GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 26 maggio 2016

MOURINHO-MANCHESTER UNITED: ORA FINALMENTE C’E’ LA FIRMA

José Mourinho è il nuovo allenatore del Manchester United. In attesa dell'ufficializzazione del club, è l'emittente britannica Sky Sports News ad anticipare una notizia già nell'aria da diverse settimane. Il tecnico portoghese, licenziato a dicembre dal Chelsea, rimpiazza Luis van Gaal che lascia a testa alta, dopo aver conquistato la Coppa d'Inghilterra. All'olandese non è bastata neppure la vittoria in FA Cup (primo trofeo post-Ferguson) per conservare il posto. Troppo deludente il cammino in Premier League dei Red Devils che non sono andati oltre il quinto posto nonostante un calciomercato a dir poco oneroso sostenuto la scorsa estate.
Secondo i giornalisti di Sky Sports Uk lo Special One ha firmato il contratto che lo legherà ai Red Devils alle 17.20 (ora inglese) in un hotel di Londra dove era arrivato intorno alle 14.50: Mou ha incontrato Ed Woodward, a.d. dello United, e poi firmato un triennale.

Mourinho, stando a quanto riportato dal quotidiano spagnolo "As" nella sua versione online, guadagnerà 13 milioni di euro a stagione, poco più della metà dei 24 che gli erano stati garantiti dal Chelsea nella sua precedente esperienza in Premier League. E meno anche dei 15 milioni che guadagnò al Real Madrid.

Lo Special One sarà comunque il secondo allenatore più pagato del mondo, preceduto soltanto da Pep Guardiola che, sulla sponda City, si metterà in tasca 15 milioni di euro all'anno. Secondo il "Daily Star", un ruolo importante nel contratto del tecnico lo giocheranno i bonus: 3,3 milioni di euro se vincerà la Premier League e 6,6 se vincerà la Champions (quando il club vi tornerà), una eventuale doppietta che porterebbe a 22 milioni lo stipendio del portoghese. E per centrare l'obiettivo il portoghese ha già il primo colpo in canna: per radio-mercato, infatti, è in arrivo Zlatan Ibrahimovic dal Psg.
Insomma dopo Porto, Chelsea, Inter, Real Madrid e di nuovo Chelsea (dove ha collezionato 22 trofei, tra cui due Champions League) la carriera di Mou riparte da un’altra panchina prestigiosa. Per dire la verità, già in tempi lontani il portoghese aveva espresso il desiderio di poter un giorno sedersi sulla panchina dello United, magari al termine del regno di Ferguson. E alla fine il suo sogno è diventato concreto.
Non tutti hanno accolto con entusiasmo la notizia (se Rio Ferdinand ha twittato entusiasta una foto con il portoghese dandogli il benvenuto, dall’altro lato Eric Cantona ha storto il naso sostenendo che il gioco di Mourinho non ha nulla a che vedere con la filosofia calcistica del Manchester United), ma direi che Mourinho-Manchester United è un’accoppiata che (almeno sulla carta) promette di essere vincente. Sia lo Special One che i Red Devils, nonostante i passaggi a vuoto delle ultime stagioni, sono sinonimo di vittoria. Anche se quest’anno la Premier League, almeno per quanto riguarda le panchine, promette di essere spettacolare. Mourinho allo United, Guardiola al City, Conte al Chelsea, Ranieri al Leicester campione, Klopp a Liverpool, Wenger all’Arsenal, l’emergente Pochettino al Tottenham. Insomma ce n’è per tutti i gusti. Insomma, per usare un paragone automobilistico, Mourinho ha scelto una fuoriserie ma dovrà vedersela con piloti altrettanto bravi che guideranno fuoriserie altrettanto veloci. In bocca al lupo, Mou.

4 commenti:

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Ok, l'allenatore è importante, ma pagare tali cifre per un coach lo trovo allucinante, senza senso...ciao!

Simone ha detto...

Finché ci sarà qualcuno che sborsa certe cifre...
Il problema non sono gli allenatori o i giocatori che chiedono ingaggi da nababbi, il problema sono i presidenti che glieli danno.

Gaetano ha detto...

Diciamo pure che il MU può permettersi di spendere cifre folli per un allenatore visto il fatturato che è tra i primissimi al mondo.
Semmai è opinabile il fatto che alcune società con fatturati non proprio di primo livello, spendano a destra ed a manca per poi ritrovarsi sull'orlo del fallimento costrette magari a cedere la proprietà per evitare guai peggiori

Nerazzurro ha detto...

@ Gaetano. Ogni riferimento all'Inter è puramente casuale....

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails