INTER 0 - 1
47’ CANDREVA

SASSUOLO (4-3-3)Consigli; Lirola, Antei, Acerbi, Dell'Orco; Mazzitelli (dal 32' s.t. Iemmello), Sensi, Pellegrini (dal 15' s.t. Missiroli); Ricci (dal 16' s.t. Matri), Defrel, Ragusa
Panchina: Pomini, Pegolo, Pierini, Terranova, Franchini, Erlic, Adjapong.
All.: Di Francesco.
INTER (3-4-2-1) Handanovic; D'Ambrosio, Miranda, Murillo; Candreva (dal 46' s.t. Gabriel Barbosa), Brozovic, Felipe Melo, Ansaldi; Joao Mario (dal 24' s.t. Banega), Perisic; Icardi
Panchina: Carrizo, Andreolli, Kondogbia, Palacio, Biabiany, Ranocchia, Santon, Eder, Nagatomo.
All.: Pioli.
ARBITRO Di Bello di Brindisi.

Tre punti cercavamo e tre punti abbiamo trovato. L’Inter torna dal Mapei Stadium con una vittoria, la seconda consecutiva e senza subire gol. Era da settembre che l’Inter non vinceva in trasferta. A decidere il match Candreva con un gol ad inizio secondo tempo.
Formazione confermata rispetto alla vigilia con difesa a tre e Melo in mezzo al campo.
Partita subito spettacolare. Consigli si mette in luce su un bolide dalla distanza di Candreva. Quindi è lo stesso attaccante esterno a sfiorare nuovamente il vantaggio con un tiro che termina sul palo dopo la deviazione decisiva di Acerbi.
L'Inter macina gioco ed innesca con ripetuti cross Icardi. L'argentino ci prova con una zuccata sull'ottimo cross di Candreva, palla di poco a lato. Nel finale di tempo ci sono applausi per i due portieri: Handanovic, con un volo plastico, nega la gioia del gol a Defrel; sul cambiamento di fronte è Consigli a salire in cattedra con un autentico miracolo sulla botta a colpo sicuro di Perisic.

Ad inizio ripresa l'Inter trova il guizzo che risulterà decisivo. Joao Mario si rende autore di un ottimo spunto e con un tiro impegna Consigli che non riesce a trattenere: sulla ribattuta si fionda Candreva che non ha problemi a gonfiare la rete. E' la rete del vantaggio.

Il Sassuolo prova a reagire immediatamente, ma trova pochi spazi. Dall’altro lato i nerazzurri attaccano essenzialmente in contropiede. E così, dopo l'ennesima parata di Handanovic sulla girata di Sensi, Perisic si divora due grandi occasioni in ripartenza: in entrambe le circostanze è decisivo Consigli a chiudere lo specchio della porta. Nel finale c’è spazio per Gabigol che entra giusto al novantesimo e riesce anche a farsi ammonire, mentre Felipe Melo viene espulso per doppia ammonizione.
Finisce 1-0. Vittoria importantissima per i nerazzurri che finora non avevano mai infilato due vittorie consecutive senza subire gol. E soprattutto era da tre mesi che la formazione nerazzurra non infilava due vittorie consecutive (tre se consideriamo anche l’Europa League). Segno che, forse, Pioli inizia a trovare la quadratura del cerchio.
Anche se con qualche sofferenza di troppo direi che l’Inter di oggi ha ben figurato e ben convinto. Handanovic ha dovuto fare qualche salvataggio di troppo, ma dall’altro lato anche Consigi ha avuto il suo bel da fare. Nel complesso è stata una prova convincente da parte di tutti, sebbene Perisic si sia divorato l’impossibile e Murillo lì dietro ha fatto venire il patema d’animo in più di un’occasione. In compenso mi sono piaciuti D’Ambrosio e Ansaldi e anche Melo non ha giocato male. Su Icardi e Candreva inutile ripetersi, il loro compito lo fanno sempre (meno male che Candreva e Pioli non andavano d’accordo…).
Insomma, direi un’Inter in crescita. Anche se mercoledì contro la Lazio saremo attesi da un’importante esame di maturità. Esame che affronteremo senza Joao Mario e Felipe Melo, entrambi squalificati. Pioli avrà il suo bel daffare per trovare la soluzione più opportuna. FORZA INTER !!!

2 commenti:

Winnie ha detto...

Aspettiamo l'esame Lazio prima di esprimere giudizi. Genoa e Sassuolo hanno dimostrato di essere poca roba.

Brother ha detto...

La Lazio ci farà un mazzo così. La vedo parecchio dura.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails