GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 11 agosto 2016

SIMPLY THE BEST - I Campioni Del Passato. GIANNI RIVERA

 Viaggio tra alcuni campioni del passato che hanno fatto la storia del calcio 

 GIANNI RIVERA
 Luogo e Data di Nascita: Alessandria , 18 agosto 1943  
 Nazionalità: Italiana  
 Ruolo: Trequartista  
 Altezza: 175 cm – Peso: 68 kg

Calciatore di fama mondiale, poi anche politico italiano, è passato alla storia per essere stato il primo calciatore italiano ad aver vinto il Pallone d'Oro, nel 1969: il più ambito riconoscimento individuale che si assegna ad un giocatore di calcio.
L'esordio in serie A arriva il 2 giugno del 1959, quando ancora non ha compiuto sedici anni. Quello stesso anno, con un gol segnato, diventa anche il secondo giocatore più giovane della Serie A ad aver fatto gol, dopo il collega Amedeo Amadei.
Nella stagione 1960/1961, passa al Milan nel quale militò per diciannove stagioni (dodici da capitano), fu tre volte campione italiano, due volte europeo e una volta intercontinentale. Undicesimo per numero di presenze in Serie A (527), con 128 reti è il centrocampista più prolifico nella storia della massima serie.

Giocò anche con la Nazionale italiana, con la quale divenne Campione d'Europa nel 1968 e secondo ai Mondali del 1970, malgrado un rapporto a tratti tormentato.
Gianni Rivera è stato il primo italiano a conquistare, nel 1969, il Pallone d'oro, il prestigioso trofeo assegnato dalla rivista "France Football".

Tra i soprannomi con cui divenne noto durante la sua carriera, si ricordano Golden boy - "ragazzo d'oro" del calcio italiano - e Abatino, quest'ultimo coniato per lui dal giornalista sportivo Gianni Brera in riferimento alla sua vicinanza con Padre Eligio, un frate amante del calcio autonominatosi consigliere spirituale dei calciatori del Milan, e alludendo al suo modo di giocare in souplesse che presupponeva di incaricare altri del lavoro pesante (il suo "gregario" preferito era Giovanni Lodetti, che pure avrebbe avuto piedi da regista), riservando a sé le finalizzazioni da fuoriclasse.

Dotato di una garbata ma sempre lucida capacità critica e a volte polemica, è stato fra i primi giocatori italiani a polemizzare apertamente con giornalisti, arbitri, dirigenti (memorabile la sua lunga querelle col presidente Buticchi), in un'epoca nella quale i calciatori raramente osavano uscire, nelle loro dichiarazioni pubbliche, dal ristretto ambito delle questioni di gioco.

Ritiratosi dall'attività sportiva all'indomani della conquista del decimo scudetto del Milan nel 1979, è stato vicepresidente del Milan fino al 1986, quando i dissapori con il neo-presidente Silvio Berlusconi determinarono la risoluzione del rapporto con la società. In questo periodo la società ha subito le due retrocessioni (quella per il totonero del 1980 e quella sul campo del 1982), che hanno segnato in negativo la storia del club.

 PALMARES  
3 scudetti ('61/'62) ('67/'68) ('78/'79 quello della stella)
2 Coppe Campioni ('62/'63) ('68/'69)
1 Coppa Intercontinentale ('69)
2 Coppe delle Coppe ('67/'68) ('72/'73)
4 Coppe Italia ('66/'67) ('71/'72) ('72/'73) ('76/'77)
Vince il Pallone d’oro del 1969

 LA CARRIERA DI GIANNI RIVERA
STAGIONE
SQUADRA
SERIE
PRESENZE
GOAL
1958-1959
ALESSANDRIA
A
1
-
1959-1960
ALESSANDRIA
A
25
6
1960-1961
MILAN
A
30
6
1961-1962
MILAN
A
27
10
1962-1963
MILAN
A
27
9
1963-1964
MILAN
A
27
7
1964-1965
MILAN
A
29
2
1965-1966
MILAN
A
31
7
1966-1967
MILAN
A
34
12
1967-1968
MILAN
A
29
11
1968-1969
MILAN
A
28
3
1969-1970
MILAN
A
25
8
1970-1971
MILAN
A
26
6
1971-1972
MILAN
A
23
3
1972-1973
MILAN
A
28
17
1973-1974
MILAN
A
26
6
1974-1975
MILAN
A
27
3
1975-1976
MILAN
A
14
1
1976-1977
MILAN
A
27
4
1977-1978
MILAN
A
30
6
1978-1979
MILAN
A
nd
-


 Inserisci il tuo indirizzo mail 
 per rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti: 


Servizio offerto da FeedBurner

2 commenti:

Michele ha detto...

Forse il più grande calciatore italiano di tutti i tempi. O comunque tra i 3-4 calciatori italiani più forti in assoluto.

Brother ha detto...

Sì si, il più forte in assoluto. Forse a tressette. :-)
Era il Messi degli anni '70. Gli altri facevano il lavoro sporco e lui si prendeva la gloria. Poi lo toglievi dal suo habitat rossonero e non combinava nulla.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!