GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 9 ottobre 2016

CHE MACEDONIA!!! L’ITALIA RESTA… IMMOBILE

Qualificazioni Mondiali Russia 2018 – Girone G
MACEDONIA-ITALIA 2-3
24' Belotti - 57' Nestorovski – 59’ Hasani – 75’ Immobile – 92’ Immobile

MACEDONIA (3-5-2): Bogatinov; Mojsov, Sikov, Ristevski; Ristovski, Spirovski, Hasani (38' st Trajcevski), Zhuta (1' st Ibraimi), Alioski; Nestorovski (23' st Petrovikj), Pandev.
A disp.: Zahov, Siskovski, Velkovski, Petrovikj, Stjepanovic, Gjorgjev, Trickovski, Jahovic.
CT: Angelovski
ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Romagnoli; Candreva, Bernardeschi (19' st Sansone), Verratti, Bonaventura (19' st Parolo), De Sciglio; Belotti (38' st Eder), Immobile.
A disp.: Donnarumma, Perin, Astori, Ogbonna, Darmian, Criscito, De Rossi, Florenzi, Benassi.
CT: Ventura
Arbitro: Makkelie (Olanda)

Altra deludente prestazione dell’Italia che contro la Macedonia (che occupa la posizione numero 142 del ranking Fifa, dietro anche al Lussemburgo, per dare un’idea dell’avversario) rischia la figuraccia prima che Immobile, con una doppietta, raddrizzi il risultato. In precedenza Belotti aveva siglato il suo primo gol in azzurro e i padroni di casa avevano ribaltato l’esito della gara con Nestorovski e Hasani.
Ventura si affida finalmente ad una coppia d’attacco presentabile: Immobile-Belotti. Eder si accomoda in panchina mentre Pellé è stato rispedito a casa dopo il brutto gesto al momento della sostituzione contro la Spagna. Candreva e De Sciglio sono gli esterni del 3-5-2, con l'inserimento di Bernardeschi nell'inedito ruolo di mezz'ala accanto a Verratti e Bonaventura. Confermato in blocco il trio difensivo Barzagli-Bonucci-Romagnoli. Tra i pali ancora Buffon (probabilmente è per contratto che deve giocare sempre).

Buona partenza della formazione padrona di casa, che opera un pressing organizzato nella metà campo dell'Italia e costringe la squadra di Ventura ad arretrare il proprio raggio d'azione. Ci provano prima Alioski e poi l'attaccante del Palermo Nestorovski a impensierire Buffon ma con esiti non apprezzabili.

L'Italia sblocca il risultato al 24esimo sugli sviluppi di un calcio d'angolo Belotti interviene in area con un bel destro al volo che si insacca sul palo lontano. E' la prima firma azzurra dell’attaccante granata alla prima da titolare in Nazionale.
Ma la Macedonia non si abbatte e continua a fare la sua parte. La svolta della gara a cavallo dell’ora di gioco.
Al 57esimo sanguinoso retropassaggio di Verratti, che serve di fatto Nestorovski: l'attaccante del Palermo punta Bonucci e trova un perfetto rasoterra all'angolino basso per il pareggio macedone. L'Italia sbanda clamorosamente e dopo appena due minuti la formazione di casa approfitta dell'ennesimo buco a centrocampo: la palla giunge sul destro di Hasani, che insacca ancora con un potente destro dal limite. Rimonta completata in due minuti e formazione azzurra sotto shock.
L'Italia cerca di reagire ma lo fa con molta confusione, lasciando spesso ampi spazi a metà campo per le offensive avversarie. Al 71esimo la squadra di casa sfiora addirittura il tris con Mojsov, che tutto solo in area colpisce di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti ma trova la pronta respinta di Buffon.
L'Italia trova il pareggio al minuto 75: Verratti serve in profondità Candreva, l'interista crossa al centro per Immobile, che tocca con la punta ed insacca nell'angolo lontano per il nuovo pareggio.
L’Italia attacca con la forza della disperazione e in pieno recupero trova l’isperato (e immeritato) gol che vale la vittoria. Azione avvolgente degli azzurri, Candreva crossa morbido in area e trova ancora Immobile sul secondo palo. Il centravanti della Lazio insacca comodamente.
Finisce 3-2 per l’Italia che conferma tutte le lacune viste finora e che, in tutta onestà, preoccupa e non poco per il futuro. Se questa è la Nazionale che dovrà giocarsi la qualificazione mondiale il cammino è tutto in salita.

Inserisci il tuo indirizzo mail 
per rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti:


Servizio offerto da FeedBurner

1 commento:

Stefano ha detto...

Pessima prestazione. Se non fosse stato per Immobile avremmo rimediato una sconfitta vergognosa e meritata. Male, andiamo molto molto male.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails